Ultimo aggiornamento: 21.10.21

 

Principale vantaggio

Il Lekemi si dimostra un valido localizzatore GPS per neofiti, in quanto molto pratico da usare. Si può installare senza dover passare attraverso complesse configurazioni o cablaggi, infatti non avrà bisogno di essere collegato all’automobile per poter funzionare. Il dispositivo è in grado di mandare un segnale al vostro smartphone tramite la SIM e la rete, rivelandosi molto preciso nonostante il prezzo molto conveniente al quale viene venduto. Il collegamento a distanza può durare per ben due mesi in modalità sleep e un mese di funzionamento continuo, grazie alla batteria da 10.000 mAh integrata e ricaricabile. 

 

Principale svantaggio

Il prodotto dispone di diverse funzioni comuni a molti localizzatori GPS sul mercato. In particolare torna molto utile il sensore di movimento che però in questo caso si rivela abbastanza impreciso. Il Lekemi infatti potrà mandarvi avvisi sullo smartphone qualora l’automobile subisca qualche leggera vibrazione, causando così dei falsi allarme anche quando non c’è stata effettivamente alcuna effrazione o ingresso nel veicolo. 

 

Verdetto: 9.7/10

Questo localizzatore GPS con scheda SIM si rivela incredibilmente performante, nonostante sia venduto a un prezzo davvero conveniente. È la soluzione ideale se non avete mai usato un dispositivo simile e volete verificare se può tornarvi utile o meno, senza però spendere troppo per un prodotto professionale. Batteria capiente, praticità d’utilizzo e precisione nei rilevamenti sono i suoi punti di forza che ci hanno convinti a dargli un verdetto molto positivo. A livello di funzioni si comporta discretamente, sebbene il rilevatore di movimento poco preciso gli fa perdere qualche punto. Manca anche la possibilità di creare il GeoFence, funzione molto utile e apprezzata e che si può trovare in modelli più costosi. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Preciso

È sempre consigliabile tenere presente questa caratteristica quando si cerca un buon localizzatore GPS. D’altronde questi dispositivi servono a controllare la posizione del proprio veicolo dalla distanza, quindi è importante che riescano a fornire informazioni in modo preciso. Su questo punto il Lekemi non delude, cosa sorprendente se consideriamo il prezzo basso del prodotto. 

Il prodotto è estremamente preciso, infatti è in grado di tracciare in tempo reale la posizione dell’automobile che potrete verificare direttamente sull’app dedicata, scaricabile gratuitamente. In questo modo potrete usare l’apparecchio per intervenire in caso di furto, ritrovare l’automobile quando la parcheggiate in zone poco conosciute, oppure tenere d’occhio i vostri familiari quando prestate loro l’automobile. 

Pratico

Uno dei vantaggi del prodotto è la sua estrema praticità. Si tratta infatti di un localizzatore GPS wireless che non necessita di alcun collegamento via cavo con il veicolo. Questo vi permette di usarlo anche se siete alle prime armi con questi dispositivi, o magari non siete particolarmente esperti di elettronica. Per usarlo non dovrete fare altro che posizionarlo nel vostro veicolo (magari in un punto dove è difficile vederlo) e attivare la SIM. 

La batteria integrata da 10.000 mAh si occuperà di tenere il localizzatore GPS pronto all’uso. In modalità sleep è in grado di durare fino a 90 giorni, mentre quando se attivato può durare fino a 40 giorni prima di doverlo ricaricare. Le dimensioni compatte inoltre vi consentono di sistemarlo nei punti più insospettabili del veicolo e di portarlo con voi, qualora dobbiate ricaricarlo o magari usarlo su altri mezzi di trasporto. 

 

Funzioni

Il Lekemi funziona tramite una scheda SIM (non inclusa nella confezione) con la quale potrà comunicare a distanza per fornire l’esatta posizione del veicolo. Una volta attivata seguendo la procedura indicata sul manuale d’istruzioni (o sulla scheda del prodotto) potrete iniziare a usare il dispositivo. La sua funzione principale ovviamente è il tracciamento del veicolo, ma potrete avvalervi anche del sensore di movimento integrato, sebbene questo non sia proprio il massimo a livello di precisione. 

In teoria il sensore dovrebbe mandarvi avvisi automatici sullo smartphone ogni qual volta l’automobile subisce vibrazioni che potrebbero far supporre l’ingresso nel veicolo da parte di terzi. Quello del Lekemi però si rivela troppo sensibile, quindi potrebbe generare avvisi anche se il veicolo subisce la più leggera sollecitazione. A questo si aggiunge la mancanza del Geofence, il recinto virtuale entro il quale l’automobile può girare e superato il quale si ricevono degli avvisi. Una funzione molto utile, presente però nei localizzatori più costosi. 

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI