Ultimo aggiornamento: 12.11.19

 

Prima di immettersi su strada, ci sono alcuni accorgimenti di cui tener conto per evitare spiacevoli situazioni. Scoprite in questo articolo di cosa si tratta.

 

Che sia inverno oppure estate, se avete intenzione di fare un viaggio in auto, c’è bisogno di seguire alcuni accorgimenti e porre attenzione ad alcuni dettagli apparentemente scontati.

Soprattutto per chi è alla guida, avere un’esperienza confortevole e sicura, permette di non accusare problemi di alcun genere nel corso del viaggio. 

Non è un segreto che le strade italiane ogni anno siano invase da milioni di persone che scelgono di muoversi sulla quattro ruote. Il dato non può spaventare, anche perché l’auto è essenziale per raggiungere il luogo di villeggiatura nel periodo vacanziero ma anche il luogo di lavoro e aiuta a spostarsi con estrema facilità.

Si tratta di una vera necessità, soprattutto nel caso di metropoli come Milano o città come Torino e Bologna. A tal proposito allora abbiamo stilato alcune accortezze da avere e alcuni consigli che possono fare al caso vostro, in modo da migliorare il viaggio sia a voi e sia ai vostri passeggeri.

 

Gli pneumatici

Per quanto concerne i veicoli come le autovetture, il principale sostegno che permette lo spostamento sono le gomme. Queste sono infatti l’unico punto della macchina a contatto con l’asfalto e, perciò, è assai importante averle di buona qualità e non usurate. 

La motivazione non è solamente estetica, ma soprattutto di sicurezza durante la guida. Se la pressione non è adeguata o il battistrada è troppo liscio, si può rischiare di non frenare adeguatamente in casi di emergenza o addirittura di slittare con l’auto su strade bagnate. 

 

 

Per ragioni strutturali, al loro interno è presente dell’aria, i cui livelli vanno misurati almeno una volta al mese e con le gomme fredde, per evitare che l’aria compressa sia più espansa con il calore. 

Tenete sempre a portata di mano il libretto di istruzioni dell’auto, ovvero quel libricino  consegnato al momento dell’acquisto, perché vi serve per avere il dato riguardante la pressione.

Meglio non seguire il proprio istinto in questi casi, perché nella migliore delle ipotesi, uno pneumatico troppo gonfio potrebbe semplicemente forarsi con più facilità, oppure, malauguratamente, scoppiare mentre siete in corsa.

Ritoccare il livello della pressione non è solo pericoloso, ma anche illegale poiché vietato dal Codice della Strada che disciplina, secondo l’art. 167, l’utilizzo e la corretta manutenzione delle gomme.

 

L’aria condizionata

Quante volte è successo di aver lasciato l’auto in sosta o parcheggiata sotto il sole cocente e, al  ritorno, sembrava di essere in un forno? Purtroppo è una situazione che capita a tutti prima o poi, specialmente nella stagione calda. 

Potreste avere anche i migliori coprisedili auto, ma ciò non vi salverà dall’incombenza di questa rovente situazione. Allora un valido accorgimento, oltre quello di parcheggiare in un posto all’ombra con i pannelli parasole, è quello di modificare l’aria condizionata della propria vettura.

È un’alternativa costosa rispetto le altre citate, ma può solo dare beneficio alla vostra guida, soprattutto quando l’unica soluzione è quella di aprire i finestrini per far arieggiare, rischiando che il carburante termini più velocemente. 

Quello che dovrete modificare è solo il getto d’aria non appena viene messa in moto la macchina e acceso il sistema di ventilazione. Valutate anche di tenere le porte aperte per almeno un minuto prima di mettervi in macchina, in modo da compensare l’aria calda interna con quella esterna a una temperatura leggermente più bassa.

 

In base alle temperature

Qualora siate costretti a viaggiare nelle ore più calde della giornata, non preoccupatevi, perché ci sono alcuni consigli anche per voi. Munitevi di un minifrigo da poter tenere in auto e accendere con un semplice cavetto USB. Quindi portate sempre una bottiglia d’acqua non troppo fredda da avere vicino. 

Se viaggiate da soli è un conto, ma se invece siete in compagnia di bambini o animali, fate attenzione alla temperatura del veicolo, a prescindere che sia in corsa oppure fermo. Durante la percorrenza, vi consigliamo di mantenere una temperatura in macchina maggiore di 20° C, senza direzionare i bocchettoni direttamente su di voi.

D’altro canto, anche nelle stagioni più fredde la regola è la stessa: evitare lo sbalzo termico.

 

Una selezione accurata

Siete pronti all’esodo, oppure no? A prescindere che si tratti delle ferie estive o di quelle invernali, uno dei problemi più importanti e sentiti è quello di dover scegliere quante valigie portare con sé.

Spesso però non si tiene conto della mole di bagagli che un veicolo può sostenere e che, soprattutto se in un numero alto, incidono sia sulla velocità dell’auto e sia sul carburante consumato.

Per questo motivo è bene fare una scelta accurata dello stretto necessario, senza ingombrare il portabagagli, finendo per oscurare anche la visione dallo specchietto retrovisore. 

Ricordatevi di controllare le condizioni meteo durante tutto il tragitto e di sostare ogni tanto in autogrill per fare rifornimento e rifocillarvi. Se le temperature sono alte, tenete anche in considerazione di non chiudervi nell’auto immediatamente dopo mangiato. 

Secondo alcuni studi scientifici, mettersi alla guida con temperature uguali o superiori a 35 gradi, equivale ad assumere delle bevande alcoliche, quindi a non essere lucidi. La motivazione? È molto semplice: con le temperature alte, l’afflusso di sangue al cervello viene drasticamente rallentato, traducendosi in una minore prontezza e un più alto rischio di sonnolenza.

 

 

Risparmiare su lunghe tratte

Dell’argomento sicurezza su strada, secondo noi, fa parte anche l’attenzione riservata al risparmio sulle lunghe tratte. Nel corso del tempo, viaggiare con poco gasolio non può che rovinare il serbatoio e anche il vostro portafoglio. 

Un consiglio è allora quello di fare ogni volta il pieno di carburante invece che riempirlo solo con 10 o 20 euro. Si può anche valutare l’opzione di aggiungere prodotti speciali per la manutenzione dei filtri, quindi avendo un carburante più pulito, viaggiando più sicuri.