Ultimo aggiornamento: 14.08.20

 

Copricerchi da 15’’ – Guida all’Acquisto e Confronti

 

I copricerchi sono tra i componenti esterni dell’automobile a rovinarsi più in fretta, per questo spesso vanno sostituiti con modelli nuovi. A volte poi, dopo qualche tempo, si desidera modificare un po’ il look della propria vettura, dunque l’acquisto di questo prodotto può aiutare a rinnovare lo stile dell’auto. Qualunque siano le vostre necessità, sul mercato si possono trovare quelli originali e quelli universali, per questo scegliere il prodotto giusto può rivelarsi un’impresa più difficile del previsto. In questa pagina potrete trovare dei pratici consigli all’acquisto e una classifica dei migliori modelli per rapporto qualità-prezzo. Se non avete tempo di leggerla tutta possiamo subito consigliarvi Fiat Copricerchio Originale per Ducato 15’’, ideale se possedete un furgone di questo tipo visto che sono espressamente pensati per sostituire quelli originali. In alternativa, per le automobili a marchio Ford, potete optare per il ricambio originale Ford Copricerchio 16’’ 1 pezzo.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori copricerchi da 15” – Classifica 2020

 

 

Copricerchio da 15″ Fiat

 

1. Copricerchio originale per Fiat Ducato 15’’ con stemma

 

Nella scelta di un copricerchio per la propria automobile, spesso conviene puntare su un modello originale, specialmente quando dovete sostituirne solo uno in modo da non rovinare l’aspetto estetico del veicolo. Questo copricerchio da 15’’ Fiat si presenta con il design autentico di quelli di serie della famiglia di furgoni Ducato, contraddistinti dallo stemma di colore rosso con il famoso logo della ditta. 

Non a caso è stato realizzato appositamente per la sostituzione di copricerchi su questi veicoli, quindi ve lo consigliamo se ne possedete uno. La dimensione del modello è standard, per questo non è possibile trovare altre misure ma almeno non avrete alcun problema nel montaggio. 

Il prezzo del prodotto è abbastanza alto, specialmente se consideriamo la possibilità di ottenere copricerchi compatibili con Fiat Ducato venduti online a un costo più basso, ma se pensiamo che si tratta del modello originale allora possiamo chiudere un occhio. 

 

Pro

Fiat Ducato: Si tratta del copricerchio originale per questo modello di furgone, ideale per effettuare una sostituzione senza alterare l’aspetto estetico del veicolo.

Design: Il copricerchio si presenta con un look accattivante caratterizzato dallo stemma rosso acceso e dal logo della famosa ditta automotive italiana. 

Misure: Il copricerchio è di 15’’, la misura standard di quelli Fiat Ducato, quindi non dovrete perdere tempo per trovare la dimensione giusta. 

 

Contro

Prezzo: Non è altissimo per un prodotto originale, ma bisogna considerare sempre che se dovete sostituire quattro copricerchi allora la spesa sarà abbastanza elevata. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Copricerchio da 15″ Ford

 

2. Ford Copricherchio 16’’ 1 pezzo

 

I ricambi originali sono sempre più costosi di quelli universali, compatibili con molte vetture, ma nel caso dei copricerchi spesso è necessario puntare su questi modelli in modo da non avere problemi con le misure e il montaggio. 

Se dovete sostituire un copricerchio per la vostra automobile targata Ford, allora questo è il prodotto che fa per voi. Nonostante sia un prodotto originale, viene venduto a prezzi bassi quindi accessibile anche se non avete un budget alto a disposizione. C’è da dire però che si tratta di un solo pezzo, quindi se dovete sostituire tutti i copricerchi la spesa sarà più alta. 

Il prodotto si può montare sui veicoli Ford dal modello Focus MK3 del 2012 in poi, quindi attenzione alla compatibilità. L’installazione avviene facilmente grazie al pratico sistema ad incastro del copricerchio con la ruota del veicolo. 

 

Pro

Compatibilità: Si adattano ai veicoli Ford Focus MK3 del 2012 in poi, ideali quindi per sostituire copricerchi rovinati e usurati con un prodotto originale. 

Installazione: Grazie al pratico sistema di aggancio, potrete facilmente incastrare il copricerchio alla ruota del veicolo senza fare alcuno sforzo. 

Originali: Avrete la garanzia di comprare un copricerchio realizzato dalla stessa ditta produttrice della vostra automobile.

 

Contro

Prezzo: Come per tutti i prodotti originali, anche questi sono abbastanza costosi specialmente se consideriamo che il prezzo equivale ad un solo copricerchio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Copricerchio da 15″ universale

 

3. Sakura Copricerchi Set di 4 Misura Universale Rapide 15’’

 

Sebbene i prodotti originali siano quelli più indicati per sostituire i copricerchi di alcune automobili, quelli più convenienti sono i modelli universali. Non a caso il Sakura è il miglior copricerchio sul mercato a livello di qualità-prezzo, specialmente perché viene venduto in set da quattro. 

Questo vuol dire che potrete sostituire tutti i copricerchi della vostra vettura senza spendere troppo. Potete scegliere se acquistare il modello da 15’’ o quello da 16’’ e scegliere tra diversi design, quindi non dovrete fare altro che prendere bene le misure del vostro pneumatico. 

Nonostante siano un modello universale, si rivelano abbastanza semplici da installare anche se siete alle prime armi. Il loro unico difetto sono i materiali poco resistenti che inficiano sulla longevità dei copricerchi. Se non sapete dove acquistare il prodotto nuovo, cliccate pure sul link qui di seguito. 

 

Pro

Convenienti: A un costo basso potrete acquistare un set di quattro copricerchi per effettuare una sostituzione completa di quelli vecchi.
Universale: Questo prodotto è compatibile con la maggior parte delle automobili sul mercato, non per niente è uno dei più venduti. Inoltre si può installare facilmente grazie a un pratico sistema di aggancio.

Design: Accattivante e piacevole, il look di questi copricerchi può darvi molte soddisfazioni, inoltre potrete scegliere tra diversi disegni e tra due misure. 

 

Contro

Materiali: Non sono proprio i copricerchi più resistenti sul mercato, ma a questo prezzo non si può chiedere di più.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Copricerchio da 15″ Sparco

 

4. Sparco Copricerchi Argento/Nero 15’’ Set di 4

 

Sono molti i pareri positivi degli utenti su questo set di copricerchi da 15 pollici Sparco che vi permette di effettuare una sostituzione completa per tutti gli pneumatici della vostra vettura, senza dover spendere cifre esorbitanti. 

Il prodotto, realizzato da un brand che è una garanzia quando si parla di accessori per le automobili, è disponibile in diverse misure, tra le quali quella da 15’’, inoltre potrete scegliere tra vari colori in modo da comprare quello che si adatta di più alla vostra vettura. La compatibilità è garantita per molti veicoli, inoltre il montaggio semplice vi permette di installare i copricerchi senza fare fatica e di farli aderire perfettamente allo pneumatico. 

Nella confezione troverete anche le istruzioni in italiano, ideali se siete alle prime armi. Come molti modelli universali, anche questi sono realizzati in plastica, quindi resistenza e durevolezza non sono proprio i loro punti di forza. 

 

Pro

Convenienti: A un costo basso potrete acquistare un set di quattro copricerchi per una sostituzione completa sul vostro veicolo.

Compatibilità: Si adattano a tantissime automobili, basta scegliere la misura giusta tra quelle disponibili. Sono in vendita in diversi colori, quindi potrete comprare quello più adatto per la vostra automobile.

Installazione: Si montano facilmente grazie al sistema di aggancio che li fa aderire completamente allo pneumatico. Nella confezione troverete anche il manuale d’istruzioni in italiano.

 

Contro

Poco resistenti: Sono realizzati in plastica, quindi non aspettatevi un prodotto solido né troppo durevole nel tempo.

Acquista su Amazon.it (€31)

 

 

 

Copricerchio da 15″ nero

 

5. Sparco Set Copricerchi Sicilia 15, nero/carbone

 

La ditta torinese Sparco si distingue per la produzione di copricerchi universali venduti a un prezzo conveniente. Tra le sue linee più apprezzate troviamo quella Sicilia, contraddistinta da un colore nero e da un design accattivante, in grado di dare un look moderno alla vostra automobile. 

La confezione ne contiene quattro e viene venduta a un prezzo molto conveniente, spesso equivalente a quello di un singolo copricerchio originale. La compatibilità è davvero elevata, potrete infatti installarli sugli pneumatici di tantissime automobili, avvalendovi del pratico sistema di montaggio con agganci. 

Sui materiali, questi cerchioni si rivelano leggermente più resistenti di altri modelli universali, sebbene non potete comunque aspettarvi troppo a livello di durevolezza in quanto sono stati realizzati in plastica. 

 

Pro

Design: Il look moderno di questi copricerchi vi permette di dare un aspetto accattivante agli pneumatici della vostra automobile. 

Universali: Sono compatibili con la maggior parte delle automobili presenti sul mercato, inoltre vengono venduti in una confezione da quattro, quindi potrete effettuare un cambio completo per i vostri pneumatici. 

Montaggio: Grazie ai pratici agganci dei copricerchi, potrete farli aderire perfettamente allo pneumatico senza fare troppi sforzi. 

 

Contro

Materiali: Si rivelano leggermente più resistenti di altri modelli universali, ma sono pur sempre realizzati in plastica, un materiale non proprio resistente o durevole nel tempo. 

Acquista su Amazon.it (€43.92)

 

 

 

Copricerchio da 15″ Cartrend

 

6. Cartrend 75568 Copricerchi Daytona Set di 4 

 

Tra i migliori copricerchi del 2020 quelli di Cartrend ci hanno colpiti per il prezzo conveniente e per la confezione contenente ben quattro pezzi che vi permettono di effettuare un ricambio completo per i vostri pneumatici. Il design moderno si adatta ad utilitarie e sportive, inoltre la compatibilità elevata consente di montarli facilmente su tantissime automobili. 

La misura è standard da 15’’ e dispongono di un sistema di installazione davvero intuitivo. Per montarli infatti è sufficiente incastrare l’anello di metallo al copricerchio e poi attaccare il tutto allo pneumatico. 

Come molti modelli universali, anche i Cartrend risentono dei materiali non proprio di alta qualità utilizzati per la realizzazione. La plastica infatti non può durare a lungo nel tempo e potrebbe rovinarsi facilmente anche durante le operazioni di montaggio, quindi bisogna maneggiare i copricerchi con una certa cautela.

 

Pro

Design: Una caratteristica particolarmente apprezzata, il look di questi copricerchi può dare un aspetto moderno e dinamico alla vostra automobile. 

Compatibilità: Si possono montare sulla maggior parte delle automobili con pneumatici che supportano copricerchi di misura 15’’.Montaggio: L’installazione intuitiva con anello ad incastro vi permette di montarli senza troppi problemi, anche se siete alle prime armi. 

Prezzo: Si tratta di un set di quattro copricerchi universali venduto a un costo pari a quello di un singolo modello originale.

 

Contro

Materiali: Un difetto che affligge la maggior parte dei copricerchi universali, che sono realizzati in plastica e quindi poco resistenti.

Acquista su Amazon.it (€23.95)

 

 

 

Copricerchio da 15″ WRC

 

7. WRC 7469 Set Copricerchi 15’’ pollci, Set di 4

 

Se siete appassionati di rally, ma non sapete quale copricerchio comprare, allora potrete rimanere molto soddisfatti dal design di questo modello che presenta il logo del WRC (World Rally Championship). 

Il look accattivante potrà dare alla vostra automobile un aspetto dinamico e moderno, inoltre nella confezione troverete ben quattro copricerchi per poter effettuare la sostituzione su tutti gli pneumatici. C’è da dire che il prezzo di questo set è un po’ più alto rispetto a quello degli altri prodotti universali, quindi prima di acquistarlo vi suggeriamo di considerare se ne valga la pena.

Questo perché a livello di materiali non ci troviamo davanti a niente di speciale, in quanto sono stati realizzati in plastica ABS. Essendo disponibili in diverse misure vi invitiamo a prendere bene le misure del diametro degli pneumatici. 

 

Pro

WRC: Il logo del World Rally Championship potrà fare la vostra felicità se siete amanti del rally, inoltre il design degli pneumatici potrà dare alla vostra automobile un aspetto moderno e dinamico.

Universali: La compatibilità elevata dei copricerchi permette di installarli su tantissimi modelli di automobili prodotti da diverse marche.

 

Contro

Prezzo: Rispetto ad altri set di copricerchi universali, questi costano leggermente di più. Probabilmente si paga la prestigiosa licenza del campionato mondiale di rally. 

Materiali: I copricerchi sono stati realizzati in plastica e quindi non troppo resistenti, cosa che non giustifica il prezzo elevato. 

Acquista su Amazon.it (€46.9)

 

 

 

Copricerchio da 15″ compatibile con Fiat Grande Punto

 

8. Ricambiitalia 2017 Set 4 Copericerchi 15’’ Pollici 

 

I copricerchi originali si presentano solitamente in singolo pezzi dal costo elevato, ma ogni tanto si può trovare qualche offerta conveniente come questa. Pur non essendo un prodotto originale, il design ricalca perfettamente quello dei copricerchi dell’azienda di Torino, quindi potete effettuare il cambio senza rinunciare al logo della famosa ditta automotive italiana. 

Il set è compatibile con Fiat Grande Punto e contiene quattro copricerchi, inoltre il tutto è venduto a una cifra ragionevole, il che non guasta. Il montaggio è abbastanza semplice, in quanto è sufficiente attaccarli al cerchione dello pneumatico tramite un pratico sistema di aggancio. 

Non ci hanno colpito particolarmente i materiali, dato che sono realizzati in plastica ABS poco resistente che potrebbe non durare troppo nel tempo. C’è da dire però che in generale questo svantaggio lo si trova in tutti i modelli non originali. 

 

Pro

Fiat: Sebbene non sia un prodotto originale, questo set di quattro pneumatici presenta il logo della ditta automotive italiana.

Compatibilità: Si adatta perfettamente alla Fiat Grande Punto, quindi se possedete questa vettura e non volete spendere troppo, allora questo è il set di copricerchi giusto per voi. 

Montaggio: L’installazione avviene facilmente tramite il pratico sistema di aggancio al cerchione della vettura. 

 

Contro

Materiali: I copricerchi contenuti nel set sono stati realizzati in plastica ABS, non particolarmente resistente o durevole nel tempo. 

Acquista su Amazon.it (€30.7)

 

 

 

Guida per comprare un copricerchio

 

Dopo aver fatto una comparazione tra le offerte e letto le nostre recensioni, potreste avere ancora qualche dubbio su come scegliere un buon cerchione. In effetti sul mercato ci sono davvero tantissimi modelli disponibili, quindi si può rimanere abbastanza confusi e non sapere come orientarsi. 

Nella nostra pagina abbiamo pensato di inserire questa guida che vi darà delle utili informazioni, aiutandovi a trovare il copricerchio giusto per le vostre esigenze e per la vostra automobile, distinguendo tra le diverse caratteristiche importanti. Quelle di cui tenere conto sono la tipologia di copricerchio (originale o universale), il montaggio, le dimensioni e il design. Procediamo con ordine.

Originali o universali? 

In generale possiamo distinguere i copricerchi in due categorie: quelli originali e quelli universali. I modelli originali sono progettati dalle stesse ditte automotive come prodotti di ricambio compatibili solo con vetture della stessa marca, mentre quelli universali vengono realizzati da terze parti e sono compatibili con la maggior parte dei veicoli in circolazione. Il vantaggio dei modelli originali sta prima di tutto nella qualità dei materiali, una garanzia per la resistenza e la durevolezza nel tempo del prodotto. A questo si aggiunge la possibilità di sostituire i copricerchi rovinati con un modello autentico della stessa ditta produttrice del proprio veicolo. Come tutti i ricambi originali però, anche questa tipologia si presenta con un prezzo abbastanza alto sul mercato. 

I modelli universali con design e dimensioni di vario tipo, si presentano in confezioni da quattro copricerchi, adatti per un ricambio completo a un costo basso. Il loro svantaggio principale sono i materiali, infatti sono solitamente prodotti in plastica ABS che rende i copricerchi poco resistenti agli urti e meno durevoli nel tempo rispetto ai prodotti originali.

Per quanto riguarda la spesa, contate che il costo di un copricerchio originale singolo può equivalere o superare quello di un set di quattro universali, quindi bisogna farsi due calcoli, nel caso vogliate effettuare una sostituzione completa per tutti gli pneumatici. 

 

Montaggio

L’installazione dei copricerchi è abbastanza semplice, in quanto la maggior parte dei modelli originali e universali dispone di un pratico sistema di aggancio che sfrutta un cerchietto interno per l’attacco al cerchione. Questo sistema può avere qualche variazione da modello a modello, ma in generale risulta molto pratico anche se siete alle prime armi. 

L’unico problema si può presentare con i copricerchi universali che, come detto nel paragrafo precedente, presentano materiali mediamente abbastanza fragili. Durante il montaggio infatti è consigliabile maneggiarli con una certa cura, in quanto il cerchietto interno potrebbe deformare la plastica e renderli inutilizzabili. 

Tenete conto anche delle dimensioni del prodotto, in quanto dovete cercare il copricerchio con la misura corrispettiva al cerchio dei vostri pneumatici. I modelli originali solitamente si presentano con una dimensione standard da 15’’, quindi non dovreste avere problemi. Discorso diverso però va fatto per i prodotti universali, in quanto, essendo compatibili con molti veicoli, vengono venduti in dimensioni diverse, che vanno dai 14’’ ai 18’’. 

Design

Sul design dei cerchioni non possiamo essere di molto aiuto, in quanto la scelta dipende molto dai vostri gusti personali. Tenete conto che i modelli originali si presentano solitamente con il logo della ditta, quindi non sarà possibile scegliere tra diversi ‘look’. 

I prodotti universali invece non dispongono di alcun logo (salvo rari casi) e quindi vengono venduti con una vasta gamma di design diversi che potrete scegliere in base alle vostre esigenze. Il nostro consiglio è quello di far combaciare l’estetica e il colore del copricerchio con quello della vostra automobile. È importante che i nuovi copricerchi abbiano un look moderno, in grado di dare al vostro veicolo un aspetto accattivante ma che si intonino anche alla linea della vettura. Meglio evitare accostamenti pacchiani e poco credibili (come per esempio i copricerchi griffati WRC su un’utilitaria con qualche annetto sulle spalle…).  

 

 

 

Come montare un copricerchio

 

I cerchi degli pneumatici non sono proprio belli da vedere, per questo vengono utilizzati dei copricerchi dal design vario in modo da rendere l’automobile più presentabile. All’acquisto di un nuovo veicolo troviamo quelli di serie che nel tempo si possono rovinare a causa degli agenti esterni e di possibili urti. In questo caso si può decidere di lasciarli attaccati, ma l’effetto estetico non sarà soddisfacente. 

Una delle ragioni principali che fa desistere gli utenti dall’acquistare nuovi copricerchi di ricambio è il montaggio, ma in realtà come vedremo in questa parte del nostro articolo, si tratta di un’operazione molto semplice che si potrà effettuare anche senza avere particolari conoscenze nel campo delle automobili. 

Fase preliminare

Prima di montare il copricerchio dovete tenere conto della misura dello pneumatico. In generale quelli di ricambio prodotti dalle ditte automobilistiche hanno le stesse misure di quelli originali, quindi verranno venduti in una misura unica. Nel caso dei prodotti universali invece dovrete stare attenti al diametro dei cerchi degli pneumatici e conoscere bene la misura in pollici che può variare dai 14”” ai 18’’. Solitamente la misura è rappresentata sulla sigla dello pneumatico con le ultime due cifre poste dopo la R (ad esempio R15), quindi potrete controllarla facilmente. 

 

Operazioni di installazione 

Una volta scelto il copricerchio giusto, non dovrete fare altro che montarlo. Prima di tutto vi consigliamo di seguire le istruzioni nella confezione, in quanto l’installazione potrebbe variare da modello a modello. In linea di massima però i copricerchi dispongono di un sistema di aggancio allo pneumatico che consiste in un anello di metallo più piccolo da fissare al retro del copricerchio e che in seguito andrà attaccato al cerchio dello pneumatico. Questa installazione risulta molto pratica, ma dovrete comunque fare un po’ di attenzione ad attaccare correttamente il cerchietto metallico, specialmente con i modelli universali che solitamente sono realizzati in plastica ABS abbastanza fragile. 

Altre tipologie

Se questo sistema non vi sembra abbastanza sicuro, allora potete optare per copricerchi da montare tramite l’utilizzo di bulloni che andranno fissati direttamente alle ruote. Questo metodo è più sicuro del cerchietto metallico, in quanto riduce drasticamente il rischio di perdere i copricerchi. 

Il risvolto della medaglia sta nella difficoltà di installazione che prevede l’utilizzo di un cric per sollevare l’automobile, proprio come se volessimo sostituire una ruota. In seguito si dovranno svitare i bulloni per rimuovere i vecchi copricerchi, e poi riavvitarli una volta fissati quelli nuovi. Questa modalità di installazione è abbastanza comune nei copricerchi di serie, sebbene non sia compatibile con tutte le tipologie di automobile.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa vuol dire copricerchio universale?

Gli universali sono modelli di copricerchio con un’elevata compatibilità, quindi installabili su tantissime automobili. Questi non vengono prodotti dalle ditte automobilistiche, bensì da terze parti e si presentano sul mercato con un costo molto più basso rispetto ai ricambi originali. Tipicamente si presentano in confezioni da quattro pezzi, quindi potrete sfruttarli per effettuare un cambio completo, sostituendo tutti i vecchi copricerchi. Potete trovare tantissimi prodotti universali con design differenti, in modo da poterli adattare alla vostra vettura e ai vostri gusti. 

I copricerchi venduti online sono resistenti?

Dipende molto dalla tipologia. I copricerchi originali prodotti come parti di ricambio dalle ditte automobilistiche si presentano con materiali resistenti in grado di resistere agli agenti esterni e agli urti con efficacia. Per quanto riguarda i modelli universali compatibili con più automobili, sono solitamente prodotti in plastica ABS, quindi non presentano lo stesso tipo di qualità costruttiva dei ricambi originali. La plastica potrà resistere alle intemperie e agli agenti atmosferici, ma si rivela poco efficace contro gli urti, specialmente contro i bordi dei marciapiedi in fase di parcheggio, e inoltre richiede un minimo di attenzione nella fase di montaggio. 

 

È difficile montare i copricerchi?

La maggior parte dei modelli venduti online dispone di un sistema di aggancio al cerchio dello pneumatico molto semplice e intuitivo. In pratica avrete a disposizione un cerchietto metallico da applicare sul retro del copricerchio e che in seguito si potrà agganciare allo pneumatico per la massima aderenza. Questo procedimento richiede un minimo di attenzione in quanto nell’applicazione del cerchietto si potrebbe rovinare il copricerchio, specialmente se questo è di plastica. Se disponibili, vi consigliamo comunque di leggere le istruzioni nella confezione. 

 

Quanto costa un copricerchio?

I copricerchi originali prodotti dalle ditte automobilistiche come parti di ricambio hanno un prezzo abbastanza conveniente che può andare dai 30 ai 40 €. Bisogna però tenere conto del fatto che spesso questi modelli vengono venduti singolarmente e non in dei set, per questo se volete cambiarli tutti dovrete moltiplicare il prezzo per quattro. I prodotti universali si aggirano intorno allo stesso prezzo, ma vengono venduti in confezioni da quattro pezzi e quindi più convenienti. Un buon set di cerchioni universali può costare dai 20 ai 30 €. 

 

Dove acquistare il copricerchio?

Potrete comprare i copricerchi in qualsiasi negozio di ricambi auto, oppure se volete i modelli originali potrete richiederli ad un rivenditore autorizzato della ditta produttrice della vostra automobile. In alternativa potete acquistare online, approfittando delle diverse offerte per poter risparmiare il più possibile, senza rinunciare alla qualità. Online troverete tantissimi copricerchi originali e altrettanti modelli universali prodotti dalla marche più disparate.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14.08.20

 

Cerchi in lega – Guida all’Acquisto e Confronti 

 

C’è chi acquista un’automobile e si limita a utilizzarla per spostarsi da un luogo a un altro, ricordandosi di tanto in tanto di darle una pulita, e chi desidera dedicarle maggiori attenzioni. Attenzioni che possono passare anche da un maggior livello di personalizzazione di alcuni elementi, come per esempio i cerchioni delle ruote. Spesso quelli standard, forniti dalle case automobilistiche, non sono il massimo della bellezza, perciò è possibile affidarsi al mercato così da capire dove acquistare modelli più gradevoli. Qui di seguito trovate alcuni dei migliori cerchi in lega del 2020, messi in comparazione così da svelarne pregi e difetti, cominciando dai Momo Revenge 8.5 x 19 ET30 che hanno un diametro di 19 pollici, struttura in colore nero e i cinque bulloni in bella vista. In alternativa i Mak Wolf ET50, anch’essi da 19 pollici, con una struttura meno elaborata dei precedenti e un prezzo più economico.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

I 7 migliori cerchi in lega – Classifica 2020 

 

 

1. Momo Revenge 8.5 x 19 ET30 5 X 120 cerchi in lega

 

Da anni Momo è uno dei quei brand tenuti nella massima considerazione da quanti amano intervenire sui dettagli della propria vettura e modificarli per renderli più vicini ai propri gusti. Non a caso i suoi cerchi in lega rientrano sempre tra i più venduti e apprezzati in particolare da chi ama un certo stile aggressivo. 

Nello specifico questi Revenge, nella colorazione nera con finitura opaca, si caratterizzano per un design che ruota attorno alla presenza di dieci razze sdoppiate, il che dona al prodotto un carattere sportivo che ben si adatta a una certa tipologia di vetture. Nel cuore del cerchione fanno bella mostra sia il logo dell’azienda sia i cinque bulloni metallici che diventano parte dello stile dell’oggetto. 

Questo look aggressivo però potrebbe anche risultare eccessivamente appariscente per qualcuno. Ottima la qualità dei materiali e la resistenza agli urti contro sassi o bordi dei marciapiedi di questa versione da 19 pollici che difficilmente troverete in vendita a prezzi bassi.

 

Pro

Momo: Il marchio è uno tra i più riconosciuti e apprezzati da quanti amano intervenire sulla propria automobile, andando a modificare alcuni elementi.

Qualità: I materiali garantiscono ai cerchioni grande robustezza, anche nel malaugurato caso di un urto contro il marciapiede o di passaggio sullo sterrato. 

Stile: Non manca, sia per la scelta del colore nero con finiture opache, sia per la forma delle dieci razze che, partendo dal centro, arrivano a bordo sdoppiandosi. 

 

Contro

Sportivi: Parliamo di cerchi in lega di un certo tipo, dal design aggressivo e piuttosto appariscenti, dunque potrebbero non essere adatti per tutte le tipologie di autovetture. 

Acquista su Amazon.it (€299.02)

 

 

 

2. Mak Wolf, cerchi in lega, 8 x 19 pollici, ET50

 

Tra i modelli di cerchi in lega da 19 pollici, questi realizzati da Mak rientrano tra le offerte più interessanti tra i modelli venduti online, grazie a un prezzo non eccessivo, valutato soprattutto in relazione alla qualità e al design offerti. 

Si tratta di un modello a dieci razze che si irradiano dal centro e che alternano l’anima nera alla finitura argento. I bulloni trovano così posto nell’incavo (alternato) formato da due razze, così da diventare a loro volta elementi decorativi e non solo funzionali nel momento in cui si deve smontare un pneumatico. 

Come i cerchi di Momo visti in precedenza, anche questi nuovi Mak hanno incontrato i pareri favorevoli soprattutto di chi dispone di auto di un certo tipo e desidera quindi uno stile più sportivo. Prima dell’acquisto fate attenzione che corrispondano esattamente alle misure delle vostre gomme. 

 

Pro

Design: Pensati per dare un animo sportivo alla vostra automobile, piacciono sia per l’accostamento cromatico sia per lo stile assicurato dalle dieci razze e dalla posizione dei bulloni.

Robusti: Alla prova della guida quotidiana, tra città ed escursioni su strade non perfette, si rivelano capaci di assorbire senza problemi eventuali colpi e urti. 

Prezzo: Tenendo conto della qualità complessiva il costo appare adeguato, anche considerando la buona resa dei materiali scelti per la realizzazione di questi cerchi.

 

Contro

Misure: Meglio accertarsi che si adattino esattamente alla vostra automobile, prima di dover effettuare un reso perché le dimensioni non sono quelle corrette. 

Acquista su Amazon.it (€204)

 

 

 

3. Ford-Cerchi in lega per 1307040

 

Nel caso siate possessori di un’autovettura di Ford, i migliori cerchi in lega per soddisfare le vostre esigenze non possono che essere quelli realizzati direttamente dalla casa americana. In questo modo, fatte salve le dimensioni corrette, non avrete alcun problema di compatibilità. 

Nello specifico questo modello che vi segnaliamo è da 16 pollici di diametro e vanta un design a stella, con però sei razze, il che li rende piacevoli ma di certo non eccessivamente appariscenti. La produzione diretta da parte di Ford è una garanzia di qualità, visto che i cerchi vengono sottoposti a controlli scrupolosi, sia per quanto riguarda la resistenza alle sollecitazioni e agli agenti atmosferici dei materiali impiegati sia per scongiurare la presenza di difetti. 

Il risultato dunque sono cerchi di alto livello ma che hanno un prezzo di vendita mediamente superiore ma d’altra parte è lo scotto da pagare per un prodotto destinato a durare nel tempo. 

 

Pro

Sobri: Il design è sì piacevole ma di certo non eccessivo o appariscente, il che rende questi cerchi la scelta migliore per chi non ama troppo dare nell’occhio.

Garanzia: Il brand Ford è una garanzia per quanto riguarda sia la qualità dei materiali impiegati, sia la quantità di controlli effettuati sul cerchione prima di metterlo in commercio. 

Dimensioni: Si adattano senza problemi ai vari modelli di Ford presenti sul mercato. L’unica accortezza è quella di sceglierli del diametro corretto.

 

Contro

Prezzo: Non sono certo tra i cerchi in lega più economici sul mercato, inoltre se non possedete un modello di Ford non sono di alcun interesse. 

Acquista su Amazon.it (€363.18)

 

 

 

4. Autec S7017405092122 – 7 X 17 ET40

 

Autec è un altro brand che si fa apprezzare per la ricca offerta, dunque se state valutando quali cerchi in lega comprare potete indubbiamente tenerlo in considerazione, in particolare se siete in cerca di un modello dallo stile sportivo. 

Questi cerchi da 17 pollici di diametro (la larghezza del canale è di 7 pollici) si fanno notare per il colore nero opaco e per il design a dieci raggi con i cinque bulloni incastonati nella parte centrale. Se lo stile è di quelli che soddisfano il vostro senso estetico, vi farà piacere sapere che gli Autec sono realizzati con materiali di buona qualità, capaci di sopportare le classiche sollecitazioni a cui ogni cerchio è soggetto una volta montato. 

Il prezzo è in linea con la qualità complessiva e, nella comparazione con altri modelli analoghi, ci sentiamo di poter affermare che sia tra i più convenienti attualmente sul mercato. 

 

Pro

Resistente: I materiali impiegati sono di buona qualità e i cerchi in lega si dimostrano adeguatamente robusti e capaci di sopportare gli eventuali urti e colpi.

Stile: Se vi piace il genere – e per genere intendiamo un look piuttosto aggressivo ma soprattutto la colorazione nera opaca – ne sarete conquistati.

Prezzo: Tenendo conto del design e della qualità complessiva, il costo di questi quattro cerchi ci sembra di quelli che fanno drizzare le antenne.

 

Contro

Non per tutti: La particolare forma e soprattutto il colore nero non rendono gli Autec adatti per essere montati su tutte le tipologie di vetture. 

Acquista su Amazon.it (€126.62)

 

 

 

5. Momo Win Pro EV 17 x 7 ET45

 

Momo ritorna nella nostra classifica, che abbiamo realizzato con l’obiettivo di aiutarvi a scegliere dei buoni cerchi in lega per la vostra vettura. Nel caso specifico sarebbe meglio fosse un’auto sportiva, visto che questi Win Pro hanno uno stile particolare, in virtù dei cinque raggi piuttosto spessi, raccordati tra loro da una stella, posizionata nella parte posteriore. 

I cerchi hanno un diametro di 17 pollici e larghezza del canale di 7 e ospitano cinque bulloni per agganciarvi lo pneumatico. I Momo sono un modello originale e omologato NAD sulla base del decreto legge del 1 ottobre 2015. 

La qualità dei materiali utilizzati è elevata ma la particolare finitura rischia di renderli un po’ più delicati qualora venissero a contatto con i bordi dei marciapiedi, perciò meglio prestare una certa attenzione soprattutto in fase di parcheggio. Il prezzo non è economico ma nemmeno così alto, dunque si propongono come una buona opzione… sempre che abbiate l’auto giusta per valorizzarli.

 

Pro

Brand: La qualità e lo stile dei prodotti Momo, con il logo che campeggia nel centro del cerchio, è una garanzia e questi Win Pro non fanno certo eccezione.

Finiture: Il design è di quelli che catturano immediatamente l’attenzione. Certo sono decisamente più adatti a una vettura sportiva piuttosto che a un’utilitaria. 

Prezzo: Tenendo conto di qualità, brand e materiali non possiamo certo dire che siano venduti a un costo eccessivo. Certo non sono i più economici ma nemmeno così cari.

 

Contro

Delicati: Prestate una certa attenzione durante le manovre di parcheggio per non rischiare di rovinarli andando a “grattare” contro il marciapiede. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. OZ formula Hlt 7 x 17 ET37

 

Proseguendo la nostra carrellata, un posto di rilievo lo meritano questi cerchi in lega OZ Racing che, come di può intuire dal nome del brand, sono pensati per andare ad appagare il gusto estetico di quanti guidano una vettura di un certo tipo. D’altra parte questo modello di colore nero opaco caratterizzato da una stella a dieci punte piuttosto sottili facciamo fatica a vederlo su una Panda… 

Anche in questo caso si tratta di cerchioni da 17 pollici, caratterizzati dalla presenza della copertura per i cinque bulloni, che così non sono in vista. Scelta stilistica azzeccata o meno, questo naturalmente dipende esclusivamente dal vostro gusto personale. 

L’attenzione al dettaglio e l’elevata qualità dei materiali hanno come logica conseguenza un prezzo di vendita particolarmente impegnativo e non alla portata di tutti. Ricordiamo che quello indicato al link dove poter acquistare i cerchi OZ Racing è relativo al singolo pezzo, perciò dovrete obbligatoriamente moltiplicarlo per quattro, il che dà l’idea dell’investimento che sia necessario sostenere.  

 

Pro

Linea: Questi cerchi in lega sono davvero belli e vantano una serie di dettagli che denotano l’attenzione del produttore nella sua realizzazione.

Racing: Questo modello si sposa perfettamente con le auto più sportive, contribuendo a incrementarne l’impatto estetico. 

Di pregio: Sono realizzati utilizzando materiali che si fanno notare sia per la robustezza sia per la capacità di non rovinarsi in caso di urti accidentali contro sassi o altro.

 

Contro

Cari: Il singolo cerchio ha un costo piuttosto impegnativo, dunque considerando che se ne devono comprare quattro, entrate nell’ordine di idee di sostenere una spesa impegnativa. 

Acquista su Amazon.it (€358.8)

 

 

 

7. Mak Zenith. Cerchi in lega 6,5 x 16 ET50

 

Chiudiamo la nostra classifica con il modello Zenith con dimensioni di 16 pollici e caratterizzato da un design piuttosto originale, in virtù soprattutto dei cinque raggi che, partendo dal centro, presto si sdoppiano andando allargandosi fino a congiungersi con il diametro esterno. 

I bulloni sono a vista e fanno da corolla alla scritta Mak, con la K in rosso, a creare un bel contrasto con il nero opaco dei cerchi. Viste le dimensioni del prodotto non è azzardato immaginarli anche sulle utilitarie, naturalmente a patto che apprezziate lo stile che è di quelli che non passano inosservati. 

Il prezzo di vendita è tra i più economici, almeno mettendolo a paragone con gli altri modelli presenti nel nostro articolo. La casa che produce questi cerchi è una delle più apprezzate dagli utenti, dunque il giudizio complessivo non può che essere positivo. 

 

Pro

Dimensioni: Si tratta di cerchi con diametro di 16 pollici e dunque pensati per poter essere montati anche su un’utilitaria.

Di design: PIace l’attenzione messa nello stile di questi Zenith, belli sia per la forma dei cinque raggi, sia per l’abbinamento tra il nero opaco e il logo Mak con l’ultima lettera evidenziata in rosso.

Prezzo: Tenendo conto di materiali e forma, non possiamo che apprezzare il costo a cui vengono venduti.  

 

Contro

Particolari: La forma e il colore li rendono adatti solo a chi ama i prodotti che non passano inosservati, per gli altri potrebbero “stonare” sulla loro auto. 

Acquista su Amazon.it (€97)

 

 

 

Guida per comprare i cerchi in lega  

 

Qui di seguito entriamo nel merito di alcune caratteristiche relative ai cerchi in lega, in particolare per quel che riguarda numerazioni, misure e sigle che, obiettivamente, possono facilmente trarre in inganno. Cominciamo col dire che gli elementi di cui tenere conto quando si parla di questo genere di prodotti sono: il diametro del cerchio, la larghezza del canale, l’Offset e il PCD. Analizziamoli nel dettaglio.

Diametro del cerchio e larghezza del canale

Questo elemento è probabilmente quello più semplice, anche da recuperare dal libretto della propria automobile, in modo da conoscere che tipo di cerchi monta. In sostanza identifica la misura della parte esterna del cerchio, senza tenere conto del pneumatico, e il valore è espresso in pollici (diciamo, tipicamente, da un minimo di 13 a un massimo di 19). 

Quando si parla invece di larghezza del canale, si intende la misura del cerchio al cui interno si fissa lo pneumatico. Anche questa viene indicata in pollici ed è il valore che consente di fare sporgere, più o meno, una ruota all’esterno della carrozzeria. Facendo un esempio, installando un cerchio in lega con larghezza superiore ai 2 pollici rispetto al precedente, l’incremento della sporgenza sarà di un pollice verso l’interno e di uno verso l’esterno. 

Bisogna specificare però che optare per un cerchio con un canale più ampio non è sempre possibile e comporta una serie di valutazioni che è indispensabile fare. Tanto per cominciare la misura del canale va a influire sulla larghezza del pneumatico che viene montato, con incremento del rischio di stiramento del battistrada che, qualora fosse eccessivo, potrebbe causare la fuoriuscita della gomma dalla sua sede. Una larghezza eccessiva, inoltre, qualora sia applicata a una vettura non in grado di accoglierla al meglio, può generare il rischio che lo pneumatico tocchi il parafango o il passaruota, altro aspetto non proprio desiderabile.  

 

Offset e PCD

Con il termine Offset si identifica lo spazio – questa volta non in pollici ma in millimetri – tra l’attacco del cerchio al mozzo e l’asse del cerchio stesso. Questo valore determina tre diverse categorie e può essere neutro, negativo o positivo. L’Offset è neutro quando l’asse e l’attacco risultano allineati perfettamente, è negativo quando l’asse sporge rispetto all’attacco e positivo quando rientra, sempre rispetto all’attacco. 

Con la sigla PCD, infine, vengono indicati i numeri di fori destinati ad accogliere i dadi e quindi necessari al fissaggio della ruota, nonché il loro interasse, ovvero la distanza tra due fori opposti. Questo valore è ovviamente da tenere nella massima considerazione perché qualora il numero di fori o la dimensione dell’interasse fossero differenti da quelli previsti sulla vostra automobile, i cerchi in lega non potrebbero essere montati. 

Le sigle diventano più comprensibili

Facciamo adesso un esempio che sicuramente aiuterà a interpretare i vari valori che identificano un cerchio in lega. Prendiamone uno che sia così composto: 7J X 17 – ET 35 – 5×100.

  • 7 indica che il canale ha una larghezza di 7 pollici
  • J identifica la conformazione del suddetto canale
  • X indica che si parla di un cerchio monomozzo
  • 17 è il valore (espresso in pollici) relativo al diametro (e che serve per capire che tipo di pneumatico debba essere installato)
  • ET 35 è il valore dell’Offset
  • 5×100 è il valore del PDC 

 

 

 

Come utilizzare i cerchi in lega

 

Ferro o lega

Vediamo alcune caratteristiche che consentono di scegliere al meglio se puntare su cerchi in lega o se affidarsi a quelli in ferro. Da questo punto di vista sono già le case automobilistiche a fare una prima selezione, visto che – tranne qualche eccezione – sulle vetture di bassa cilindrata e sulle utilitarie sono montati i cerchi in ferro mentre sulle vetture di fascia alta o di lusso ci sono quelli in lega. 

Questi ultimi, del resto, si fanno preferire sia dal punto di vista estetico, sia da quello delle performance, visto che assicurano un superiore afflusso di aria verso i dischi dei freni ma anche un impatto sull’aerodinamica dell’auto, visto che sono più leggeri e questo rende più agevoli le sterzate e la frenata. 

Dunque, i cerchi in lega sono più belli, favoriscono il raffreddamento dei freni e agevolano la guida, perciò non dovrebbero esserci dubbi sul loro acquisto rispetto a quelli in ferro. Qual è il rovescio della medaglia allora? Ovviamente il prezzo, visto che i cerchi in lega sono più costosi. Ma anche la robustezza, dato che i modelli in lega di alluminio sono più facilmente soggetti alle ammaccature, in caso di urti contro il marciapiede o contro un sasso, con conseguenza che è più semplice che si rovinino o si deformino e che è più difficile metterli a posto senza l’aiuto di un’officina specializzata.  

 

 

La versione diamantata

Probabilmente vi sarà capitato di sentire parlare di cerchi in lega diamantati. No, non si tratta della trovata di qualche sceicco di Dubai che ha voluto aggiungere i brillanti alla sua Ferrari con carrozzeria d’oro, bensì di una particolare lavorazione dei cerchi in lega di alluminio tale da conferire loro una brillantezza superiore ma anche una resa cromatica cangiante se li si osserva alla luce da varie angolazioni. 

Per ottenere questo effetto, viene utilizzata una fresa diamantata che si occupa di asportare un micro strato di metallo dalla superficie grezza del cerchio. Oltre ai cerchi diamantati veri e propri, ci sono quelli che sono trasformati in diamantati partendo da quelli verniciati. 

La soluzione anti danneggiamento

La situazione delle strade italiane non è che lasci particolarmente tranquillo chi si trova a viaggiare piuttosto spesso in automobile. Le frequenti buche e le parti sconnesse del manto stradale sono una minaccia costante per pneumatici e cerchi, che possono pagare un prezzo salato all’incuria. Per questo sono allo studio una serie di soluzioni, come quella sviluppata da Michelin, nome noto nel mondo degli pneumatici. Si tratta di Acorus, un sistema pensato per scongiurare il rischio di rotture dei cerchi o degli pneumatici in caso si finisca in una buca. 

Di cosa si tratta? Di un elemento flessibile con due flange in gomma, da aggiungere tra il cerchio e il pneumatico, in modo che sia lui a flettersi nel caso di impatto con una buca, evitando che le sollecitazioni e le vibrazioni vadano a danneggiare gli altri elementi. Acorus è pensato per garantire un comfort superiore, una rumorosità del rotolamento inferiore ma soprattutto totale compatibilità con gli pneumatici di tutte le dimensioni, da quelli delle utilitarie a quelli delle auto più sportive.   

 

 

 

Domande frequenti 

 

Come pulire i cerchi in lega?

Essendo molto vicini al manto stradale, i cerchi in lega sono tra gli elementi dell’automobile che si sporcano più facilmente e non solo qualora si viaggi su qualche strada sterrata. È buona norma, dunque, pulirli con una certa regolarità e, per effettuare al meglio l’operazione, si può fare tranquillamente affidamento sia su normali prodotti per la pulizia della casa sia addirittura su elementi naturali. 

Cominciamo con i prodotti detersivi, specificando che per prima cosa bisogna utilizzare un detergente a spruzzo con cui rimuovere la polvere e lo sporco non particolarmente tenace, quindi passare a uno che generi della schiuma (per esempio quello che si utilizza per pulire il forno), perfetto per eliminare lo sporco più ostinato, come per esempio tracce di grasso. Lasciate agire per due o tre minuti, magari aiutandovi con una spazzola dalle setole morbide per rimuovere le macchie più vecchie, quindi risciacquate con abbondante acqua. Vi invitiamo a fare particolare attenzione ad alcune zone del cerchio, come per esempio, i bordi dei raggi o gli incavi delle viti, nelle quali è più facile che la sporcizia si annidi. 

L’alternativa più ecologica è rappresentata dalla miscela di aceto bianco e succo di limone, inseriti in un flacone dotato di spray. Spruzzatela sul cerchione e lasciate agire, dato che gli acidi naturali presenti nei due alimenti si incaricheranno di aggredire e staccare lo sporco. A questo punto passate una spazzola non troppo dura e quindi sciacquate.   

Come verniciare i cerchi in lega?

Per prima cosa è indispensabile effettuare una corretta pulizia dei cerchi (per sapere come basta dare un’occhiata alla precedente domanda). Quindi si può passare alle fasi che precedono la verniciatura, cominciando dalla levigatura, da effettuare con carta vetrata a grana grossa e ovviamente sulla totalità della superficie del cerchione. Qualora durante questo passaggio dovessero emergere imperfezioni di vario tipo (graffi, scalfiture ecc.) intervenite con un po’ di stucco metallico così da rendere perfettamente omogenea la superficie da verniciare.

Una volta completata la scartavetratura vi suggeriamo di applicare prima uno strato di primer antiruggine, quindi di solvente antisilicone, in piccola quantità ma da spalmare su tutta la superficie, aiutandosi con uno straccio asciutto. Una volta protette con della carta adesiva le parti che non devono essere verniciate, come per esempio la valvola, potete passare all’applicazione del colore scelto, tramite nebulizzatore o bomboletta di vernice spray. Date una prima “mano”, quindi prevedetene almeno altre due. A questo punto, dopo aver lasciato asciugare il tutto, applicate uno strato di fissante trasparente opaco oppure lucido (come vi piace di più) e rimontate i cerchi. 

 

Come togliere i graffi dai cerchi in lega diamantati?

Dipende. Da cosa? Dalla tipologie di graffio. Se si tratta di un danno lieve è possibile utilizzare la pasta abrasiva per eliminarlo ma se invece il solco si rivelasse più profondo non sarà proprio possibile risolvere con il fai da te bisognerà affidarsi alla riparazione in un centro che dispone degli strumenti adeguati per poter agire sui cerchi diamantati. 

 

Cosa sono i cerchi in lega?

Si tratta di cerchi che stanno conoscendo sempre maggior successo rispetto, per esempio, a quelli in ferro. Sono infatti realizzati utilizzando una particolare lega metallica ricavata dall’alluminio e dunque si caratterizzano sia per una resistenza superiore sia per la leggerezza. Inoltre la facilità con cui si riesce a lavorare questa lega permette di creare design originali ed elaborati, così da soddisfare i gusti più variegati. 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14.08.20

 

Principale vantaggio

Questo modello di Continental si distingue per le sue prestazioni che raggiungono livelli davvero notevoli. L’aderenza sull’asfalto asciutto e bagnato permette di guidare in tutta sicurezza sotto diverse condizioni atmosferiche, garantendo al veicolo una grande maneggevolezza anche in curva e nelle svolte. A questo si aggiunge la capacità di frenata sul bagnato con uno spazio minore del 15%, una caratteristica che diminuisce notevolmente il rischio di incidenti, aumentando il controllo sul veicolo. 

 

Principale svantaggio

Difficile trovare un difetto in pneumatici firmati da una marca come Continental, infatti al momento di questa recensione non abbiamo avuto nulla da riportare. Diciamo che lo svantaggio del prodotto sta nel suo prezzo molto elevato, specialmente se confrontato con quello di altri pneumatici (ecco la lista dei migliori prodotti). Bisogna tenere conto però che questo modello estivo è estremamente resistente, caratteristica che fa alzare notevolmente il costo di vendita. Ve lo consigliamo se fate un utilizzo intensivo del vostro mezzo di trasporto, in caso contrario potete optare per altre offerte più economiche. 

 

Verdetto: 9.6/10

Gli pneumatici Continental vanno premiati per la loro elevata resistenza e per le prestazioni davvero elevate capaci di soddisfare gli automobilisti più esigenti. Si adattano ad automobili di alta cilindrata che raggiungono velocità elevate, ma si possono montare anche su veicoli meno performanti. Siamo rimasti soddisfatti anche dall’aderenza sul suolo asciutto e bagnato che garantisce una grande sicurezza alla guida. Non diamo il punteggio massimo al prodotto per il suo prezzo davvero elevato che lo rende consigliabile solo se avete un buon budget. Se però usate davvero poco il vostro veicolo, potete optare per un multistagione o per un modello estivo meno costoso.

Acquista su Amazon.it (€69)

 

 

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI 

 

Prestazioni

Quando si sceglie uno pneumatico estivo è molto importante tenere in considerazioni le prestazioni sull’asciutto e soprattutto sul bagnato per il quale raggiunge una Classe di Aderenza UE di livello ‘A’. Il modello di Continental non delude, infatti è stato progettato proprio per garantire una grande maneggevolezza su automobili di piccola o alta cilindrata. 

Il grip sull’asfalto è garantito dalla mescola particolare che permette allo pneumatico di respingere l’acqua all’istante. In questo modo il pericoloso fenomeno dell’aquaplaning verrà ridotto al minimo, specialmente quando finite su delle pozzanghere create dalla pioggia. 

Da lodare anche le prestazioni in frenata di questa versione dei Premium Contact, in grado di garantire uno spazio minore del 15 % che si traduce in un controllo maggiore del veicolo, ideale per reagire prontamente ed evitare incidenti anche quando si viaggia sul bagnato.  

Resistenza

Questo fattore spesso viene sottovalutato pensando che gli pneumatici possono durare per molto tempo a prescindere dalla loro qualità. In realtà se si viaggia con una certa frequenza le gomme si possono usurare molto in fretta, infatti in questi casi è meglio puntare su un prodotto in grado di offrire un chilometraggio più elevato. 

La versione 5 dei Premium Contact si rivela estremamente resistente all’usura, infatti è indicata specialmente se fate un utilizzo intensivo dell’automobile. Con questi pneumatici potrete percorrere il 12% in più di chilometri rispetto ad altri modelli o alle versioni precedenti dello stesso. 

Per quanto riguarda la classe di efficienza energetica, il modello arriva alla lettera ‘C’ della classificazione UE, quindi i consumi di carburante saranno ridotti. Questi due fattori contribuiscono a far alzare il prezzo del prodotto, infatti se avete un budget ridotto e non guidate spesso, potete optare per uno pneumatico più economico, senza preoccuparvi troppo dei consumi del carburante o il chilometraggio. 

 

Silenzioso

Quando si viaggia in autostrada può essere molto piacevole ascoltare musica senza venir disturbati dai rumori esterni. Ancora più importante avere il totale silenzio all’interno del veicolo quando si devono effettuare o ricevere importanti di lavoro con il vivavoce.

Per questo motivo Continental ha progettato i suoi pneumatici dotandoli di un innovativo sistema per diminuire al limite la rumorosità. La mescola infatti dispone di particolari tacche silenziatrici che gli permettono di rotolare sull’asfalto senza creare troppo rumore. 

L’emissione di rumore arriva a 71 dB, quindi non si creerà troppo inquinamento acustico anche all’esterno e si eviterà di disturbare i pedoni o gli altri automobilisti. Questa caratteristica è particolarmente adatta specialmente se possedete un automobile sportiva con un motore molto silenzioso, in quanto potrete mantenere i decibel bassi il più possibile. 

 

Acquista su Amazon.it (€69)

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14.08.20

 

Principale vantaggio 

L’Energy Saver di Michelin è lo pneumatico ideale se state cercando un modello capace di durare a lungo nel tempo e allo stesso tempo farvi ammortizzare i consumi. Il modello si è piazzato al primo posto nei test ADAC nelle categoria di Risparmio di Carburante e in Durata Chilometrica.  Parliamo di ben 60 litri all’anno in meno e di una durata di 6.300 km in più rispetto ad altri modelli sul mercato. Queste caratteristiche vi consentono di farne un utilizzo intensivo, ideale se vi mettete al volante tutti i giorni e dovete percorrere lunghe tratte autostradali per andare a lavoro. 

 

Principale svantaggio

Non ci sono particolari difetti da riportare, d’altronde stiamo parlando di uno dei migliori pneumatici prodotti da Michelin, una marca che difficilmente sbaglia. Lo svantaggio del modello sta proprio nel suo prezzo molto alto che va ovviamente moltiplicato per quattro o per cinque se volete la ruota di scorta. Le performance quindi in questo caso si pagano, per questo vi consigliamo l’acquisto solo se siete soliti fare un utilizzo intensivo del vostro mezzo di trasporto. 

 

Verdetto: 9.6/10

Questo pneumatico Michelin va premiato per la sua resistenza elevata e per il risparmio sui consumi del carburante, caratteristiche che si uniscono a delle performance ottime sul bagnato certificate dalla classe ‘A’. Il nostro verdetto è positivo, sebbene non possiamo dargli il massimo dei voti a causa del suo rapporto qualità-prezzo non proprio conveniente per tutti. È un prodotto ideale per automobilisti, ma se la macchina la prendete solo nel week end allora potete puntare su qualcosa di più economico. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI 

 

Risparmio energetico 

Una delle caratteristiche più sottovalutate negli pneumatici è la capacità di ridurre i consumi del carburante. L’efficienza energetica permette di risparmiare notevolmente, specialmente se usate l’automobile tutti i giorni per andare a lavoro. Il modello Energy Saver di Michelin tiene fede al suo nome, infatti si presenta con una classe di efficienza energetica di livello ‘C’, decisamente alta per uno pneumatico estivo, specialmente se confrontata con altri modelli presenti sul mercato. 

Questo viene ottenuto da uno strato di polimeri posizionato sotto il battistrada, in grado di ottimizzare al massimo la resistenza al rotolamento, riducendo di conseguenza i consumi di carburante, per un risparmio di ben 60 litri di carburante all’anno, quindi molto conveniente per ammortizzare i costi di utilizzo del vostro mezzo di trasporto. 

Non a caso lo pneumatico ha superato i test ADAC piazzandosi al primo posto nella categoria Risparmio di Carburante. Visto che il prezzo del modello è abbastanza alto, vi consigliamo di considerare le vostre esigenze in modo da poter fare l’acquisto giusto. 

Tenete conto che pneumatici come questo sono progettati per un utilizzo intensivo, quindi se usate l’automobile sporadicamente potreste voler cercare modelli con classe energetica più bassa, ma venduti ad un prezzo ridotto. 

Resistenza

L’Energy Saver di Michelin convince anche per la sua elevata resistenza, altra categoria dove ha ottenuto il primo posto nei test ADAC. Stupisce la durata chilometrica del prodotto molto più alta rispetto ai modelli precedenti della stessa marca, vediamo infatti un miglioramento di ben 6.301 km di durata in più. 

 

Il risultato è uno pneumatico (ecco i migliori modelli) adatto per lunghe tratte e per un utilizzo prolungato sul suolo stradale bagnato e asciutto. Se siete soliti viaggiare molto in automobile per lavoro allora potete puntare sul sicuro, in quanto potrete affidarvi ad un modello estremamente durevole che potrete montare sul vostro veicolo per diverse estati prima di doverlo sostituire. 

 

Performance

Veniamo adesso alle performance del prodotto Michelin. Trattandosi di uno pneumatico estivo, la sua classe di aderenza sul bagnato si attesta su livelli molto alti, arrivando addirittura alla lettera ‘A’. Potrete viaggiare in tutta sicurezza durante le giornate di pioggia mantenendo un controllo stabile sul veicolo sia sul rettilineo sia in curva. 

Il profilo ottimizzato gli permette di accumulare meno calore, caratteristica che si unisce alla tecnologia Eco’N’Grip per garantire la massima trazione alla ruota, aumentando anche la risposta in frenata. 

In questo modo il fenomeno  di aquaplaning viene ridotto al minimo, infatti lo pneumatico taglierà l’acqua senza accumularla all’interno delle lamelle facendo slittare il mezzo di trasporto. Potrete quindi viaggiare anche in città in tutta sicurezza, affrontando pozzanghere create dalla classica pioggia estiva senza correre rischi.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Ultimo aggiornamento: 14.08.20

 

Principale vantaggio

L’elevata tecnologia di questo pneumatico estivo vi permette di guidare a velocità sostenute in autostrada nel massimo della sicurezza per voi e per gli altri automobilisti. Da lodare la mescola di silicio ad alta aderenza migliora nettamente la trazione sul suolo stradale bagnato, rivelandosi ideale per le condizioni climatiche poco favorevoli che possono verificarsi durante l’estate, senza però trascurare le performance sul suolo asciutto. Una soluzione ideale se abitate in zone dove anche in estate le precipitazioni sono molto frequenti e vi trovate spesso a guidare sotto la pioggia.

 

Principale svantaggio

Come molti pneumatici estivi, anche gli Hankook non sembrano destinati a durare per molto tempo. Bisogna tenere conto che questa tipologia di gomme solitamente non supera il primo o il secondo anno di utilizzo, sebbene molto dipenda da quanti chilometri si percorrano al giorno. Ovviamente gli pneumatici estivi andranno sostituiti con quelli invernali quando cambia la stagione, quindi la loro longevità effettiva è da calcolare sul loro utilizzo effettivo per ogni estate.

 

Verdetto: 9.5/10

Gli pneumatici estivi di Hankook sono un’ottima soluzione se state cercando di risparmiare il più possibile, ma non volete rinunciare a delle performance elevate. La tecnologia usata per la realizzazione della mescola è Il rapporto qualità-prezzo conveniente ci ha convinti ad attribuirgli un punteggio molto alto, sebbene non possiamo dargli il massimo a causa della loro durata che difficilmente supererà un anno complessivo di utilizzo. Si tratta comunque di pneumatici economici nettamente superiori a livello qualitativo di molti altri prodotti di marche meno conosciute e per questo caldamente consigliati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Design

Una delle caratteristiche principali da cercare in un buon pneumatico (ecco la lista dei migliori prodotti) è il design della mescola, specialmente quando si vuole acquistare un modello estivo. Sebbene in estate le condizioni climatiche tendono ad essere favorevoli, può sempre capitare di trovarsi a guidare sotto la pioggia, specialmente quando si passa da una regione o da un Paese all’altro. 

La mescola degli Hankook si presenta con un doppio strato rinforzato e una struttura in silicio ad alta resistenza che aumentano notevolmente le prestazioni sull’asciutto e soprattutto sul bagnato. Il largo strato secondario della cintura d’acciaio migliora la manovrabilità, dandovi il massimo della sicurezza alla guida anche se state viaggiando a velocità sostenute.  

È una soluzione ideale se guidate in autostrada, così potrete pianificare lunghi viaggi estivi anche attraverso l’Europa, affrontando tutte le condizioni climatiche possibili senza alcuna preoccupazione. Lo pneumatico è particolarmente adatto ad automobili prodotte dalle marche più famose come Audi, Dacia, Ford, Hyundai e la coreana Ssangyong.

Resistenti

Il Prime 3 è il nuovo pneumatico della linea Ventus, prodotta dalla ditta coreana Hankook che negli ultimi anni ha riscosso un buon successo sia nel settore privato sia in quello delle corse automobilistiche. Sebbene la longevità del prodotto non sia particolarmente elevata, sulla resistenza possiamo ritenerci più che soddisfatti. 

Il problema della durata affligge la maggior parte dei modelli estivi, quindi non è un difetto attribuibile solo al modello Hankook, ma a molti pneumatici della stessa tipologia venduti sul mercato. Quello che distingue questo articolo dagli altri è la sua elevata resistenza ai danni e al rischio di foratura. 

Al primo strato troviamo una cintura senza giunture rinforzata che permette al battistrada di resistere più a lungo al rotolamento prolungato sull’asfalto. Questo si traduce in una maggiore sicurezza, in quanto difficilmente forerete lo pneumatico anche se affrontate strade dove il suolo presenta parti rovinate o non completamente asfaltate.

 

Sicurezza

Ci troviamo davanti ad uno pneumatico progettato per automobili utilitarie o di media cilindrata, concentrato principalmente sulla guida sicura su asfalto bagnato e asciutto. Il tallone della gomma dispone di un materiale ad alta rigidità che migliora la risposta in sterzata per garantire un maggior controllo nelle curve a velocità moderate, quindi ideale per affrontare tornanti o autostrade con molte curve. 

Il tallone a trefolo singolo garantisce un equilibrio stabile della gomma, ottimo per la guida sul rettilineo. La mescola impedisce allo pneumatico di slittare e di incorrere nel pericoloso fenomeno dell’aquaplaning, con un rapporto di frenata dell’8% più breve rispetto ad altri modelli della stessa tipologia. La rumorosità bassa permette di guidare nel massimo comfort, perfetto per viaggi con tutta la famiglia soprattutto se avete un veicolo con un motore silenzioso.

 

Acquista su Amazon.it (€54.13)

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14.08.20

 

Principale vantaggio

Uno pneumatico Michelin che unisce qualità e performance per garantirvi una guida in autostrada stabile e sicura. Si tratta di un modello multistagione, quindi potrete utilizzarlo sia in inverno sia in estate senza alcun problema, rispettando le normative del Codice della Strada ed evitando spiacevoli inconvenienti o salate contravvenzioni. Un prodotto consigliato specialmente se possedete un’automobile di media o piccola cilindrata e non avete la necessità di cambiare le gomme per tenere alte le performance del veicolo.

 

Principale svantaggio

Una nota negativa sui consumi dello pneumatico che nonostante il prezzo più alto rispetto ad altri modelli sul mercato, risultano abbastanza elevati a causa di una classe inferiore alla media. Questo difetto è abbastanza comune negli pneumatici multistagione, quindi se optate per questi Michelin non aspettatevi un risparmio sul carburante particolarmente elevato. Considerate che se viaggiate molto spesso in autostrada per lavoro probabilmente vi converrà optare per un modello con una classe energetica più alta.

 

Verdetto: 9.7/10

Le performance elevate su asciutto, bagnato e sulla neve rendono questo pneumatico Michelin adatto per qualsiasi stagione. Potrete guidare con la massima tranquillità affrontando tutte le condizioni meteorologiche possibili. Lo pneumatico offre una grande mobilità sulla neve dal primo all’ultimo chilometro, mostrando un’elevata resistenza e durevolezza nel tempo. A tutto questo si aggiunge prezzo conveniente che vi permette di risparmiare non poco e cambiare tutte le ruote del veicolo. Non possiamo dare il massimo del punteggio la classe energetica bassa, specialmente se confrontata con quella di altri modelli.

Acquista su Amazon.it (€81)

 

 

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Multistagione

Michelin è una ditta che non ha bisogno di presentazioni. L’azienda francese ha ormai consolidato la sua posizione di leader mondiale nel campo degli pneumatici, sperimentando nuove tecnologie e sistemi per aumentare le performance alla guida e allo stesso tempo garantire la massima sicurezza agli utenti durante i loro viaggi, con un occhio di riguardo anche per il mondo delle corse automobilistiche. 

La produzione di pneumatici multistagione viene curata con grande professionalità, in modo da portare sul mercato modelli di alta qualità come il Crossclimate +. Si tratta a tutti gli effetti di un pneumatico perfetto per la stagione estiva, ma che offre performance sicure anche sul bagnato e soprattutto sulla neve. Si propone come soluzione ideale se vivete in zone di montagna e siete stanchi di dover sempre sostituire le gomme estive con quelle invernali.

Design

Una delle caratteristiche principali da cercare in un buon pneumatico All Season è il design, in quanto dovrà adattarsi al fondo stradale in qualsiasi condizione climatica possibile. Il modello Crossclimate + è stato omologato per offrire prestazioni di ottimo livello sulla neve, con una stabilità eccellente che vi permette di guidare nel massimo della sicurezza. 

Non a caso dispone di certificazione per la trazione e la sicurezza in condizioni invernali. Per quanto riguarda la tecnologia, il modello è stato progettato con Michelin Evergrip, un particolare sistema di aderenza all’asfalto che consente alla ruota di aderire perfettamente sia sui rettilinei sia sulle curve. 

I tasselli rigidi inoltre massimizzano l’aderenza della mescola e la flessibilità ad ogni temperatura, ottimo per la guida durante le estati più calde o gli inverni più gelidi. Per quanto riguarda la frenata, il battistrada a V con lamelle autobloccanti 3D che consentono di fermare il veicolo senza perdere il controllo anche quando si guida sulla neve.

 

Durata e consumi

Il modello Michelin si distingue dagli altri sul mercato non solo per la tecnologia, ma anche per la sua durevolezza elevata che vi permette di utilizzarli per un lungo periodo di tempo, senza doverli mai sostituire. Una volta montati potrete viaggiare per moltissimi chilometri senza dovervi preoccupare troppo dell’usura. 

L’elevata durata chilometrica del modello lo rende particolarmente ideale per un utilizzo prolungato, specialmente se avete in programma lunghi viaggi in automobile durante le vacanze. L’altro lato della medaglia però sono i consumi di carburante che a causa di una classe energetica bassa si rivelano superiori rispetto a quelli ottenuti con altri modelli. 

Non parliamo certo di cifre elevatissime, ma se siete abituati a viaggiare in autostrada tutti i giorni per lavoro e avete un’automobile sportiva, allora forse potreste considerare l’acquisto di uno pneumatico con una classe energetica ‘A’.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14.08.20

 

Principale vantaggio

Si tratta di un pneumatico (controllare qui la lista delle migliori offerte) multistagione, quindi utilizzabile sia in estate sia in inverno. Potrete viaggiare in regola con le normative del Codice della Strada per tutto l’anno, senza il rischio di incorrere in contravvenzioni. Una soluzione particolarmente adatta se non siete appassionati di motori e non avete la necessità o la voglia di cambiare pneumatici più volte all’anno per tenere alte le performance del vostro veicolo.

 

Principale svantaggio

Le ruote si rivelano abbastanza rumorose, al punto che nei viaggi in autostrada si sentirà il rotolamento sull’asfalto quando questo è asciutto. Non si tratta di un difetto particolarmente grave, ma se possedete un veicolo silenzioso potrebbe darvi un po’ di fastidio finché non ci fate un po’ l’abitudine.  

 

Verdetto: 9.6/10

Firestone è sempre una garanzia quando si tratta di pneumatici venduti con un buon rapporto qualità-prezzo, per questo premiamo il suo nuovo modello con un punteggio alto. Il vantaggio di poter montare pneumatici multistagione non è da sottovalutare, in quanto vanno bene per tutto l’anno e vi evitano la preoccupazione di prendere multe salate nel caso le Forze dell’Ordine facciano un controllo della vostra vettura. I consumi di classe ‘B’ sono una garanzia sul risparmio di carburante che rendono lo pneumatico ancora più conveniente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Multistagione

Ormai dal 15 novembre al 15 aprile è in vigore l’obbligo di montare pneumatici invernali sul proprio veicolo, una legge del Ministero dei Trasporti che va assolutamente rispettata per evitare multe molto salate. Una delle soluzioni più adottate dagli automobilisti è quella di usare un buon pneumatico All Season, ovvero un multistagione. 

I Firestone qui recensiti rientrano in questa categoria, verificabile dalla sigla M+S (Mud + Snow) presente sulla gomma. Acquistandoli e montandoli potrete viaggiare senza alcuna preoccupazione per tutto l’anno, una soluzione ideale per non dovervi ricordare di cambiare gomme una volta arrivata l’estate. 

Questi pneumatici garantiscono una guida sicura con ogni condizione climatica, non avrete problemi a guidare sull’asfalto asciutto o bagnato, inoltre potrete affrontare tratti stradali innevati o con lieve presenza di ghiaccio. In questo modo se decidete di viaggiare in autostrada per diverse regioni o Paesi non sarete sorpresi dal meteo e potrete guidare in tutta sicurezza.

Qualità-prezzo

Se state cercando pneumatici affidabili prodotti da una ditta leader nel settore, allora potete puntare sul sicuro con questo modello di Firestone. L’azienda statunitense vanta una storia centenaria nel campo delle ruote e di collaborazioni con le ditte automotive più famose come Ford, producendo anche pneumatici per automobili sportive nei circuiti Indianapolis e Formula 1. Firestone produce pneumatici invernali, estivi e multistagione, con design all’avanguardia in grado di garantire la massima sicurezza alla guida. 

Le performance elevate del prodotto vi permettono di viaggiare a velocità sostenute in autostrada con qualsiasi tipo di veicolo, dalle utilitarie alle sportive. All’eccellenza di questi pneumatici si aggiunge anche il prezzo estremamente conveniente che vi permette di acquistare lo pneumatico senza spendere troppo. Se volete risparmiare e cambiare tutte le ruote della vostra automobile con degli ottimi multistagione, allora questa è la scelta giusta per voi. 

Dall’altro lato i multistagione non si adattano alle esigenze di tutti gli automobilisti, in quanto bisogna sempre tenere conto della zona dove si abita. Nelle zone di montagna dove il clima è molto rigido e nevica incessantemente per giorni, lo pneumatico potrebbe multistagione potrebbe non riuscire a garantire le performance migliori. In questo caso consigliamo di optare per un modello invernale in grado di affrontare ghiaccio e neve senza problemi.

 

Consumi e aderenza di classe ‘B’

Sebbene la classe più alta per queste due caratteristiche sia la ‘A’, possiamo comunque ritenerci molto soddisfatti delle prestazioni di questo pneumatico sul bagnato e soprattutto sui consumi. La classe ‘B’ si traduce in una guida stabile e sicura in caso di pioggia a velocità medio-alte, quindi perfetta per i lunghi viaggi in autostrada. 

La mescola dello pneumatico previene slittamenti o scivolamenti dovuti all’aquaplaning, inoltre si adatta anche a percorsi leggermente innevati. Per quanto riguarda i risparmi, la classe ‘B’ si attesta su una buona media, con consumi di carburante ridotti rispetto alle classi più inferiori presenti in altri pneumatici. 

Questo si unisce al prezzo conveniente del modello per garantire un risparmio ulteriore nei costi anche dopo l’acquisto. L’unico difetto riscontrato è l’elevata rumorosità delle gomme, il quale rotolamento sull’asfalto asciutto potrà dare un po’ di fastidio all’inizio, ma una volta fatta l’abitudine non ci penserete più.

 

Acquista su Amazon.it (€68.32)

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14.08.20

 

Principale vantaggio

Si presenta con una mescola di alto livello e con una microstruttura in polimeri speciali controllati che garantiscono prestazioni elevate sia sull’asciutto sia sul bagnato, ideale quindi per guidare durante l’estate senza preoccuparsi delle condizioni climatiche più avverse che si possono verificare durante un viaggio. È uno pneumatico (ecco la lista dei migliori prodotti) adatto per automobili di piccola o media cilindrata che vi consigliamo se non state cercando prestazioni troppo elevate e volete risparmiare.

 

Principale svantaggio

Difficile esprimersi sulla durata di questo pneumatico, ma visto il prezzo molto basso non possiamo aspettarci una longevità elevata. Questo difetto è accomunabile a tutti gli pneumatici di questa tipologia, progettati per essere utilizzati per una o due estati, dopo le quali si dovrà sostituire con un modello invernale. Ovviamente la durata complessiva dipende molto da quanti chilometri percorrete ogni giorno con la vostra automobile, fattore da considerare prima dell’acquisto.

 

Verdetto: 9.5/10

Il costo basso del prodotto lo rende uno dei più convenienti sul mercato, specialmente se paragonato alla qualità complessiva che si attesta su buoni livelli. Di certo non è in grado di garantire le stesse performance di pneumatici più costosi progettati per automobili sportive, ma se non avete grandi necessità potrete rimanere comunque molto soddisfatti. La sicurezza e la tenuta di strada sono garantite dalla tecnologia usata per la realizzazione della mescola e per impedire la deformazione della ruota. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Mescola

Sebbene si presenti con un prezzo molto conveniente, lo pneumatico di Nexen convince per la sua qualità, specialmente nel design e nella mescola. Quest’ultima è stata progettata con Filler idrofilo, capace di respingere l’acqua e di evitare il pericoloso fenomeno di aquaplaning che può causare la perdita del controllo del veicolo sul suolo bagnato o su pozzanghere create dalla pioggia. 

La microstruttura a polimeri speciali controllati aumenta notevolmente le prestazioni sul bagnato, garantendo un’aderenza ottimale sull’asfalto anche in caso di pioggia. Sull’asciutto lo pneumatico si comporta molto bene, sebbene non arrivi alle performance di altri modelli progettati per veicoli di grande cilindrata o sportivi. 

La durata dello pneumatico non è altissima, dipende molto da quanto lo utilizzate. In media gli pneumatici estivi di questa fascia di prezzo non durano più di uno o due anni e vanno cambiati con quelli invernali o con gli All Season a seconda del periodo.

Design

Nexen Tire è una ditta coreana che ha raggiunto dei traguardi importanti negli ultimi anni al punto di diventare una multinazionale con sedi in Cina, negli Stati Uniti e in Germania, affermandosi tra le migliori sul mercato per la vendita di pneumatici dal buon rapporto qualità-prezzo. 

Una delle caratteristiche che più colpisce di questo pneumatico è il suo design d’avanguardia, progettato appositamente per aumentare la stabilità del veicolo in autostrada. La presenza di tre intagli continui posti nella parte centrale dello pneumatico consentono alla ruota di aderire perfettamente al fondo stradale specialmente sui rettilinei. Questo vi permette di viaggiare in tutta tranquillità per lunghe tratte su un rettilineo senza mai perdere il controllo del veicolo, anche quando raggiungete velocità abbastanza alte. 

Il blocco spalla rigido aiuta nelle curve, rendendole più fluide ed aumentando la maneggevolezza del veicolo. Tutto questo rende lo pneumatico particolarmente adatto alle lunghe tratte autostradali, ideale quindi se avete intenzione di programmare un viaggio estivo in giro per l’Italia o per l’Europa.

 

Tecnologia

Degna di nota anche la tecnologia OCCS (Optimized Carcass Concour System) che impedisce alla ruota di deformarsi anche se viene messa alla prova da sollecitazioni esterne. Questo assicura una tenuta di strada di ottimo livello sull’asfalto e su strade sterrate con terreno sdrucciolevole. 

Si tratta di una tecnologia brevettata da Nexen che aumenta anche le prestazioni in frenata del veicolo e di conseguenza lo rende molto più sicuro. La classe di efficienza energetica UE si attesta su livelli medi, una ‘C’ che poco si adatta a veicoli sportivi o di grossa cilindrata in quanto non permette di risparmiare molto sui consumi. 

Su automobili utilitarie o di media cilindrata però si comporta bene, riducendo notevolmente lo spreco di carburante e di conseguenza la vostra spesa alle stazioni di benzina. Considerando anche il prezzo molto basso al quale vengono venduti questi pneumatici, questo è un altro vantaggio che potrà darvi soddisfazione specialmente se avete intenzione di fare un viaggio molto lungo.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Ultimo aggiornamento: 14.08.20

 

Principale vantaggio

La sicurezza del pneumatico Pirelli supera tutte le aspettative, garantendo una tenuta di strada di altissimo livello e di conseguenza aumentando la sicurezza alla guida. I rinforzi interni della particolare tecnologia Runflat permettono di guidare anche nel caso si fori, in quanto la pressione verrà mantenuta stabile per poter viaggiare per un totale di 80 km a 80 km/h prima di fermarsi a cambiare gomma.

 

Principale svantaggio

La classe energetica dello pneumatico è davvero bassa, infatti arriva solo alla ‘E’, davvero poco se messa in confronto con quella di modelli della stessa fascia di prezzo o addirittura più economici. Una classe energetica bassa si traduce in consumi di carburante molto elevati, cosa che rende lo pneumatico poco adatto ad automobili di grossa cilindrata. Allo stesso modo, se avete la necessità di percorrere molti chilometri tutti i giorni per lavoro, allora dovrete considerare un modello con una classe energetica molto più elevata che arrivi almeno alla classificazione ‘B’ o ‘A’.

 

Verdetto: 9.4/10

Resistenza elevata e sicurezza garantita rendono questo pneumatico uno dei migliori dell’anno, sebbene la classe energetica molto bassa combinata con il prezzo alto gli faccia perdere più di un punto. Non lo possiamo consigliare a chi possiede mezzi di grossa cilindrata come i SUV, ma se avete un’automobile utilitaria e sportiva rimarrete molto soddisfatti dalle prestazioni e dalla durevolezza del modello. La tecnologia Runflat aumenta notevolmente il voto finale, in quanto consente di guidare con sicurezza anche nel caso la gomma venga forata durante il viaggio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Runflat

Pirelli vanta anni di esperienza nel campo degli pneumatici e li dimostra tutti mettendo sul campo tecnologie innovative in grado di garantire estrema sicurezza alla guida in ogni situazione, senza però limitare le performance. A livello tecnologico infatti ci troviamo davanti ad uno pneumatico con sistemi di sicurezza all’avanguardia che possono aumentare la stabilità dello pneumatico ed evitarvi spiacevoli inconvenienti che in autostrada si possono rilevare anche piuttosto rischiosi. 

In particolare, questo pneumatico (ecco i migliori modelli) è stato progettato con rinforzi interni che rendono lo pneumatico estremamente resistente e lo fanno rientrare nella categoria Runflat. Questo vuol dire che se forate uno degli pneumatici, questo potrà resistere alla perdita di pressione e permettervi di percorrere fino a 80 km ad una velocità totale di 80 km/h. 

Una soluzione ottima per le emergenze, in quanto se forate mentre percorrete un’autostrada o una superstrada potrete raggiungere una stazione di sosta per il cambio della ruota o un autogrill.

Anti Aquaplaning

Il rischio maggiore quando si guida durante o dopo un acquazzone è quello di incorrere nel cosiddetto aquaplaning. Le frenate brusche sul bagnato possono indurre lo pneumatico a ‘slittare’ sull’acqua, perdendo aderenza e di conseguenza facendovi perdere il controllo sulla vettura causando pericolosi incidenti. 

Il battistrada asimmetrico di Pirelli è stato progettato proprio per evitare questo spiacevole e rischioso fenomeno. I canali circonferenziali permettono di spezzare l’acqua, permettendo allo pneumatico di toccare velocemente l’asfalto sia in frenata sia in accelerazione, in modo da garantire il massimo della sicurezza. 

Oltre a proteggervi dall’aquaplaning, il design dello pneumatico aumenta notevolmente le prestazioni sul bagnato, quindi si rivela ottimo per guidare in diverse condizioni metereologiche che si possono verificare anche durante l’estate.

 

Resistente

A differenza di altri pneumatici, il Pirelli si dimostra estremamente durevole proprio grazie al battistrada estremamente resistente all’usura. Questo vi permette di montare lo pneumatico sul vostro veicolo e di farne un utilizzo intensivo senza dovervi preoccupare di sostituirlo dopo poco tempo. Chiaramente si tratta sempre di un pneumatico estivo che andrà cambiato con uno invernale a seconda del periodo dell’anno. 

L’elevata resistenza garantisce anche una guida confortevole con performance stabili, ideale se avete intenzione di fare un lungo viaggio per il paese o attraversare diversi paesi europei. Se sulla resistenza ha fatto centro, non possiamo dire lo stesso della classe di efficienza energetica di livello ‘E’, estremamente bassa specialmente se confrontata con quella di pneumatici meno costosi o della stessa fascia di prezzo. 

Per questo non possiamo consigliarvelo se avete automobili sportive o di grossa cilindrata che tendono a consumare molto di più delle utilitarie, specialmente quando spinte al massimo. Un peccato perché lo pneumatico garantisce comunque buone prestazioni sopra i 200 km\h.

 

Acquista su Amazon.it (€113.19)

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14.08.20

 

Principale vantaggio

Una soluzione ideale per i veicoli di grossa cilindrata, questo pneumatico estivo garantisce prestazioni elevata anche in caso di intemperie. La sicurezza e la stabilità si attestano su ottimi livelli grazie ad una mescola morbida perfetta per la trazione di SUV e automobili sportive. È perfetto anche per gli automobilisti sportivi in cerca di uno pneumatico a prestazioni elevate da montare sul veicolo per affrontare gare su circuiti bagnati.

 

Principale svantaggio

Come molti pneumatici della stessa fascia di prezzo anche gli Uniroyal soffrono sulla durata generale. Non a caso sono classificati come ‘estivi’, quindi utilizzabili per uno o massimo due anni, sempre se vengono sostituiti all’occorrenza con quelli invernali. Non si tratta quindi di uno pneumatico adatto per tutta la stagione.

 

Verdetto: 9.5/10

Se possedete un SUV o un’automobile sportiva allora questo pneumatico estivo può fare al caso vostro. Il prezzo di vendita conveniente è un buon incentivo all’acquisto, sebbene non possiamo premiare la sua durata che si rivela abbastanza deludente. Le performance sono comunque molto alte grazie alla mescola morbida ed al design che permette di guidare a velocità sostenuta con un ottimo controllo anche in frenata. A tutto questo si aggiunge il suo ottimo rapporto qualità-prezzo che vi permette di risparmiare e di puntare comunque su un prodotto di buon livello.

Acquista su Amazon.it (€105.4)

 

 

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Performance

Uno pneumatico (i migliori modelli) estivo di tutto rispetto deve garantire performance elevate sia sull’asciutto sia sul bagnato. In estate infatti si possono verificare precipitazioni improvvise che possono compromettere la sicurezza alla guida quando si viaggia. Se non avete degli All Season e state cercando un modello estivo per il vostro veicolo sportivo, l’Uniroyal potrà darvi molte soddisfazioni. 

Si presenta con una mescola morbida in grado di garantire prestazioni elevate ad automobili di grossa cilindrata, sportive e SUV, sebbene si possa adattare anche alle utilitarie come la Fiat 500 e la Hyundai i20. Si comporta bene sull’asfalto asciutto e sul bagnato, riuscendo a mantenere le prestazioni inalterate in caso di pioggia. Una buona soluzione se amate spostarvi molto in automobile o se avete programmato un lungo viaggio sulle autostrade italiane o estere.

Aderenza

Uno dei vantaggi più apprezzati di questo pneumatico è la sua aderenza elevata con il fondo stradale che garantisce una guida sicura in tutte le condizioni climatiche possibili. La mescola morbida permette allo pneumatico di avere un ‘grip’ deciso e sicuro sull’asfalto, ideale per la guida su rettilinei, curve e per affrontare pozzanghere o strade bagnate. 

Grazie a questo pneumatico potrete ridurre notevolmente il rischio di aquaplaning che si può presentare in caso di frenata o di curve sul suolo bagnato, molto pericoloso sia in autostrada sia in città. Oltre a ridurre lo scivolamento, questo pneumatico promette ottime prestazioni sull’asciutto sul quale potrete avvalervi di una stabilità elevata sia sul rettilineo sia in curva. La mescola morbida in questo caso però è una lama a doppio taglio in quanto inficia sulla durata complessiva dello pneumatico. 

Nel complesso può durare uno o due anni, a patto che venga sostituito con pneumatici invernali quando finisce la bella stagione. Se avete l’hobby dei motori e allestite automobili da corsa, questo pneumatico potrà fare al caso vostro, specialmente per le gare da intraprendere durante o dopo una giornata di pioggia quando il suolo è molto bagnato e dovete affrontare un percorso con molte curve.

 

Risparmio

Il prezzo di vendita molto basso dello pneumatico è già di per sé un vantaggio, specialmente se avete intenzione di risparmiare il più possibile, senza però rinunciare alla qualità. Tenete conto che acquistando quattro di questi pneumatici spenderete comunque molto poco, specialmente se confrontate il prezzo totale con altri prodotti da marche più blasonate. 

Al costo conveniente si aggiunge l’efficienza energetica elevata di classe ‘A’ che si traduce in un consumo di carburante ridotto rispetto ad altri pneumatici di classe energetica più bassa. In questo modo potrete viaggiare per lunghe tratte autostradali o cittadine senza preoccuparvi troppo dei consumi, anche se avete un’automobile di grossa cilindrata o sportiva. 

Una soluzione ideale soprattutto se per lavoro siete costretti a prendere l’autostrada tutti i giorni e quindi a macinare molto chilometri. La trazione dello pneumatico è di ottimo livello con una resistenza al rotolamento particolarmente elevata, quindi anche se il suolo è bagnato i consumi rimarranno comunque molto bassi.

 

Acquista su Amazon.it (€105.4)