Ultimo aggiornamento: 12.07.20

 

Come realizzarne uno con tutto il necessario per provvedere a piccole ferite, irritazioni, stati di agitazione e simili, sia negli adulti sia nei bambini. 

 

Il desiderio di avere a portata di mano il miglior kit di pronto soccorso sul mercato, o quantomeno il più completo, è sicuramente una preoccupazione condivisibile. Che siate sul posto di lavoro o semplicemente in casa, avere la possibilità di curare eventuali ferite, contusioni e altri piccoli interventi che non richiedono necessariamente una gita in ospedale o in pronto soccorso è di estrema importanza. 

D’altronde può capitare in qualsiasi momento di procurarsi un taglio per una banale distrazione. In altri casi invece, il kit di pronto soccorso è d’obbligo, come per esempio durante le escursioni in montagna o generalmente quando si è abbastanza isolati e non si è sicuri di riuscire a ricevere cure tempestive.

 

Cosa c’è in un kit di soccorso?

Quelli più comuni contengono forbici, ghiaccio istantaneo, bende elastiche spesso di svariate dimensioni, spille, cerotti, nastro, salviette antisettiche, mentre altri più completi presentano anche lacci emostatici, guanti sterili, acqua ossigenata, pinzette per medicazione, cotone idrofilo e persino un termometro. 

Più grande sarà il kit e maggiore sarà anche il peso, ricordatevi quindi di portare lo stretto indispensabile qualora dobbiate inserirlo in uno zaino. Chi lascia il kit in macchina, invece, poiché poco distante dalle attività che intende svolgere, come per esempio un week-end in campeggio, dovrebbe prepararlo in modo da far fronte a qualsiasi emergenza.

Piante officinali

Alcuni utenti non hanno intenzione di spendere cifre considerevoli per procurarsi un kit come quelli generalmente acquistabili online, in farmacia o altri negozi specializzati ma preferiscono optare per rimedi naturali. Le piante officinali sono numerose e tutte utilizzate fin dall’antichità, pertanto avere una buona conoscenza di queste ultime potrebbe aiutarvi qualora vi troviate in una situazione d’emergenza.

Ricordiamo, in ogni caso, che sostituire completamente tutto il kit di pronto soccorso con rimedi naturali potrebbe non essere un’ottima idea, esistono infatti alcuni oggetti come le garze sterili e i cerotti che devono trovare assolutamente spazio, per evitare fasciature e bendaggi che possano portare a infezioni.

 

Una pianta per ogni problema

Alcuni problemi a cui va incontro l’organismo, anche abbastanza frequenti, possono essere risolti facilmente con decotti e altre preparazioni a base di erbe. Per esempio, chi soffre di acidità di stomaco in seguito a pasti luculliani, può masticare alcune foglie di basilico dopo aver mangiato. Tale pianta funge infatti da antiacido, impedendo persino la formazione di ulcere. Stesso risultato si può ottenere anche con un po’ di chiodi di garofano.

Durante stati influenzali, quando si ha spesso tosse, raffreddore e mal di gola, la natura ci viene in aiuto con prodotti come miele e limone, facilmente reperibili in qualsiasi casa. Basta infatti riscaldare i due ingredienti e berne una tazzina per alleviare il dolore. Si può sostituire il limone con lo zenzero, volendo, che aiuta invece a espettorare il muco accumulato.

Quando vi trovate a mare, può capitare di scottarsi, soprattutto se non usate una crema protettiva. Le bruciature vi tormenteranno per giorni ma possono essere trattate con pomodoro o lattuga. Il primo, una volta tagliato, deve essere applicato direttamente sulle scottature mentre la lattuga deve essere prima bollita, tritata e poi, creando un impacco con garze sterili, applicata sulla scottatura. Dopo 30 minuti potrete rimuovere l’impacco e sciacquare con acqua fredda.

 

Anche per bambini

Se non volete esporre i vostri figli a troppi farmaci sin da piccoli, sappiate che i rimedi naturali sopracitati possono essere usati anche per le loro esigenze e potrete anche divertirvi a creare dei veri e propri kit insieme sfruttando alcune piante. Tra quelle più utilizzate troviamo l’arnica, pianta che aiuta la cicatrizzazione dei tessuti con funzione analgesica. Se unita all’ortica, inoltre, può dare sollievo dal prurito causato dalle punture di zanzare.

Molto utilizzata per favorire la cicatrizzazione è anche la calendula, che risolve anche piccoli problemi di arrossamento della pelle, dati magari da una leggera allergia. Se non avete esperienza nella preparazione di tali piante per creare decotti, pomate e gel, sappiate che è possibile reperirli anche sul mercato, per essere pronti a qualsiasi evenienza.

Kit naturale, cosa deve contenere

Nella creazione del vostro kit naturale dovrete prendere in considerazione la presenza di garze sterili, nastro medico, soluzione fisiologica da viaggio, una borraccia d’acqua deputata unicamente alla pulizia di eventuali ferite qualora non si abbia una fonte vicina, gel di arnica da applicare sulle contusioni, unguento di calendula per accelerare il processo di cicatrizzazione di ferite poco profonde, estratto di calendula da applicare sulla pelle per disinfettare ed eliminare batteri. In aggiunta potrete inserire anche del ghiaccio secco, cotone idrofilo, cerotti e pinzette per rimuovere facilmente rametti, spine, schegge e altri corpi estranei.

Un kit di questo tipo può essere utilizzato in diverse situazioni di emergenza, tuttavia ricordiamo che non è equipaggiato per far fronte a situazioni di vita o di morte in cui sarebbe meglio recarsi in ospedale. Se i bambini hanno patologie specifiche bisogna inoltre ricordare di portare con sé i farmaci necessari, come per esempio l’insulina per chi soffre di diabete.

I rimedi naturali sono infatti apprezzati sin dall’alba dei tempi, con effetti benefici sull’organismo, ma bisogna anche tener conto dell’evoluzione della tecnologia e della conoscenza medica che hanno portato a implementare piante ed erbe nella farmacopea ufficiale.

Per procurarvi gel e unguenti naturali vi basterà chiedere al vostro farmacista di fiducia, in alternativa potrete comunque decidere di acquistarli online, possibilmente da rivenditori ufficiali che realizzano tali prodotti nel rispetto delle leggi.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments