Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

Ogni tanto è bene lavare il proprio veicolo in modo da tenerlo sempre in uno stato presentabile. Se volete risparmiare sui costi dell’autolavaggio potete provare con un po’ di sano fai da te. 

 

La corretta manutenzione del proprio veicolo non comporta solo il controllo dei componenti interni e dei vari parametri come il livello dell’olio e i filtri. Ogni tanto infatti occorre dare una bella pulizia all’auto concentrandosi sulla carrozzeria e sugli interni, in modo da tenere il veicolo in uno stato presentabile. Gli automobilisti che per lavoro viaggiano da un cliente all’altro sono i primi a tenere l’automobile in uno stato impeccabile, in modo da poter fare sempre bella figura. D’altra parte chi invece usa il veicolo in modo sporadico, spesso lo trascura, magari aspettando che ci pensi la natura con una bella pioggia scrosciante. Ovviamente il risultato non è lo stesso di un buon lavaggio auto

Per farlo potete decidere potete lavare l’automobile a mano o in autolavaggio. Il secondo è il metodo più rapido e inoltre vi darà i risultati migliori, specialmente se vi affidate ad un autolavaggio di qualità e non ad un lavaggio auto self service. Vista la situazione Covid-19 però potrebbe risultare difficile trovarne un autolavaggio automatico aperto, inoltre con le varie misure di sicurezza i tempi di lavaggio si potrebbero allungare e farvi perdere tempo.  

La scelta migliore di questi tempi è fare il lavaggio auto a mano, una soluzione che, oltre a farvi risparmiare sulla spesa dell’autolavaggio, vi aiuterà anche a fare un po’ di movimento, inoltre può spezzare la routine del semi lockdown. 

Per lavare a mano l’automobile dovrete prima di tutto avere a disposizione uno spazio abbastanza ampio per potervi muovere liberamente intorno al veicolo, in modo da poter effettuare lavare la macchina in modo ottimale. Se non avete un giardino potete portare il veicolo in un luogo aperto, assicurandovi però che ci sia una zona d’ombra dove poter parcheggiare. Questo perché solitamente è preferibile effettuare il lavaggio a mano in primavera o estate, quando le temperature sono più miti. È preferibile non lavorare sotto il sole cocente, per questo l’ombra potrà rinfrescarvi e rendere il tutto più piacevole. Allo stesso modo la luce solare diretta può creare delle macchie d’acqua sulla vernice dopo il lavaggio. 

 

L’attrezzatura necessaria

Prima di cominciare il lavaggio, dovete procurarvi tutto il necessario per poterlo eseguire in maniera corretta e ottenere buoni risultati. Avrete bisogno di due secchi (uno per il detergente e uno per il risciacquo) insieme ad una pompa per il lavaggio. Possibilmente se non avete una fonte diretta dove prendere acqua, vi consigliamo di fare un po’ di scorta da casa. 

Non dimenticate la spugna, un detergente, un asciugamano e della cera per auto che vi servirà per ottenere una carrozzeria splendente. Nel caso non abbiate il detergente auto dovrete procurarvelo, non avventuratevi nell’utilizzo di altri prodotti come ad esempio lo shampoo secco. Per gli interni invece vi consigliamo di utilizzare un aspirabriciole. Ricordatevi che durante il lavaggio della carrozzeria dovrete tenere i vetri dell’automobile chiusi in modo da non far entrare l’acqua 

Come procedere 

Riempite i due secchi d’acqua usando la pompa (o dell’acqua che avete portato con voi). Nel primo dovrete inserire il detergente auto, mentre l’altro verrà usato per il risciacquo. Ora potete cominciare a bagnare l’acqua con la pompa, oppure versando l’acqua da una bottiglia o da una tanica che avete portato con voi. L’ideale è far scorrere l’acqua lentamente dall’alto della carrozzeria verso il basso in modo da evitare qualsiasi tipo di danno o magari di graffiare la vernice con un getto d’acqua troppo forte, cosa che può succedere se utilizzate la pompa d’acqua. 

Dopo aver bagnato la carrozzeria potete immergere la spugna nel secchio con il detergente e iniziare a lavare, risciacquando di tanto in tanto in tanto. Dopo ogni risciacquo controllate la carrozzeria e verificate che lo sporco sia stato rimosso, altrimenti date qualche altra passata di spugna con detergente. Non strofinate con forza però, ricordate sempre che la carrozzeria si graffia molto facilmente. Dovrete fare molta attenzione specialmente agli escrementi di uccelli, molto difficili da pulire così come gli insetti schiacciati sulla carrozzeria. Per entrambi è consigliabile lasciare agire il detergente per qualche minuto e poi passare la spugna.  

 

Usare la cera

Prima di applicare la cera auto dovrete asciugare la carrozzeria con un panno pulito, eseguendo l’operazione con grande cura in modo da impedire la formazione di ruggine. Una volta asciugata l’automobile potrete applicare la cera, spalmandola su tutta la carrozzeria in modo da renderla lucida. Nel caso dopo aver passato la cera notate che l’acqua si ristagna, allora dovrete riapplicarla fino a quando non avrete raggiunto il risultato ottimale. 

Pulire gli interni

Per la pulizia degli interni dell’automobile è necessario utilizzare un aspirabriciole con il quale potrete rimuovere tutti i rimasugli di cibo, la polvere e i peli di animale che si possono accumulare se ogni tanto viaggiate con il vostro amico a quattro zampe. Ricordate di togliere i tappetini per una pulizia più accurata, magari sbattendoli fuori per togliere tutta la sporcizia e poi dare una passata di aspirabriciole. Se avete sedili in pelle potete usare un panno umido con un prodotto adatto a questo tipo di materiale, 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

Cere per auto – Guida all’Acquisto e Confronti

 

Possedere un’auto che vanta una carrozzeria tanto lucente da potersi specchiare rappresenta un vero e proprio piacere: chi è amante della propria quattro ruote, dunque, non potrà fare a meno di andare alla ricerca della cera migliore. In commercio esistono numerose proposte di brand conosciuti e non ma noi abbiamo raccolto quelle più interessanti che faranno al caso vostro, rispondendo a tutte le necessità. Prima di procedere con la lettura più in basso, date subito un’occhiata a Shine Armor Polish Auto in Ceramica 3 in 1: una cera per auto che permette di eliminare lo sporco ed evitare graffi e striature sulla superficie. Ma non lasciatevi scappare neppure Meguiar’s Cera Auto Spray, perché è di facile e rapida applicazione.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori cere per auto – Classifica 2021

 

Non è sempre facile scegliere la migliore cera per auto tra tanti prodotti presenti sul mercato: per questo motivo abbiamo individuato le soluzioni più interessanti.

Continuando con la lettura più in basso troverete i nostri consigli d’acquisto, oltre a un riassunto dei punti di forza e di debolezza di ognuno, che può essere utile per fare una scelta più consapevole.

 

 

1. Shine Armor Polish Auto in Ceramica 3 in 1

 

La prima posizione è occupata da uno dei prodotti più performanti che possiate trovare online: si tratta di un polish che vanta una composizione ad hoc per la maggior parte delle auto. La formulazione chimica permette, infatti, di ottenere una superficie talmente lucida che potrete specchiarvi, soprattutto perché è pensata da professionisti per evitare sbavature e graffi.

Nonostante tenda a svanire dopo diversi lavaggi, perché non contiene sostanze idrofobe, la carrozzeria risentirà subito dei benefici di questo polish, perché oltre a lucidare,  offre anche una pulizia dal grasso e da altri tipi di sporco accumulato.

Ma se da un lato è una soluzione versatile ed efficiente, dall’altro un altro suo punto di forza è il costo: si può dire che è conveniente sia dal punto di vista tecnico, sia per quanto riguarda il vostro portafogli, perché non dovrete svuotarlo per ottenere un risultato soddisfacente.

 

Pro

Qualità/prezzo: La cera per auto Shine Armor è uno dei prodotti più venduti online, perché offre una buona resa a fronte di una spesa esigua.

Composizione: Le performance di questo polish sono assicurate da una formulazione chimica creata ad hoc per quasi tutti i tipi di carrozzeria, perciò è piuttosto efficiente.

Versatilità: Quanti sono alla ricerca di un prodotto adatto per evitare graffi e sbavature, ma anche per eliminare il grasso e lo sporco, allora con questo prodotto possono ritenersi soddisfatti.

 

Contro

Durata: Dato che nella composizione chimica mancano alcune sostanze idrofobe, il polish tenderà a svanire dalla carrozzeria dopo diversi lavaggi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Meguiar’s Cera Auto Spray Professionale Effetto Bagnato e Lucido

 

Se tra i prodotti venduti online non c’è ancora quello che vi ha convinto per la praticità, allora questa soluzione potrebbe svoltare la partita, perché è una cera per auto pensata per essere facile da applicare. Come suggerito dall’azienda produttrice, per godere dei benefici sulla vostra carrozzeria ci vorrà un attimo: basta spruzzare qualche goccia su un panno in microfibra e passare tutta la superficie, con movimenti decisi e rotatori.

In più, essendo pensata per tutti i tipi di veicoli, questa cera per auto Meguiar’s è tra i prodotti più venduti ed efficienti che si possano trovare su Internet, oltre che versatile ed economica.

L’unico punto di debolezza e che fa storcere un po’ il naso è che nella bottiglia ci sono soltanto 450 ml, perciò se avete intenzione di coprire una superficie piuttosto ampia, dovrete acquistare una confezione aggiuntiva. Ma non dobbiamo dimenticare che si tratta di una cera per auto professionale: per questo la resa ne vale la spesa.

 

Pro

Vantaggiosa: Nonostante non possa essere considerato il prodotto più economico, si tratta di una cera per auto conveniente, alla portata di tutti e che strizza l’occhio a chi cerca di non svuotare il portafogli.

Efficiente: Una soluzione versatile ed efficace, che dona lucentezza nel giro di poco tempo.

Praticità: Anche chi non ha mai utilizzato una soluzione simile per la propria auto o moto non dovrà preoccuparsi, perché si tratta di una cera per auto facile da utilizzare. 

 

Contro

Quantità: Una bottiglia contiene solo 450 ml di prodotto, perciò durerà poco se avete una superficie ampia da lucidare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Shine Armor Spray Auto con Cera di Carnauba Idrofoba

 

Alcuni pareri di chi ha già avuto a che fare con la lucidatura dell’auto possono far desistere quanti desiderano specchiarsi sulla carrozzeria della propria quattro ruote, a maggior ragione se sono presenti graffi e striature. Il segreto, per poter evitare questo tipo di problema, è quello di acquistare prodotti di buona qualità, che vantano formulazioni specifiche per garantire risultati soddisfacenti: ecco perché abbiamo pensato a questa cera firmata Shine Armor.

Si tratta di una soluzione piuttosto economica, perciò adatta alle tasche di ogni consumatore, ma anche e soprattutto performante, in quanto progettata per evitare graffi e striature, oltre che per eliminare il grasso e lo sporco ostinato dalla carrozzeria.

L’unico neo è il beccuccio del nebulizzatore, che essendo piccolo tende a rovinarsi più facilmente con il tempo: dovrete prestare maggiore attenzione ed evitare di rompere la bottiglia, poiché il rischio che il prodotto si versi fuori è alto.

 

Pro

Versatile: Questa cera per auto è una delle migliori che si trovano sul mercato, perché adatta per quasi tutti i tipi di carrozzeria, compresa la moto.

Conveniente: Se non volete spendere molto per acquistare una soluzione che soddisfa le vostre esigenze, allora date un’occhiata a questo modello, perché particolarmente vantaggioso.

Facile da usare: Anche se non avete mai lucidato la macchina non preoccupatevi, perché con questa cera per auto le operazioni saranno semplici e intuitive grazie alle istruzioni riportate sull’etichetta.

 

Contro

Resistenza: Quando mettete a posto la bottiglia dovete fare attenzione al beccuccio del nebulizzatore, perché è poco robusto e tende a rovinarsi con facilità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Meguiar’s G7716EU Gold Class Cera Rapida 

 

Spesso e volentieri, chi ha intenzione di lucidare la propria auto tende a procrastinare perché non ha mai tempo da dedicare a queste operazioni. Se vi riconoscete in questo parole, sappiate che noi abbiamo individuato un prodotto che farà al caso vostro, cioè che vanta un’azione rapida e soprattutto un’applicazione veloce.

Si tratta di questa cera per auto Meguiar’s: grazie all’apposito beccuccio nebulizzatore potete spruzzare qualche goccia sulla carrozzeria della vostra quattro ruote, e con l’ausilio di un panno in microfibra, spalmare il prodotto anche alla luce del sole.

Non è tuttavia adatta per tutti i tipi di quattro ruote, perché è pensata solamente per quelle superfici lisce e rivestite con una vernice trasparente: in caso di opacità, il rischio della formazione di graffi e striature è piuttosto alto. Infine, ma non per ultimo, è anche considerata una delle migliori cere per auto del 2021, perché la spesa viene ampiamente ripagata dall’efficacia.

 

Pro

Rapido: Si tratta di una cera per auto dall’azione veloce, infatti la potrete utilizzare anche sotto i raggi del sole, senza il rischio che si formino spiacevoli striature.

Qualità/prezzo: Quanti desiderano trovare il prodotto più economico della classifica, sappiano che questo modello strizza l’occhio al portafogli e al tempo stesso vanta una buona resa.

Applicazione: Seguendo le brevi e pratiche istruzioni fornite dall’azienda produttrice, l’utilizzo della cera per auto Meguiar’s sarà alla portata di tutti.

 

Contro

Poco versatile: Non è un prodotto adatto per ogni tipologia di carrozzeria, infatti è consigliato adoperarla solamente per quelle lucide e con vernice trasparente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. Ma-Fra Last Touch Cera Auto Liquida

 

Tra le migliori cere per auto del 2021 si trova anche questa soluzione firmata Ma-Fra, che si configura come un prodotto di buona qualità, alla portata di tutti e dalla resa eccellente. Grazie alla composizione sicura e curata nei minimi particolari, otterrete una carrozzeria lucida e brillante, perché si tratta di un polish liquido ricco di carnauba, quindi adatto anche per vernici più opache.

In aggiunta, è anche il prodotto più economico della classifica, nonché uno di quelli che garantisce una protezione di lunga durata della superficie esterna della vostra auto. In ogni caso è disponibile su YouTube un pratico video che aiuta i principianti nell’applicazione del polish, perciò non dovrete preoccuparvi se non sapete come disporre il prodotto sulla carrozzeria.

Buona anche la quantità contenuta in una confezione, nonostante il beccuccio nebulizzatore sia di scarsa qualità, perciò tende a rovinarsi facilmente dopo diversi utilizzi, costringendovi a svitare il tappo.

 

Pro

Composizione:Tra le numerose offerte di cere per auto presenti su Internet, questo prodotto spicca in virtù di un insieme di componenti scelti ad hoc dall’azienda produttrice per garantire risultati ottimali in breve tempo.

Prezzo: Si tratta di un prodotto che vi soddisferà sotto diversi punti di vista, in particolar modo per quanto riguarda il risparmio, perché il costo è basso.

Confezione ricca: Anche se non avete mai applicato la cera per auto non dovrete preoccuparvi, poiché su YouTube è disponibile un video che vi illustra il procedimento.

 

Contro

Nebulizzatore: Il beccuccio della bottiglia è molto fragile, quindi dovrete prestare maggiore attenzione durante gli spruzzi.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Turtle Wax 50187 Original Hard Shell Shine

 

Se siete alla ricerca di una cera per auto professionale, sotto forma di pasta e per questo anche più performante di altre soluzioni liquide, allora vi suggeriamo di non lasciarvi scappare questa confezione Turtle Wax. Ogni barattolo contiene circa 500 g di prodotto, perciò durerà a lungo, anche se effettuate una lucidatura frequente e quindi ne applicate una dosa massiccia sulla superficie esterna del veicolo.

I risultati positivi arrivano rapidamente, quindi noterete una maggiore lucentezza della carrozzeria già dopo le prime settimane, ma se non avete mai utilizzato una soluzione del genere allora sarà il caso di informarvi in anticipo.

Infatti, la confezione manca di alcune istruzioni importanti, perciò se siete dei principianti potrebbe capitare che dopo qualche passata sulla superficie compaiono alcune striature o piccoli graffi. Per questo motivo, se scegliete questo nuovo articolo, dovrete mettere in conto anche l’aiuto di un professionista.

 

Pro

Quantità: In un solo barattolo venduto a prezzi bassi ci sono circa 500 g di prodotto, perciò è una cera per auto che durerà a lungo, a prescindere da quanto spesso la utilizzate.

Resa: Non dovrete aspettare molto tempo prima di poter godere dei risultati sulla carrozzeria della vostra macchina, perché arriveranno già dopo la prima passata.

Professionale: Si tratta di un prodotto pensato per chi è già esperto della quattro ruote, infatti strizza l’occhio a quanti sono alla ricerca di una soluzione versatile ed efficiente.

 

Contro

Senza istruzioni: Nella confezione non è incluso il manuale di utilizzo, quindi, se siete alle prime armi, dovrete mettere in conto anche l’aiuto di un professionista.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Sonax 296100 Polish e Cera Nero

 

Se siete giunti qui e ancora non avete trovato la cera per auto migliore, allora potrà esservi utile dare uno sguardo a questo penultimo prodotto della classifica firmato Sonax. La confezione nera indica che può essere utilizzato soprattutto su veicoli colorati di scuro, nonostante sia un polish progettato per tutti i tipi di verniciature.

Si tratta, perciò, di una soluzione specifica ma che è al tempo stesso versatile e conveniente, perché in una tanica ci sono più di 300 ml di prodotto, quindi durerà a lungo anche se lucidate la carrozzeria di frequente.

La cera naturale di Sonax si asciuga anche facilmente e può essere utilizzata per rendere la vostra auto praticamente uno specchio, offrendo una protezione a lungo termine da graffi e usura. Tuttavia non può essere adoperato qualora ci siano già alcune striature o parti della carrozzeria rotte, perché tende a disperdersi sulla superficie senza lucidare abbastanza.

 

Pro

Versatile: Si tratta di una cera per auto dalla carrozzeria di colore nero o blu scuro che però è adatta per diverse verniciature, perciò sia quelle lucide o trasparenti, sia quelle opache.

Quantità: In un flacone c’è a disposizione circa 500 ml di prodotto quindi durerà a lungo, a differenza di altre soluzioni che invece sono meno vantaggiose da questo punto di vista.

Conveniente: Se volete risparmiare avendo tra le mani una cera per auto di buona qualità e dalla resa eccellente allora date un’occhiata a questo prodotto facendo clic sul link in basso.

 

Contro

Dispersione: Se la carrozzeria è ammaccata o piena di graffi, questo prodotto tenderà a non ripristinare la lucentezza della superficie esterna del vostro veicolo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Turtle Wax 51780 Carnauba Cera Protezione 

 

L’ultimo prodotto dei nostri consigli d’acquisto è invece adatto per tutte quelle carrozzerie di colore chiaro oppure rosso, ed è pensato per chi è alle prime armi e deve imparare come lucidare la superficie esterna dell’auto. Proprio per questa ragione, la formulazione è studiata ad hoc per fornire una lucentezza e una protezione immediati e a lunga durata, senza dover sfregare con dispositivi speciali.

L’applicazione è molto semplice, anche perché sulla confezione sono indicate tutte le operazioni da seguire per ottenere risultati soddisfacenti. Il costo è un altro punto di forza di questa cera per auto che non può essere sottovalutato in fase di acquisto, perché vi farà risparmiare molto in confronto ad altre soluzioni più costose e certamente dalla resa inferiore.

Purtroppo però tende ad andare via in fretta se messo a contatto con l’acqua, quindi anche dopo diversi giorni di pioggia ininterrotta potreste aver bisogno di dare un’ulteriore passata alla carrozzeria.

 

Pro

Composizione: La cera per auto Turtle Wax vanta una formulazione chimica di buona qualità, pensata ad hoc per le macchine colorate e per dare risultati soddisfacenti già dopo la prima mano.

Prezzo: Chi non dispone di un budget elevato non dovrà preoccuparsi, perché il costo complessivo di un flacone è abbastanza basso da essere alla portata di tutti.

Facile da usare: Anche quanti sono alle prime armi e non hanno mai applicato questo genere di cera per auto troveranno facile utilizzare il prodotto Turtle Wax sulla propria quattro ruote.

 

Contro

Leggero: Dopo qualche giorno di pioggia o un lavaggio completo della carrozzeria la cera per auto tenderà a svanire facilmente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una cera per auto

 

Siete indecisi su quale cera per auto comprare? Non disperatevi, perché vi basterà continuare con la lettura di questa nostra guida all’acquisto per capire quali caratteristiche cercare nel prodotto perfetto.

Praticità

Spesso e volentieri è un fattore che viene dimenticato in fase di acquisto, oppure solamente sottovalutato, eppure, facendo una comparazione tra i diversi modelli è essenziale capirne anche la facilità di impiego. In termini di praticità, la cera per auto migliore è quella che può essere utilizzata anche da chi è alle prime armi e non ha mai svolto operazioni simili, quindi risulta fondamentale studiare in modo approfondito l’offerta dell’azienda produttrice.

Non lasciatevi ammaliare dai colori della confezione: che sia in un negozio online oppure in uno fisico non importa, perché a prescindere vi suggeriamo di dare un’occhiata alla descrizione. Tra le righe potrete trovare tutte le informazioni più importanti che riguardano anche la confezione, quindi avrete l’opportunità di valutare quale prodotto corrisponde alle vostre esigenze e quale invece no, cercando la soluzione dotata di istruzioni pratiche e veloci, oppure addirittura veri e propri video esplicativi.

 

Affidabilità

Non sempre si può conoscere il risultato che si ottiene dopo una passata di cera per auto sulla carrozzeria della propria quattro ruote: le opinioni di amici e parenti non sempre sono sufficienti. In questo senso risulta altrettanto importante capire l’affidabilità del prodotto che volete mettere nel carrello, ossia le prestazioni e l’efficienza, quindi se c’è il rischio che lasci delle striature o dei graffi anche se viene applicato perfettamente.

Per assicurarvi di queste peculiarità potete dare un’occhiata alla composizione chimica della soluzione individuata, oltre che alla modalità di uso e alla compatibilità con le diverse carrozzerie. Molte cere per auto sono adatte sia per vernici opache, sia per quelle lucide, ma è sempre meglio essere certi della versatilità del prodotto che desiderate acquistare.

A tal proposito deve essere scritto esplicitamente sulla confezione la dicitura “adatta per auto con copertura traslucida” oppure, in modo più specifico, per il modello della vostra quattro ruote.

 

Quantità

Un altro fattore da non sottovalutare se desiderate capire come scegliere una buona cera per auto è quanta ce n’è all’interno di una confezione. In commercio si possono trovare numerosi modelli, dai barattoli contenenti 300 g, a quelli che invece vantano più di 500 g di prodotto: l’acquisto dipende dalle vostre necessità.

Per esempio, se avete intenzione di averne sempre una scorta in magazzino, allora è bene optare per quelle soluzioni più vantaggiose, cioè che sono dotate di una buona quantità e di un costo competitivo.

D’altro canto, se desiderate rendere lucida la carrozzeria solo per un evento speciale, allora sarà meglio scegliere confezioni più piccole, pensate appositamente per queste occasioni così sporadiche. In ogni caso, è bene avere sempre chiaro in mente l’obiettivo per cui acquistare una cera per auto, in modo da evitare sprechi di prodotto e soprattutto di soldi.

 

Rapporto qualità/prezzo

Oltre alle caratteristiche principali, nella ricerca della migliore cera per auto è altresì fondamentale capire se il prodotto che avete intenzione di mettere nel carrello vale davvero la spesa. Per esserne sicuri ci sono diversi modi, ma in linea generale possiamo dire che non sempre un costo basso è sinonimo di articolo scadente, perché ci sono molti fattori da prendere in considerazione.

In primo luogo, la tipologia di cera per auto, cioè se si tratta di un modello versatile e adatto per tutti i tipi di verniciatura oppure specifico, ma anche la densità e il tipo di rapporto qualità/prezzo.

Alcune aziende produttrici offrono soluzioni a 2,5 € ogni 100 ml ma tenete conto che si tratta chiaramente un dato indicativo che vi può far orientare nella miriade di offerte che si trovano online e offline.

Formato

Finalmente è arrivato il momento di dare una svolta alla carrozzeria della vostra auto perché vi siete stancati di vederla di quel colore spento e che non riesce più a rendere come quando l’avete acquistata. Ma chi non ha mai utilizzato la cera, al di là della facilità di impiego del prodotto scelto, potrebbe essere in seria difficoltà se una volta aperta la confezione si trova di fronte un formato che non sa come utilizzare.

Per evitare queste spiacevoli situazioni è bene assicurarsi in anticipo se si tratta di un liquido oppure di una pasta, quindi se ci sarà bisogno di un panno umido oppure di un dispositivo che è sicuramente più costoso. Di solito, le cere per auto in crema si riconoscono in modo molto veloce perché l’informazione viene necessariamente specificata sulla confezione.

 

 

 

Come utilizzare la cera per auto

 

Che siate dei principianti oppure dei lucidatori esperti non importa: nelle prossime righe vi forniremo tutti i suggerimenti più pratici e intuitivi per utilizzare e conservare al meglio la migliore cera per auto che avete messo nel carrello.

 

Dare la prima passata

Chi non sa come dare la cera per auto alla propria quattro ruote deve sapere che è innanzitutto fondamentale lavare la carrozzeria, in modo da eliminare qualsiasi tipo di sporco, anche quello incrostato. Spesso può capitare di dover eseguire questa operazione per più di una volta, a causa di macchie che proprio non vogliono abbandonare il vostro veicolo.

Dopodiché, è bene asciugare l’auto completamente e in modo accurato, perché anche solo una piccola goccia di acqua potrebbe compromettere la riuscita della lucidatura. Quindi, scegliete un posto all’ombra (a meno che la cera che avete scelto non sia adatta anche per l’applicazione sotto i raggi solari) e organizzate tutti gli strumenti per dare la prima passata.

Ora sarà arrivato il momento di spruzzare un po’ di prodotto sul panno o sulla spugna umida e con movimenti circolari passarla su tutta la carrozzeria.

In caso di striature e graffi

Dopo la lucidature, molti si possono chiedere a cosa serve la cera per auto, quindi come impiegare ulteriormente questo prodotto e non lasciarlo stipato in magazzino o nel portabagagli della quattro ruote. A tal proposito, è bene sapere che la maggior parte delle soluzioni vendute online sono pensate sì per dare una svolta all’estetica del vostro veicolo, ma forniscono anche qualcosa in più.

In caso di striature e di graffi sulla superficie dell’auto, la cera riuscirà a limare leggermente, attenuando questo difetto estetico che potrebbe compromettere il risultato finale della lucidatura. In più, è un prodotto che conferisce anche uno strato sottile o spesso (a seconda del modello che scegliete) che riesce a evitare l’accumulo di polvere e di terra sulla carrozzeria, proteggendola ulteriormente da eventuali ammaccamenti. Insomma, la cera per auto è un prodotto versatile e completo, talvolta anche indispensabile.

 

Conservarla correttamente

Nonostante si tratti di un prodotto completamente chimico e che quindi non è soggetto a deterioramento come invece accade per altre soluzioni che vantano formulazioni a base naturale, la cera per auto deve comunque essere conservata in modo impeccabile.

Ciò significa seguire sia le indicazioni specifiche fornite dall’azienda produttrice, sia scegliere un posto lontano da fonti di calore e dalle intemperie, quindi anche dall’umidità, in modo che non si rovini la sua azione lucidante e protettiva.

I raggi solari tendono a riscaldare all’interno del flacone aumentando la temperatura, quindi causando una modificazione delle piccole particelle costituenti la cera per auto. A tal proposito, optare per il portabagagli potrebbe essere pericoloso qualora lasciate la vettura all’aperto e mai all’ombra, quindi una buona soluzione potrebbe essere quella di sistemare la confezione nel garage o nello sgabuzzino.

 

 

 

Domande frequenti

 

A cosa serve la cera per auto?

Come indica il nome stesso, la cera per auto è un prodotto che si trova facilmente in commercio e che serve principalmente per lucidare la carrozzeria della vostra quattro ruote.

Ma il suo ruolo non è solo quello di rendere il vostro veicolo uno specchio luccicante che corre in autostrada, perché alcuni ingredienti che fanno parte della composizione chimica delle principali soluzioni vendute online, creano una vera e propria superficie protettiva contro l’azione delle intemperie come la pioggia e il vento, oltre che evita l’accumulo di sporco causato dal terreno. Insomma, l’utilità della cera per auto è ampia.

Come dare la cera per auto?

Partendo dal presupposto che ogni prodotto è a sé, bisogna però imparare alcune procedure di base per l’applicazione della cera sulla carrozzeria dell’auto. In primo luogo, è bene procurarsi un panno in microfibra se si tratta di una soluzione in formato liquido, oppure di una spugna o di un dispositivo ad hoc nel caso di paste morbide. Dopodiché, una volta lavata la vettura, dovrete passare su tutta la superficie il prodotto, facendo attenzione a coprire anche gli angoli: in questo modo, una volta asciugato, avrete una carrozzeria lucente in cui specchiarsi ma anche protetta dalla polvere, dalla terra e da eventuali graffi.

 

Dove acquistare la cera per auto?

Con Internet acquistare anche prodotti più ricercati non è più un’impresa titanica, perché basta cercare le parole chiave giuste su search engine come Google o Yahoo! per trovare le offerte più vantaggiose. In tal senso, anche per quanto riguarda la cera per auto il discorso non cambia, perché nei negozi virtuali esistono numerosi prodotti dal buon rapporto qualità/prezzo, che strizzano l’occhio a tutti i tipi di consumatori. Anche chi non ha dimestichezza con questa tipologia di articoli riuscirà a trovare l’offerta migliore a un costo onesto. Se invece desiderate l’aiuto di un commesso, vi suggeriamo di recarvi in ferramenta oppure dal meccanico di fiducia, che vi saprà consigliare il prodotto più idoneo. 

 

Quanti tipi di cera per auto esistono?

In commercio esistono varie tipologie di cere per auto, ognuna pensata per un tipo di esigenza diversa: da quelle spray ad altre in pasta, ma anche soluzioni liquide. Queste ultime sono ideali per effettuare una pulizia e per donare una lucentezza duratura alla carrozzeria, ma sono comunque più difficili da applicare in modo uniforme, anche se si asciugano molto rapidamente. Le prime due offrono invece risultati migliori, nonostante le prestazioni generali non siano così elevate come ci si aspetta, perciò può essere difficile riuscire a sfruttare tutto il prodotto quando vi avvicinate al fondo della tanica o della bottiglia.

 

Quanto costa la cera per auto?

A seconda della tipologia di cera per auto e della qualità, quindi anche delle prestazioni e degli ingredienti scelti dall’azienda, il costo può variare di svariate decina di euro. Chi è alla ricerca di soluzioni economiche potrà pagare anche meno di 10 €, ma se invece avete acquistato una vettura nuova e non volete utilizzare articoli di fascia bassa, allora dovete mettere in conto un esborso di denaro pari o superiore a 20/30 €. Come per tutte le cose, la qualità si paga, ma i risultati saranno chiaramente proporzionati alla tipologia di cera per auto che scegliete.

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

Sempre più persone preferiscono noleggiare un’automobile in vacanza in modo da potersi spostare con più facilità e creare un itinerario personalizzato.

 

Il mondo ormai è in continuo movimento, con l’essere umano che si sposta da un punto all’altro per necessità o semplicemente per andare in vacanza. Se prima una volta arrivati a destinazione ci si muoveva con i taxi o si stava in una stessa località per giorni, adesso molti preferiscono noleggiare un’automobile per potersi spostare facilmente da un luogo all’altro. 

Chi non può permettersi i costosi viaggi organizzati dalle agenzie di viaggio preferisce organizzare un itinerario personalizzato per poter scegliere alberghi, Airbnb o Bed & Breakfast poco costosi dove poter riposare. Allo stesso modo, noleggiare una macchina permette di andare all’avventura e scoprire sempre posti nuovi, senza doversi limitare agli spostamenti in treno o in aereo. 

Ormai gli aeroporti sono gremiti di autonoleggi pronti a soddisfare ogni esigenza, con una vasta gamma di veicoli adatti alle coppie, alle famiglie e alle persone che vogliono viaggiare con tutti i comfort. Molte compagnie però hanno le loro regole che occorre conoscere per non incorrere in spiacevoli disguidi. Ecco qualche utile consiglio che vi aiuterà a noleggiare un’automobile limitando problemi o imprevisto.

La prenotazione

Se state programmando un viaggio con largo anticipo in un mese molto affollato come agosto, allora vi consigliamo di prenotare la vostra macchina con un certo anticipo. Per la prenotazione basterà scegliere un autonoleggio tra quelli più affidabili e in seguito selezionare il veicolo che si preferisce. 

Fatto questo vi verrà chiesto di versare un anticipo per il noleggio usando una carta di credito. Vi consigliamo vivamente di farlo con la vostra carta di credito e non con una prepagata, perché la maggior parte degli autonoleggi non accettano queste ultime. Al momento della consegna del veicolo inoltre, vi verrà fermata una cifra dal vostro conto tramite la stessa carta di credito usata per l’anticipo, quindi se lo avete fatto con una prepagata potreste rischiare di non poter ricevere il vostro veicolo.

Le agenzie di autonoleggio su questo sono inflessibili, quindi se non avete una carta di credito per il noleggio vi consigliamo di richiederla alla vostra banca con un certo anticipo in modo da non incorrere in brutte sorprese. 

Esistono autonoleggi che accettano prepagate, ma come potete immaginare il prezzo delle loro automobili è molto più alto, in quanto si devono in qualche modo tutelare da eventuali raggiri. Se l’autonoleggio non è uno di quelli più conosciuti, informatevi sul web per capire se c’è il rischio di venire truffati a vostra volta, magari leggendo le recensioni di altri utenti che ne hanno usufruito.

Nel caso noleggiate il mezzo con altre persone, potete decidere di aggiungere dei guidatori, pagando una tassa supplementare. È sempre bene farlo, in modo da darvi il cambio quando ci sono momenti di stanchezza o nel caso ci siano delle emergenze.

 

La posizione dell’autonoleggio

Siete arrivati in aeroporto e non trovate il vostro autonoleggio. Niente paura, molto probabilmente si trova fuori in una zona riservata alle agenzie. Negli aeroporti molto grandi solitamente avrete a disposizione un servizio navetta che può portarvi a destinazione, mentre in alcuni casi sarà proprio l’agenzia a mandare una sua navetta personale a prendere i clienti. 

Se avete dei dubbi, prima della partenza chiamate l’autonoleggio per avere quante più informazioni possibili sulla loro posizione e su come raggiungerli. Non affidatevi troppo ai navigatori satellitari in questo caso, perché alcune zone vicino agli aeroporti non sono segnalate con precisione.

L’automobile

Quando arrivate all’autonoleggio, dopo aver effettuato tutte le procedure di accettazione, vi verrà mostrato un foglio con i danni riportati in precedenza. Le automobili noleggiate sono spesso un po’ ammaccate, in quanto vengono utilizzate da tantissimi utenti. Verrete accompagnati da un addetto all’automobile e vi mostrerà i danni già presenti. Se avete fatto un’assicurazione completa non dovrete preoccuparvi, in quanto i danni saranno coperti. 

In caso contrario date una controllata aggiuntiva e se ne trovate di altri comunicatelo immediatamente all’autonoleggio, in modo che non vi vengano attribuiti. In generale consigliamo di richiedere l’assicurazione completa, spenderete qualche euro in più, ma eviterete l’angoscia di dover guidare al massimo della sicurezza per riportare l’automobile indietro senza neanche un graffietto. 

Se noleggiate l’automobile in un posto un po’ selvaggio e pensate di attraversare stradine non asfaltate, non pensateci due volte e assicuratevi perché con molta probabilità farete qualche leggero danno.

Una volta controllato l’esterno, potrete entrare in automobile e dare un’occhiata all’interno. Non aspettatevi i migliori tappetini per auto, sedili ben tenuti o un cruscotto nuovo di zecca, ricordate che si tratta di automobili usate. In ogni caso gli autonoleggi tengono sempre ben pulite le loro vetture, quindi dovreste trovare tutto intonso. 

Ora non vi resta che familiarizzare con l’automobile, aggiustando il sedile, gli specchietti retrovisore e provare il volante. Una volta messa in moto e controllato che vada tutto bene, potete partire. All’inizio andate piano, testando la sensibilità della frizione e delle marce. Se siete automobilisti navigati riuscirete a dominare il nuovo veicolo in fretta e senza troppi problemi.

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

Sentite che alla vostra vettura manca qualcosa? Allora probabilmente dovete renderla più personale aggiungendo accessori o facendo qualche modifica così che vi piaccia di più.

 

Sebbene in Italia i motori siano la passione di molti, non tutti sono così attenti al proprio mezzo di trasporto al punto da volerlo curare nei minimi dettagli. A volte l’automobile viene considerata un semplice mezzo per arrivare da un luogo all’altro e viene poco curata o personalizzata, quando invece con qualche accortezza la si può rendere molto più piacevole da guidare. Non dimentichiamoci che in automobile spesso non ci saliamo da soli, quindi è bene rendere l’ambiente interno presentabile per i passeggeri.

La personalizzazione del veicolo può essere fatta su diversi gradi, i più esperti appassionati di motori avranno la loro officina dove ‘smanettare’ con i vari componenti dell’automobile. Negli Stati Uniti esistono officine specializzate in grado di trasformare completamente delle utilitarie in delle vere e proprie ‘case’ con tanto di console di gioco, televisore e altre modifiche estetiche. 

Qualche anno fa andavano di moda trasmissioni dove meccanici un po’ ‘artisti’ si sfidavano a colpi di chiave inglese per realizzare delle automobili dal look assurdo che dovevano rappresentare i gusti e le abitudini dei proprietari. Ovviamente per personalizzare la propria automobile non bisogna certo affidarsi a questi mattacchioni a stelle e strisce, in quanto basta qualche leggera modifica.

La targa

Probabilmente avrete visto i personaggi dei film di Hollywood andare in giro con le loro macchine con targhe personalizzate contenenti sigle divertenti. Ebbene sappiate che dal 2010 è possibile cambiare la propria targa senza infrangere il regolamento del Codice della Strada. 

Ovviamente ci sono alcune regole a cui attenersi, tutti elencati nel Codice, sebbene in linea di massima è possibile personalizzare la targa seguendo la suddivisione classica di 2 lettere – 3 numeri – 2 lettere. Una volta trovata la propria combinazione preferita (il proprio nome, cognome o magari uno pseudonimo) occorre fare la richiesta alla motorizzazione civile compilando un modulo apposito al fine di ottenere il permesso del cambio targa. 

Tale richiesta si può fare anche online, ma visto che non è una procedura molto comune è consigliabile presentarsi direttamente all’ufficio.

 

Gli interni e gli esterni

Dite la verità, da quanto non sistemate un po’ gli interni della vostra macchina? Non c’è niente di cui vergognarsi, d’altronde se non la si utilizza spesso è normale dimenticarsi di dare una sistemata. Se però volete aggiungere un tocco personale alla vostra vettura, allora potreste cominciare dai tappetini, acquistandone di nuovi in modo da rendere l’interno più presentabile. 

La scelta non è semplicemente estetica, in quanto alla guida un nuovo tappetino può risultare molto comodo per poggiare i piedi e per avere una maggiore reattività sui pedali. I tappetini per auto più venduti si possono trovare sia nei vari negozi di automobili, sia online a dei prezzi abbastanza vantaggiosi. 

Inoltre potete pensare di cambiare il rivestimento dei sedili, specialmente se si è rovinato nel tempo. Non dovete necessariamente rimuovere il vecchio, anzi potete facilmente coprirlo con dei teli particolari in modo da nascondere le parti rovinate. Per quanto riguarda le modifiche più estreme come la sostituzione del volante, del cambio o addirittura dei pedali, dovrete rivolgervi ad uno specialista in quanto si tratta di parti meccaniche dalle quali dipende il controllo sulla vettura. 

Per quanto riguarda gli esterni, le parti più facili da cambiare sono i cerchioni delle ruote, inoltre potete dotare l’automobile di un portapacchi nel caso abbiate bisogno di più spazio per trasportare le valigie di tutta la famiglia quando viaggiate. Tenete conto che le modifiche esterne drastiche come l’aggiunta di alettoni e la riverniciatura possono costarvi davvero tanto.

Impianto audio

Il vostro impianto di serie non vi soddisfa? Magari volete passare dalla classica autoradio da 1 DIN a quella a 2 DIN con navigatore, o viceversa? Prima di tutto dovete scegliere una buona autoradio, cercando di capire quali sono le vostre esigenze. 

Se non avete la necessità di avere un navigatore integrato, allora potete puntare su un modello da 1 DIN poco costoso, assicurandovi che abbia tutto il necessario per poter ascoltare musica da diverse fonti come pen-drive USB, smartphone e CD. 

Le autoradio 2 DIN invece sono ormai diventate dei veri e propri computer di bordo, alcune delle quali dispongono addirittura di sistema operativo Android che si può interfacciare con lo smartphone e di schermo touch. 

Tenete conto che questi modelli sono abbastanza costosi, inoltre il passaggio da 1 DIN a 2 DIN potrebbe richiedere la mano di un elettrauto, mentre risulta più semplice sostituire due autoradio dello stesso tipo. Per quanto riguarda l’impianto, potete pensare di potenziare i bassi con un subwoofer e migliorare la qualità complessiva con delle buone casse.

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

I tappetini per auto tendono a sporcarsi molto facilmente, specialmente in inverno. Tenerli puliti è importante sia per l’ambiente interno della macchina, sia per la sicurezza alla guida.

 

L’automobile spesso richiede la stessa cura e attenzione che si dedica alla propria casa, sia per gli esterni sia per gli interni. La polvere accumulata, la sporcizia e spesso anche l’umidità possono danneggiare i componenti interni costringendoci a correre ai ripari. Non tutti hanno la stessa cura del proprio veicolo, ma diciamo che almeno una volta ogni mese si dovrebbe portare all’autolavaggio per farle dare una sistemata. 

I tappetini sono l’accessorio più sacrificabile di un’automobile. D’altra parte vengono calpestati ogni giorno da guidatore e passeggeri che portano da fuori sporcizia e fango, riducendoli lentamente a un colabrodo. Se però non si è soliti usare molto la macchina probabilmente tappetini vengono trascurati, senza però sapere che oltre all’aspetto estetico, un tappetino nuovo o pulito può migliorare anche le performance alla guida. 

Un tappetino sporco potrebbe infatti fare attrito con la pianta del piede e rallentare leggermente i tempi di frenata o quelli del cambio, inoltre se non viene sistemato correttamente può addirittura intralciare i nostri movimenti.

Pulizia a mano

È probabile che i vostri tappetini non siano così rovinati da dover essere sostituiti, infatti a volte bastano pochi semplici passaggi per poterli far tornare come nuovi. Prima di tutto dovete rimuoverli dall’automobile in modo da poterli pulire con più precisione senza rischiare di bagnare o di sporcare l’interno della vostra vettura. 

Questo vale specialmente per il tappetino sul lato del guidatore, in quanto prodotti per la pulizia e altri liquidi potrebbero far diventare i pedali scivolosi creando potenzialmente delle situazioni pericolose mentre si è al volante. Una volta estratti potete procedere alla pulizia, magari portandoli direttamente in casa per poter passarci sopra l’aspirapolvere in modo da eliminare polvere e terriccio. 

In seguito potete estrarre il tappetino e usare un prodotto per la pulizia in modo da rimuovere la sporcizia rimasta. Nel caso sui tappetini si sia formata della muffa a causa dell’umidità, potete usare della candeggina e una spugna per rimuoverla. Un metodo alternativo è usare un tubo da giardino se ne disponete uno, in modo da rimuovere la sporcizia con maggiore efficacia. 

I tappetini per auto in gomma solitamente sono più ostici da lavare, in questo caso vi conviene usare una soluzione composta da detersivo e bicarbonato di sodio che vi permetterà di ottenere dei risultati soddisfacenti. Se riuscite, usate una bottiglia spray e un panno umido, in modo da poter intervenire solo sui punti interessati. Dopo il lavaggio potete farli asciugare appendendoli ad una gruccia.

 

Idropulitrice o lavatrice

I tappetini in gomma si possono lavare solo a mano, mentre quelli in tessuto si potranno pulire utilizzando una idropulitrice, proprio come per le moquette in casa. Se non disponete di questo elettrodomestico, potete trovarlo nelle stazioni di servizio adibite al lavaggio auto o in alcuni lavasecco specializzati. Nel caso non avete idea di come utilizzarla, vi consigliamo di chiedere all’addetto dell’autolavaggio che saprà consigliarvi quale programma usare. 

Potete anche provare a usare la lavatrice che avete in casa, anche se i risultati non saranno gli stessi e se non fate attenzione potreste rischiare di danneggiare l’elettrodomestico Se non avete alternative e volete fare un tentativo, ricordatevi sempre di inserire un tappetino alla volta in lavatrice perché vista la loro forma potrebbero bloccare la centrifuga. 

Utilizzando un detersivo per il bucato e uno smacchiatore potrete pulire i tappetini e una volta tirati fuori dalla lavatrice potrete dare un’altra passata a mano nel caso non siate soddisfatti del risultato ottenuto.

Comprarne di nuovi

A volte i tappetini diventano completamente inutilizzabili, al punto che è necessario comprarne di nuovi andando in un negozio specializzato o magari scegliendo tra i vari tappetini per auto venduti online approfittando delle offerte e consultando il catalogo delle varie ditte produttrici. 

Il costo di questi articoli è abbastanza basso e può andare dai 5 ai 15 euro a seconda della tipologia. I tappetini in gomma sono meno soggetti ad accumulare polvere, ma allo stesso tempo sono molto più difficili da pulire. Quelli in tessuto invece non vanno bene per chi soffre di allergie e inoltre si sporcano più facilmente, ma sono più eleganti e comodi.

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

Spesso si sottovaluta quanto sia importante la cura del proprio veicolo per un amante delle auto, per questo è una buona idea puntare su un regalo tenendo conto della sua passione.

 

Fare regali non è facile, specialmente quando tra i propri cari c’è qualcuno con una passione particolare. Si ha sempre paura di sbagliare, di comprare qualcosa di inutile o che magari il diretto interessato abbia già. Se da una parte l’e-commerce ha reso possibile l’acquisto di oggetti fino a poco tempo fa introvabili, dall’altra ha permesso a tutti gli appassionati di un hobby in particolare di comprare qualsiasi cosa desiderassero! 

Questo mette non poche difficoltà quando si tratta di comprare un bel regalo, ma sebbene il mondo sia cambiato le vecchie tattiche rimangono sempre utili. Potete indagare chiedendo ad altri amici o familiari se il vostro automobilista possiede determinati oggetti, in modo da poter capire come fare il regalo giusto.

La passione per i motori e le auto richiede una spesa abbastanza alta, ma cercando online potrete trovare degli oggetti molto utili apprezzati da tutti gli automobilisti e che non tutti hanno avuto l’idea di comprare. In generale è una buona idea puntare su articoli che migliorano la qualità della vita quando si è al volante, o magari qualcosa per aiutare a tenere la propria automobile pulita. Con queste cinque idee regalo per riuscirete a trovare il giusto articolo da regalare.

 

Aspirabriciole

Non tutti ci tengono particolarmente alla pulizia degli interni del proprio veicolo, a volte basta scuotere i tappetini ed il gioco è fatto! Gli automobilisti però ci tengono particolarmente a tenere sempre presentabile l’interno della propria vettura, quindi spesso la portano all’autolavaggio richiedendo il servizio completo. 

Regalando il miglior aspirabriciole farete sicuramente bella figura e darete la possibilità all’interessato di pulire con cura l’interno dell’automobile ogni volta che ne avrà bisogno, senza dover spendere soldi all’autolavaggio. Potete trovare modelli wireless, molto utili in quanto non sarà necessario tenerli attaccati a una presa della corrente.

Autoradio e casse

Gli impianti di serie di solito non sono proprio il massimo della vita, specialmente per quanto riguarda le frequenze e le varie opzioni di ascolto tramite i diversi dispositivi. Potete pensare di regalare all’automobilista una buona autoradio da 1 DIN o 2 DIN che abbia funzioni utili per poter ascoltare musica tramite proprio smartphone o pen-drive USB. All’autoradio potete abbinare un paio di casse, sebbene per queste ultime dovrete informarvi sull’effettiva compatibilità dell’automobile con i vari modelli. In alternativa potreste pensare ad un buon subwoofer, in grado di potenziare i bassi dell’impianto audio.

 

Tappetini nuovi

I tappetini per auto non hanno una vita lunga e sono spesso vittima dell’usura. Un automobilista potrà sicuramente apprezzare dei nuovi tappetini per i sedili posteriori e anteriori, specialmente se sono di buona qualità e di marche particolari. Il nostro consiglio è quello di puntare su un prodotto resistente che allo stesso tempo sia facile da lavare a mano. I tappetini nuovi si possono combinare con l’aspirabriciole nel caso siate in più persone a fare il regalo.

 

Supporto per smartphone

Quante volte ci si trova a non sapere dove poggiare il proprio smartphone mentre si guida? Se il vostro automobilista usa il telefono come navigatore o per ascoltare musica, potreste pensare di regalargli un supporto magnetico per smartphone. Questi pratici oggetti permettono di agganciare immediatamente il proprio telefono al supporto senza perdere tempo mentre si sta guidando. Vi consigliamo di comprare i modelli agganciabili al filtro dell’aria condizionata, molto più stabili rispetto ai supporti con ventosa che dopo un po’ tendono a perdere aderenza con il vetro.

Localizzatore GPS

Questo pratico dispositivo permette di verificare la posizione della propria automobile a distanza tramite il proprio smartphone. È un regalo interessante, in quanto potrà tornare utile all’automobilista per trovare immediatamente la propria macchina dopo averla parcheggiata in un luogo che non conosce, o magari per tenere la posizione monitorata in modo da poter subito denunciare un eventuale furto. 

I localizzatori GPS sono oggetti di piccole dimensioni che richiedono una SIM per poter comunicare con lo smartphone. Volendo potete regalare la coppia Localizzatore + SIM in modo che l’automobilista abbia già tutto il necessario per poter iniziare a utilizzare il dispositivo. 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

L’automobile per molti è una seconda casa che va curata nei minimi dettagli per essere accogliente e piacevole. Scopriamo come fare a migliorarla.

 

Storicamente qualsiasi automobilista che si rispetti ci tiene alla propria vettura e la tratta come se ne fosse innamorato. Magari però rientrate nella categoria di persone per le quali un’automobile deve semplicemente avere quattro ruote e portarvi da un luogo all’altro della città. Non c’è problema, d’altronde non tutti hanno la passione delle auto! 

Se però avete notato che gli interni del vostro veicolo sono un po’ ‘scialbi’ forse potreste pensare di renderli più piacevoli facendo qualche piacevole ritocco. Potreste aver comprato una nuova macchina con degli interni che non vi soddisfano, ma perché accontentarsi? Ci sono diversi modi per sistemare gli interni di un’automobile, basta avere un po’ di idee e sapere cosa acquistare. Potrete rendere la vostra ‘casa a quattro ruote’ molto più piacevole per voi e per i passeggeri senza spendere troppo.

 

1. Tappetini

I tappetini dell’automobile sono la prima cosa che salta all’occhio quando si entra. Spesso quelli di serie lasciano un po’ a desiderare quindi potreste pensare di sostituirli. A volte si trovano nelle automobili dei tappetini in stoffa che non fanno altro che raccogliere polvere, per questo una buona idea è sostituirli con quelli in gomma. I tappetini in gomma sono più facili da pulire, inoltre a livello estetico sono molto piacevoli da vedere. Potete trovare in commercio una vasta gamma di modelli tra i quali scegliere, quindi basta solo comprare quello che preferite.

2. Aspirabriciole wireless

L’aspirabriciole è un ottimo modo per pulire e curare gli interni della vostra automobile. Questo aspirapolvere in miniatura si può utilizzare per rimuovere la polvere da diverse superfici, quindi potrete utilizzarlo anche in casa. Per risparmiare vi consigliamo di optare per l’aspirabriciole più venduto per rapporto qualità-prezzo, così vi troverete tra le mani un prodotto di buona fattura senza aver speso troppo. I moderni modelli wireless dispongono di tecnologia ciclonica, quindi non dovrete neanche preoccuparvi del filtro, in quanto la polvere e la sporcizia verranno raccolte in un serbatoio separato che si potrà svuotare con facilità.

 

3. Deodorante per auto

Vi ricordate l’Arbre Magique? Qualche anno fa aveva davvero spopolato e se ne poteva trovare uno in ogni automobile. Questo deodorante per ambiente è ancora disponibile sul mercato e si può comprare anche online. Un buon deodorante per auto può fare la differenza e accogliervi con un buon profumo tutte le volte che vi mettete al volante. Per le uscite galanti con la vostra anima gemella (o quella futura) è davvero indispensabile e vi farà fare sicuramente una bella figura!

 

4. Un impianto audio decente

Diciamoci la verità, gli impianti audio di serie spesso lasciano molto a desiderare. Se amate la musica e non siete soddisfatti dell’equalizzazione allora potreste pensare di acquistare delle buone casse audio e abbinarle ad un subwoofer. Non è proprio un miglioramento estetico, ma sicuramente vi darà molta soddisfazione quando ascoltate i vostri brani preferiti. Ora, se il subwoofer vi sembra eccessivo potete limitarvi a comprare delle casse audio e risparmiare. Per una qualità audio migliore e per avere altre funzionalità potete considerare l’acquisto di un’autoradio 2 DIN dotata di uno schermo ampio.

5. Mettete in ordine

Se la vostra macchina è diventata un deposito di documenti, CD, bicchieri di caffè vuoti, cavi e quant’altro allora forse è il momento di fare un po’ di ordine. In questo caso non ci sono articoli che vi possono aiutare, dovrete semplicemente svuotare il cruscotto e tutti i contenitori per liberare spazio. Dite la verità, da quanto tempo non aprite il posacenere dell’automobile? Capita spesso di lasciarlo lì chiuso e di aprirlo dopo mesi per trovarvi tutte le sigarette e le gomme da masticare. 

Dopo un viaggio con la famiglia o con gli amici poi potreste trovare addirittura residui di cibo nei sedili posteriori e oggetti nel portabagagli. Fate un po’ di ordine e magari alla fine date una bella passata di aspirabriciole che male non fa! Potete anche considerare di portare l’automobile in un autolavaggio per una bella pulizia accurata degli interni e anche degli esterni per farla tornare come nuova.

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

Un buon aspirabriciole può far risparmiare tempo nella pulizia degli interni del proprio veicolo e in parte anche la spesa dell’autolavaggio.

 

Siete stanchi di portare sempre la vostra macchina all’autolavaggio per pulire gli interni dai peli del vostro fedele amico a quattro zampe o dalle briciole create dai bambini (o magari dai vostri amici) quando sgranocchiano patatine sui sedili di dietro? L’aspirabriciole è una soluzione comoda e pratica che vi permette di rimettere in sesto gli interni del vostro veicolo anche dopo un lungo viaggio in compagnia. 

Grazie a questo elettrodomestico potrete evitare di rimuovere i tappetini per lavarli e pulire con facilità anche il portabagagli dell’automobile. Come potete immaginare però, non tutti gli aspirabriciole sono uguali, infatti esistono modelli adatti alla pulizia della propria automobile. Questi sono solitamente di piccole dimensioni e funzionano senza fili, in modo da garantire all’utente una buona maneggevolezza senza alcun impedimento. 

Se siete interessati vi consigliamo di puntare su un aspirabriciole economico con un buon rapporto qualità-prezzo. Tenete conto che per pulire l’automobile non avrete bisogno di modelli costosi con particolari tecnologie, solitamente adibiti alla manutenzione di tavoli da lavoro o alla pulizia intensiva di appartamenti o mobili. Qui di seguito troverete le tre caratteristiche principali da conoscere prima di acquistare un buon aspirabriciole.

 

Potenza sufficiente per la pulizia di briciole, peli di cane e sporcizia

La potenza di un aspirabriciole si misura in Watt, di conseguenza più alto sarà il wattaggio di un modello e più questo sarà performante. Le performance di un prodotto si valutano in base a quanto velocemente riuscirà ad aspirare le briciole ed altri residui di sporcizia. Un modello ‘entry level’ può arrivare a massimo 10 watt di potenza che per pulire l’automobile vanno benissimo.

Gli aspirabriciole moderni sfruttano la recente tecnologia ciclonica, quindi sarà possibile usarli senza preoccuparsi di otturare il filtro quando si raccoglie troppa polvere. Tenete conto che un aspirabriciole con tecnologia ciclonica avrà un prezzo più alto rispetto a quelli normali, senza risultare eccessivamente costoso. 

In generale quindi vi consigliamo di puntare su questa tipologia, specialmente se dovete usarlo con una certa frequenza. I modelli ciclonici inoltre, potranno durare molto di più e sono estremamente pratici. Per svuotare la polvere e la sporcizia accumulate infatti basta rimuovere il contenitore e svuotarlo nella spazzatura.

Carica della batteria breve

Partiamo dal presupposto che un aspirabriciole per automobile deve avere una batteria interna ricaricabile, in modo da poterlo usare senza doverlo attaccare alla presa della corrente. Questo è un requisito indispensabile se non avete un garage, quindi fate molta attenzione quando leggete le specifiche di un prodotto in modo da fare l’acquisto giusto. Per quanto riguarda la durata della batteria si potrebbe desiderare di meglio. Gli aspirabriciole infatti non sono particolarmente famosi per la durata della carica che, anche nei migliori modelli, non supera 30 minuti di autonomia, mentre quelli economici arrivano appena a 15 minuti. 

Per la pulizia di un’automobile di piccole dimensioni sono sufficienti, ma con un veicolo grande come un SUV o un furgone la breve durata della batteria può diventare un problema se non ci si organizza bene. La ricarica completa della batteria dell’aspirabriciole può richiedere 3 o 5 ore di tempo.

Accessori in dotazione

Una volta acquistato l’aspirabriciole per la vostra automobile, perché non usarlo anche per le pulizie in casa? Torna molto utile per pulire immediatamente il tavolo o una scrivania dopo i pasti, oppure per rimuovere i peli del cane o del gatto dal divano e dal letto. Cercate un modello che disponga di una buona dotazione di beccucci adatti alla pulizia di vari materiali. 

In generale i beccucci degli aspirabriciole devono avere una forma lunga e stretta, ideale per raggiungere i punti nascosti negli angoli. Non tutti i modelli dispongono della stessa dotazione, quindi vi consigliamo di controllare sulle schede dei prodotti in modo da verificare quali accessori sono inclusi nel prezzo.

Ora che sapete quali sono le caratteristiche principali degli aspirabriciole e avete valutato vantaggi e svantaggi potete comprare un modello con più sicurezza. In ogni caso vi consigliamo di effettuare una buona manutenzione e pulizia dell’utensile con una certa frequenza, in modo da aumentare la sua durata nel tempo.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

Vi siete trovati la macchina ‘rigata’ dopo averla parcheggiata? Non temete, ci sono diversi modi per poter far sparire il graffio, basta sapere quali prodotti utilizzare.

 

Non tutti possiamo permetterci il lusso di avere un garage o un posto macchina nel cortile interno della propria abitazione. Per questo spesso siamo costretti a lasciare la nostra automobile parcheggiata fuori dove può essere vittima di altri automobilisti un po’ avventati e dei soliti malintenzionati che per puro divertimento decidono di ‘rigare’ la carrozzeria con le chiavi. 

In entrambi i casi ci si può fare davvero poco, in quanto se non si riesce a vedere con i propri occhi il fattaccio sarà molto difficile poter sporgere denuncia. E così la mattina appena svegli ci si ritrova un bel graffio sulla propria automobile, niente che ne comprometta il corretto funzionamento, ma sicuramente poco bello da vedere a livello estetico. 

A volte però capita che la colpa sia proprio nostra, infatti basta una manovra sbagliata vicino ad un muretto o ad un qualsiasi ostacolo per rovinare la vernice dell’automobile. E in questo caso non possiamo che incolpare noi stessi!

Piangersi addosso o lamentarsi però non risolve niente, meglio darsi da fare per risolvere il problema! La soluzione più efficace è ovviamente portare la propria automobile in officina e lasciare che se la vedano gli esperti. I costi per la riparazione della carrozzeria o per la lucidatura possono variare in base alla gravità dei graffi e del trattamento, quindi non si tratta proprio di un intervento economico. 

Se possedete un veicolo nuovo al quale tenete molto allora potrebbe valere la pena spendere un po’ e rimetterlo in sesto, ma se la vostra automobile è datata allora non ne vale la pena. Nel caso il graffio non sia particolarmente profondo potreste provare voi stessi a rimuovere il danno o quantomeno a ‘occultarlo’, utilizzando dei prodotti e degli utensili. Vediamo come fare in pochi semplici passaggi.

 

Lavaggio auto

Prima di cominciare qualsiasi operazione di ‘restauro’ della carrozzeria dovrete lavare accuratamente la vostra automobile. Potreste pensare di sfruttare un autolavaggio, in quanto può garantire una pulizia ottimale per una cifra abbastanza conveniente. Magari approfittatene e fate dare una bella pulita anche agli interni dell’auto, così coglierete i proverbiali due piccioni con una fava!

Il graffio e come evitarlo

Ci sono diversi livelli di profondità dei graffi che una carrozzeria può subire. In generale un graffio leggero si limita a togliere un po’ di colore alla carrozzeria, questo può succedere quando si urta un ostacolo o un’altra automobile con la fiancata del veicolo. I graffi fatti da chiavi o altri oggetti contundenti invece sono più ostici da togliere, mentre per i solchi veri e propri si dovrà ricorrere necessariamente all’aiuto di un carrozziere.

In generale non ci sono dei metodi specifici per evitare che la propria macchina venga danneggiata quando è parcheggiata, ma potete ricorrere a qualche sistema per salvaguardarla. Potete comprare una telecamera per auto che si attiva in caso di urto anche quando l’automobile è spenta, oppure coprire l’auto con un telo quando la parcheggiate all’aperto.

 

La pasta abrasiva

Se il graffio non è molto profondo vi consigliamo di acquistare la migliore pasta abrasiva che potete trovare e applicarla sul punto danneggiato usando un po’ di cotone idrofilo o un panno in microfibra. Per ottenere buoni risultati vi basterà esercitare una pressione minima e di non usare troppo materiale in quanto potrebbe peggiorare le cose e rovinare ulteriormente la carrozzeria.

 

Polish

Questa tecnica di lucidatura va eseguita con una lucidatrice per auto. Questo elettroutensile si può acquistare in qualsiasi negozio di utensili oppure online, a seconda delle vostre preferenze o esigenze. La lucidatrice vi permette di rendere la lucidatura ancora più splendente e farla durare a lungo, ma se non avete mai usato un utensile simile potreste avere qualche difficoltà. 

Se volete provare a usarla, vi consigliamo di comprare un modello economico e di fare un po’ di pratica su delle lastre di diverso materiale prima di usarla sulla vostra automobile. Documentatevi su come utilizzare la lucidatrice al meglio e seguite qualche tutorial in modo da essere preparati.

Verniciatura

Se proprio non avete intenzione di rivolgervi ad un professionista per i graffi più profondi potete provare a usare della vernice per ritocchi. Fate attenzione perché dovete assolutamente comprare quella con la sigla identificativa giusta per la tinta della vostra automobile. Per scoprirla controllate all’interno della portiera o nel cofano motore, oppure potete chiedere al produttore stesso. Se non riuscite a capire quale vernice usare vi consigliamo di desistere, perché altrimenti farete solo un pasticcio. 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

Tenere un’automobile pulita all’interno e all’esterno comporta dei costi. Per risparmiare bastano i prodotti giusti e un po’ di buona volontà

 

L’automobile è un po’ una piccola casa su quattro ruote per la quale bisogna spendere non poco in modo da poterla mantenere funzionante e presentabile. Spese di assicurazione, bollo e revisione sono obbligatorie, senza contare le multe per gli autovelox, le preferenziali e i parcheggi. Quando si possiedono una o più automobili bisogna davvero mettere sul conto diverse spese, quindi spesso per risparmiare si tende a rinunciare alla cura estetica del mezzo. 

Quante volte avete visto automobili in città completamente graffiate o rovinate? D’altronde si sa che nei centri cittadini la carrozzeria della propria automobile ha vita breve a causa della disattenzione degli altri automobilisti, a parcheggi poco precisi e ai soliti ‘simpaticoni’ del sabato sera che per divertirsi vanno in giro a graffiare le automobili. 

I garage e i posti macchina costano quasi quanto l’affitto di una stanza, quindi i meno fortunati sono costretti a parcheggiare l’automobile in strada. Questo la espone agli agenti atmosferici che possono danneggiare la tinta e di conseguenza rovinarne l’aspetto estetico.

Nonostante tutto, ogni tanto è bene dare una bella lucidata alla carrozzeria del proprio veicolo per renderlo più presentabile. La lucidatura può far tornare la vostra automobile come nuova, ridando brillantezza alle superfici. La soluzione migliore è quella di portare la propria automobile in un’officina professionale in grado di eseguire una lucidatura precisa e ottimale. Ogni officina ha un prezzo, quindi vi consigliamo di chiedere un preventivo a quelle più vicine a casa vostra in modo da farvi un’idea di quanto potrà costarvi.

 

Trattamento in officina

Le officine solitamente utilizzano diversi trattamenti particolari per la lucidatura come il permagrad. Questa tecnica consiste nell’utilizzare il teflon con polimeri protettivi dopo la prima lucidatura in modo da proteggere la carrozzeria e far durare più a lungo la lucentezza. È chiaro che il permagrad come altri trattamenti professionali fa alzare notevolmente il costo della lucidatura che può andare dai 200 fino ai 1.000 euro. Per questo a meno che non abbiate particolari esigenze vi consigliamo di procurarvi tutto l’occorrente per una buona lucidatura ‘fai da te’.

La lucidatrice

Potete pensare di acquistare una lucidatrice auto. Questi utensili hanno un prezzo di vendita abbastanza basso, con i modelli ‘entry level’ che si aggirano intorno ai 60-70 €di spesa. Facendo un po’ di ricerca potrete trovare lucidatrici poco costose, ma allo stesso tempo dotate di un motore abbastanza potente da poter garantire una lucidatura soddisfacente della carrozzeria. 

La maggior parte delle lucidatrici inoltre vengono vendute con una serie di accessori utili come cuscinetti, piastre di supporto e panni per la pulizia. Usare questo utensile non è difficile, in quanto dispone di velocità regolabili e di un’impugnatura ergonomica che vi consente di maneggiarlo facilmente anche se siete alle prime armi. 

Regolatevi a seconda delle vostre esigenze, inoltre se non vi sentite sicuri di usare subito la lucidatrice sulla carrozzeria potete sempre fare pratica su altre superfici, magari su lastre di diverso materiale.

Il fai da te a risparmio

Prima di usare la lucidatrice però dovrete utilizzare un panno in microfibra. Dovrete solo procurarvi una buona pasta abrasiva da poter passare sulla carrozzeria esercitando una leggera pressione con il panno e facendo dei movimenti circolari. In questo modo potrete lucidare la carrozzeria senza il rischio di rovinare la vernice. 

Non usate altri prodotti come detersivi o altro e una volta completata la lucidatura cercate di parcheggiare l’automobile in un posto all’ombra, in quanto lasciandola asciugare al sole si potrebbero creare degli aloni. In seguito dovrete applicare il polish con la lucidatrice e passare la cera protettiva in modo da poter far durare la lucidatura più a lungo.

Farete indubbiamente più fatica e i risultati non saranno gli stessi di quelli ottenuti con una lucidatrice, ma senza dubbio risparmierete! In generale può essere una buona idea lucidare il proprio veicolo almeno un paio di volte l’anno, a meno che non lo utilizzate con una certa frequenza e dovete dunque sempre tenerlo presentabile per incontri di lavoro con clienti o fornitori.