Ultimo aggiornamento: 12.07.20

 

 

Cosa bisogna portare sempre con sé quando si viaggia? Quali sono i prodotti per le emergenze? Scoprite nel nostro articolo tutto l’occorrente per realizzare un kit di pronto soccorso perfetto per chi si sposta.

 

Viaggiare è il modo perfetto per sgomberare la mente da pensieri negativi e godersi un po’ di sane e meritate ferie. C’è chi preferisce posti di mare, chi avventure estreme in montagna e altri invece che apprezzano semplici passeggiate in città turistiche in giro per il mondo. Ciò che unisce tutti i viaggiatori, però, è l’intraprendenza, il desiderio di allontanarsi da ciò che è conosciuto per andare verso luoghi differenti.

Prima di affrontare il vostro viaggio, però, dovete sempre ricordare di essere pronti a qualsiasi evenienza e la sottile linea che demarca un viaggio di successo da un disastro è rappresentata dalla vostra preparazione. 

Solitamente ci si munisce di oggetti come mappe, vestiti per affrontare variazioni repentine di clima, guide turistiche, dizionari qualora vi rechiate in luoghi in cui si parla una lingua differente e, soprattutto, kit di pronto soccorso da viaggio.

 

Medicinali con prescrizione

Se il vostro medico vi ha prescritto medicinali da utilizzare anche durante il periodo delle vacanze è essenziale che ricordiate di portarli con voi, inserendo in valigia dosi proporzionate al tempo che starete lontani da casa. 

C’è chi preferisce portare un numero esatto di dosi ma il nostro consiglio è quello di portarne sempre qualcuna in più, poiché l’imprevisto è dietro l’angolo e magari potreste perderne qualcuna in luoghi in cui lo stesso farmaco è difficilmente reperibile.

Esistono anche utenti affetti da ipocondria che esagerano e portano con sé una quantità di medicinali da far invidia a una farmacia, non vi chiediamo di esagerare in questo senso ma cercate comunque di avere sempre a portata di mano prodotti che pensate non possano essere acquistati altrove.

Tutto l’occorrente

Se vi state chiedendo come potete organizzare al meglio la valigia e dove riporre i medicinali, vi invitiamo a seguire i nostri consigli, creando un vero e proprio kit di pronto soccorso da viaggio personalizzato. Innanzitutto avrete bisogno di un contenitore, possibilmente non troppo ingombrante ma in cui è possibile inserire tutto ciò di cui avrete bisogno. Potrete scegliere qualsiasi cosa, da un contenitore in metallo a una piccola borsetta in tela, l’importante è che la chiusura sia sufficientemente stretta da impedire al contenuto di uscire.

Una volta scelto il contenitore, dovrete passare alla selezione degli oggetti da inserire all’interno. I seguenti non possono mancare in nessun kit: una confezione di cerotti di svariate dimensioni, piccole forbici per tagliare garze e bendaggi, pinzette per rimuovere schegge, pezzi di vetro o altri corpi estranei, un termometro opportunamente protetto da confezione in plastica e infine delle garze sterili.

Ricordate che, qualora viaggiate in aereo, non potrete portare con voi in cabina oggetti come pinzette e forbici poiché potenziali armi appuntite. In questo caso riponetele nel bagaglio da stiva e ricordate di recuperarle e rimetterle nel kit al vostro arrivo.

 

 

Farmaci da banco

Dopo aver inserito gli attrezzi indispensabili per curare ferite superficiali e tenere d’occhio la temperatura, non possono mancare i farmaci che comunemente utilizzate anche a casa per risolvere dolori e stati influenzali. 

Le panacee per eccellenza sono le pillole a base di paracetamolo, in grado di ridurre febbre e dolore. Queste hanno anche il pregio di non richiedere acqua per essere ingerite, come le controparti in bustine, pertanto è consigliato averne sempre qualcuna con sé per far fronte a mal di testa improvvisi o anche dolori articolari.

In alcune parti del mondo le condizioni igienico-sanitarie non sono delle migliori e anche solo ingerire acqua con una carica batterica superiore a quella che beviamo solitamente può scatenare una forte dissenteria chiamata “diarrea del viaggiatore”. Si tratta di uno stato invalidante che non vi permetterà di godervi il viaggio al meglio, pertanto ricordate di portare con voi medicinali antidiarroici per stroncare sul nascere il malessere.

Se pensate di affrontare viaggi in auto su strade dissestate o tragitti in barca, dovreste optare per farmaci contro mal d’auto e mal di mare. Utili a tal proposito sono gomme masticabili, compresse o cerotti che contengono diversi principi attivi. Portatene con voi almeno due tipologie diverse in modo da riuscire a far fronte a ogni situazione.

 

Antibiotici

Da prendere con estrema cautela, gli antibiotici non sono medicinali che possono essere ingeriti saltuariamente senza ripercussioni. Innanzitutto è bene assicurarsi di non essere allergici ai diversi principi attivi su cui sono basati, successivamente bisogna chiedere al proprio medico curante quali sono i prodotti migliori da portare con sé in base al luogo che si visiterà e soprattutto la posologia, per evitare di sviluppare una resistenza all’antibiotico stesso.

Prodotti ausiliari

I più previdenti potranno infine munirsi di altri prodotti, come per esempio farmaci contro vomito e nausea, una crema contro le scottature se pensate di recarvi in luoghi assolati, spray repellenti per insetti che si dimostrano utili quando si viaggia in zone tropicali o in generale ad alta incidenza di malattie trasmissibili dalle zanzare e infine creme e unguenti per contratture muscolari e distorsioni.

L’organizzazione richiede un po’ di sforzo mentale, per riuscire a portare con sé tutto l’occorrente, ma qualora dovesse accadere un evento inaspettato ringrazierete la vostra preparazione poiché potrete affrontarlo al meglio.

Qualora non abbiate intenzione di selezionare i prodotti uno a uno, potrete comunque scegliere un kit di pronto soccorso venduto online per avere tutti gli strumenti base e integrarlo poi con medicinali scelti personalmente da voi.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments