Ultimo aggiornamento: 04.12.20

 

Un buon aspirabriciole può far risparmiare tempo nella pulizia degli interni del proprio veicolo e in parte anche la spesa dell’autolavaggio.

 

Siete stanchi di portare sempre la vostra macchina all’autolavaggio per pulire gli interni dai peli del vostro fedele amico a quattro zampe o dalle briciole create dai bambini (o magari dai vostri amici) quando sgranocchiano patatine sui sedili di dietro? L’aspirabriciole è una soluzione comoda e pratica che vi permette di rimettere in sesto gli interni del vostro veicolo anche dopo un lungo viaggio in compagnia. 

Grazie a questo elettrodomestico potrete evitare di rimuovere i tappetini per lavarli e pulire con facilità anche il portabagagli dell’automobile. Come potete immaginare però, non tutti gli aspirabriciole sono uguali, infatti esistono modelli adatti alla pulizia della propria automobile. Questi sono solitamente di piccole dimensioni e funzionano senza fili, in modo da garantire all’utente una buona maneggevolezza senza alcun impedimento. 

Se siete interessati vi consigliamo di puntare su un aspirabriciole economico con un buon rapporto qualità-prezzo. Tenete conto che per pulire l’automobile non avrete bisogno di modelli costosi con particolari tecnologie, solitamente adibiti alla manutenzione di tavoli da lavoro o alla pulizia intensiva di appartamenti o mobili. Qui di seguito troverete le tre caratteristiche principali da conoscere prima di acquistare un buon aspirabriciole.

 

Potenza sufficiente per la pulizia di briciole, peli di cane e sporcizia

La potenza di un aspirabriciole si misura in Watt, di conseguenza più alto sarà il wattaggio di un modello e più questo sarà performante. Le performance di un prodotto si valutano in base a quanto velocemente riuscirà ad aspirare le briciole ed altri residui di sporcizia. Un modello ‘entry level’ può arrivare a massimo 10 watt di potenza che per pulire l’automobile vanno benissimo.

Gli aspirabriciole moderni sfruttano la recente tecnologia ciclonica, quindi sarà possibile usarli senza preoccuparsi di otturare il filtro quando si raccoglie troppa polvere. Tenete conto che un aspirabriciole con tecnologia ciclonica avrà un prezzo più alto rispetto a quelli normali, senza risultare eccessivamente costoso. 

In generale quindi vi consigliamo di puntare su questa tipologia, specialmente se dovete usarlo con una certa frequenza. I modelli ciclonici inoltre, potranno durare molto di più e sono estremamente pratici. Per svuotare la polvere e la sporcizia accumulate infatti basta rimuovere il contenitore e svuotarlo nella spazzatura.

Carica della batteria breve

Partiamo dal presupposto che un aspirabriciole per automobile deve avere una batteria interna ricaricabile, in modo da poterlo usare senza doverlo attaccare alla presa della corrente. Questo è un requisito indispensabile se non avete un garage, quindi fate molta attenzione quando leggete le specifiche di un prodotto in modo da fare l’acquisto giusto. Per quanto riguarda la durata della batteria si potrebbe desiderare di meglio. Gli aspirabriciole infatti non sono particolarmente famosi per la durata della carica che, anche nei migliori modelli, non supera 30 minuti di autonomia, mentre quelli economici arrivano appena a 15 minuti. 

Per la pulizia di un’automobile di piccole dimensioni sono sufficienti, ma con un veicolo grande come un SUV o un furgone la breve durata della batteria può diventare un problema se non ci si organizza bene. La ricarica completa della batteria dell’aspirabriciole può richiedere 3 o 5 ore di tempo.

Accessori in dotazione

Una volta acquistato l’aspirabriciole per la vostra automobile, perché non usarlo anche per le pulizie in casa? Torna molto utile per pulire immediatamente il tavolo o una scrivania dopo i pasti, oppure per rimuovere i peli del cane o del gatto dal divano e dal letto. Cercate un modello che disponga di una buona dotazione di beccucci adatti alla pulizia di vari materiali. 

In generale i beccucci degli aspirabriciole devono avere una forma lunga e stretta, ideale per raggiungere i punti nascosti negli angoli. Non tutti i modelli dispongono della stessa dotazione, quindi vi consigliamo di controllare sulle schede dei prodotti in modo da verificare quali accessori sono inclusi nel prezzo.

Ora che sapete quali sono le caratteristiche principali degli aspirabriciole e avete valutato vantaggi e svantaggi potete comprare un modello con più sicurezza. In ogni caso vi consigliamo di effettuare una buona manutenzione e pulizia dell’utensile con una certa frequenza, in modo da aumentare la sua durata nel tempo.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments