Ultimo aggiornamento: 26.10.20

 

Indispensabile per i lunghi viaggi con la famiglia, il portapacchi o il box auto sono soluzioni ideali per risparmiare più spazio possibile nel bagagliaio del proprio veicolo.

 

Le vacanze sono rilassanti e non vediamo l’ora di partire, ma sappiamo tutti molto bene che la preparazione di valigie e bagagli non è un’attività particolarmente piacevole. Allo stesso modo, organizzare perfettamente lo spazio nel portabagagli per poter far entrare tutto il necessario richiede una grande pazienza e a volte anche uno studio delle dimensioni di ogni valigia, sembra quasi di giocare ad una sorta di ‘Tetris’ nella vita reale!

Il problema del bagagliaio e delle valige affligge le famiglie numerose, i gruppi di amici e a volte anche le band che si portano dietro molta strumentazione. Per facilitare la vita e organizzare al meglio lo spazio nel portabagagli si può acquistare un portapacchi o un box auto. Questi articoli si montano sul tetto della propria vettura tramite dei pratici agganci e permettono di inserire al loro interno valigie, passeggini, strumenti musicali o altri oggetti.

Scegliere il miglior portapacchi per la propria automobile però non è un’impresa facile, in quanto bisogna tenere conto di diversi fattori molto importanti e valutare le caratteristiche dei diversi modelli disponibili sul mercato. Per scoprire quali sono quelle più importanti continuate pure la lettura del nostro articolo.

 

Materiali

Prima di tutto bisogna tenere conto dei materiali con i quali il portapacchi è stato prodotto. Solitamente i modelli più diffusi sul mercato sono in alluminio, un materiale resistente e allo stesso tempo leggero che permette viaggiare a buone velocità senza influire troppo sul carico complessivo del veicolo. 

Controllate quindi il carico massimo trasportabile dal veicolo, in modo da poter comprare il box adatto senza il rischio di infrangere i limiti imposti dalla legge. È molto importante che il portapacchi sia impermeabile, in quanto dovrà resistere alle intemperie durante i viaggi tenendo al sicuro il suo contenuto.

Ancora più importante è la qualità degli agganci della barra che sostiene il portapacchi. Questi devono assolutamente essere solidi in modo da garantire la massima sicurezza durante il trasporto per sé stessi e per gli altri automobilisti. Visto che il prezzo dei portapacchi non è elevatissimo, vi consigliamo di spendere sempre qualcosa in più puntando su un prodotto di buona qualità, in modo da evitare qualsiasi rischio.

 

Compatibilità

Diversi portapacchi si adattano a differenti tipologie di veicoli, quindi prima di acquistarne uno è bene controllare le specifiche tecniche e la relativa compatibilità con il tetto della vostra automobile. È necessario che le dimensioni del portapacchi non superino quelle del tetto, in modo da risultare stabile e non influire negativamente sulle prestazioni al volante. Se non le necessità di una famiglia numerosa potete optare per un modello di piccole dimensioni che potete montare anche su un’utilitaria. 

Potreste anche aver bisogno di una barra, nel caso il tetto del veicolo non sia predisposto al montaggio di un portapacchi. La barra vi servirà ad agganciare il box in maniera corretta e si trova sul mercato in modelli universali e originali. Le barre originali sono prodotte dalla stessa ditta del proprio veicolo e quindi sono affidabili sia per quanto riguarda la compatibilità, sia per la qualità. 

Quelle universali si possono montare su diverse tipologie di automobili, camper o furgoni, ma bisogna comunque controllare la lista della compatibilità fornita dal produttore prima di comprarle. Le barre portatutto si possono usare anche per il trasporto di biciclette, tavole da surf e windsurf oppure per gli sci o lo snowboard. Basta trovare il modello giusto per le proprie esigenze e montarlo correttamente.

 

Design

Il ‘look’ di un portapacchi non è necessariamente importante per un fatto estetico, quanto più per la riduzione del rumore. Quando si viaggia a velocità sostenute il portapacchi e la barra portatutto creano un attrito con il vento che può causare un sibilo o rumore che a lungo andare può diventare abbastanza fastidioso. 

Ovviamente è possibile non farci troppo caso, specialmente se si chiacchiera con i compagni di viaggio o si accende la radio. Se però siete particolarmente sensibili ai rumori, vi consigliamo di optare per un portapacchi con un design aerodinamico in modo da poter evitare questo problema, ma dovete essere disposti a spendere una cifra leggermente più alta rispetto a quella di un modello con un design ‘classico’.

Antifurto

Il portapacchi può sembrare una preda facile di ladruncoli che potrebbero cercare di rimuoverlo, ma in realtà grazie a delle mascherine anti-ladro fornite nei kit di montaggio si potranno evitare spiacevoli furti. Queste vanno montate sulle morse da stringere con le viti, in modo da bloccare l’accesso a cacciaviti o altri utensili per smontarle facilmente. Consigliamo comunque di non lasciare mai bagagli o oggetti nel box quando si parcheggia l’automobile per molte ore, così anche se si subisce un furto il danno sarà limitato alla spesa fatta per comprare il portapacchi.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments