Ultimo aggiornamento: 12.07.20

 

Viaggiare in automobile comporta una serie di spese che possono rendere il tragitto abbastanza costoso. Oltre al carburante bisogna mettere in conto i costi dei pedaggi autostradali e quelli delle varie soste negli autogrill per prendere un caffè, delle bevande o del cibo. I ristoranti nelle aree di servizio spesso presentano dei prezzi abbastanza alti, per questo si può ammortizzare sulla spesa portando bevande e cibo da casa. Rimane sempre il problema di dove conservarli in modo che rimangano freschi durante il viaggio, specialmente durante i mesi più caldi dell’estate. 

 

La soluzione è comprare un buon frigo auto dove poter tenere tutto l’occorrente alla temperatura ottimale. Oltre a poter conservare il cibo per il viaggio, questo apparecchio può tornare molto utile per trasportare pietanze e bevande da consumare a casa di amici o parenti. Questo mini-elettrodomestico inoltre è particolarmente apprezzato dai campeggiatori che amano fare scorta di viveri e cucinare all’aria aperta. 

Se siete interessati all’acquisto ma non conoscete le caratteristiche principali, allora siete arrivati sulla pagina giusta. Qui potrete trovare degli utili consigli d’acquisto che vi permetteranno di scegliere il miglior frigo auto venduto online.

 

Le dimensioni

Una caratteristica particolarmente importante che dovrete valutare attentamente prima dell’acquisto. Ci sono frigoriferi per auto molto grandi che poco si adattano al trasporto in un mezzo di piccole dimensioni, quindi è sempre meglio non esagerare e considerare attentamente le misure del prodotto desiderato. 

Dalle dimensioni spesso dipende anche la sua capienza, da valutare sempre in base alle proprie esigenze. Se vi serve un frigo auto per portare giusto qualche bevanda in spiaggia o al parco, allora non vi conviene comprare un modello da 40 litri, in quanto andrà benissimo un prodotto compatto da 20 litri. 

Per un viaggio lungo con tutta la famiglia o un gruppo di amici invece è meglio optare per un modello capiente, specialmente se volete portare con voi del cibo per le varie soste e degli snack. Capienza e dimensioni sono fattori che influiscono sul peso del frigorifero e in alcuni casi sul prezzo di vendita. 

Design

In generale i frigo per auto sono mini-elettrodomestici molto funzionali, per questo la maggior parte dei modelli in commercio si presenta con un design abbastanza generico e senza troppi fronzoli. Potete trovare dei prodotti con qualche funzione in più come un display LCD dove poter controllare la temperatura e la funzione memoria per il salvataggio delle impostazioni. 

Queste caratteristiche non sono indispensabili, mentre è molto importante che il frigo disponga di una maniglia ergonomica per il trasporto, senza la quale farete più fatica del dovuto. Sui colori e sulla forma non possiamo darvi particolari aiuti, in quanto la scelta si basa sui gusti personali, state solo attenti a non optare per un modello dal look troppo particolare che potrebbe rivelarsi poco capiente o poco funzionale. 

 

Performance

La funzione principale del frigo auto è quella di tenere al fresco bevande e cibo, sebbene i modelli più venduti dispongono anche della possibilità di scaldare il contenuto. I prodotti più performanti possono raggiungere temperature sotto lo zero e sopra i 60 gradi in pochissimo tempo, si parla infatti di una mezz’ora scarsa. Come potete immaginare però più il prodotto sarà performante e più il suo costo sul mercato sarà alto. 

Per affrontare un viaggio con alimenti e bevande preparate da casa, non è necessario usare un frigo estremamente performante, in quanto anche un modello economico potrà rinfrescare e riscaldare il contenuto con risultati ottimali. Tenete conto solo del fatto che un modello ‘entry level’ non arriverà a temperature elevate e non potrà andare sotto i 10 gradi, quindi non si potrà usare per conservare del gelato o congelare il cibo. 

 

Classe energetica

Il frigo auto solitamente si presenta con un collegamento alla presa da 12 volt per l’accendisigari dell’automobile che vi permette di usarlo mentre viaggiate. L’apparecchio prenderà l’energia dalla batteria dell’automobile, quindi è consigliabile considerare la sua classe energetica in modo da non rischiare di rimanere con l’auto in panne a causa della batteria scarica. 

Il nostro suggerimento è quello di optare per un frigo auto che abbia una classe energetica A+ come minimo, mentre se invece avete un buon budget potrete sceglierne anche uno A++ o A+++. Oltre alla presa da 12 volt, la maggior parte dei modelli include anche una presa da 230V per il collegamento alla rete elettrica, quindi potrete tranquillamente usare il vostro mini-frigo anche in casa o in ufficio. 

La manutenzione

Eccoci arrivati allo svantaggio principale dei frigo per auto, ovvero la manutenzione. Quando viene caricato al massimo, questo elettrodomestico tende a creare moltissima condensa che viene raccolta in una vaschetta. Questa va svuotata periodicamente e pulita utilizzando della candeggina, dell’aceto e del disinfettante, al fine da mantenere il frigorifero pulito e funzionante. 

Per evitare questo inconveniente evitate di riempirlo al massimo così da lasciare sempre un minimo di spazio. Allo stesso modo non è consigliabile impostare la temperatura al minimo in quanto si potrebbero formare del ghiaccio all’interno che può bloccare il frigorifero e impedirne l’utilizzo. Se capita, non potrete fare altro che svuotare il frigorifero di tutto il suo contenuto e spegnerlo, attendendo che il ghiaccio si sciolga. Mettete uno o più asciugamani sotto il frigo in modo da raccogliere l’acqua creata dal ghiaccio sciolto e controllate sempre la vaschetta della condensa. Una volta sciolto tutto il ghiaccio potrete tornare a utilizzare il dispositivo, magari pulendolo accuratamente e asciugando le parti interne ed esterne con un panno.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments