Ultimo aggiornamento: 04.08.21

 

Il nostro amico a quattro zampe si può portare con noi in auto oppure no? Cosa dice la Legge a riguardo? Scopriamolo.

 

Quando arriva l’estate è sempre difficile separarsi dai propri amici a quattro zampe, che siano cani o gatti. Lasciare l’auto o la moto con il telo coprimoto in garage può diventare complicato, soprattutto quando c’è bel tempo, le giornate si allungano e arrivano le ferie.

Per fortuna però, il Codice della Strada consente di trasportare Fido anche in auto, purché vengano però rispettate alcune regole specifiche, per tutelare tutti. Stiamo parlando dell’articolo 169, che indica cosa non può e non deve essere fatto qualora vogliate portare con voi in vacanza anche il vostro cagnolino piccolo.

In breve, possiamo dire che è assolutamente vietato il trasporto di animali domestici qualora ci sia un impedimento alla guida.  Inoltre, possono anche essere portati con sé più di un amico a quattro zampe, ma sempre custoditi nella gabbietta o in uno spazio del vano posteriore diviso da una rete, autorizzata dall’ufficio competente della Direzione generale del MCTC.

Queste sono quindi le condizioni fondamentali per quanti desiderano viaggiare con il proprio cane in auto. Analizziamo però più da vicino quali sono gli accessori e gli strumenti più indicati per mettersi alla guida con il proprio amico a quattro zampe, come per esempio può essere un trasportino per cani taglia media.

Strumenti idonei

Come anticipato, il Codice della Strada non identifica dispositivi specifici da adottare qualora si voglia effettuare un trasporto del proprio cane in auto. Ciò nonostante, in commercio si possono trovare una miriade di accessori di diverse misure, tipologie e tecnologie che sono pensati proprio per questo genere di occasioni. Sicuramente, ciò che spicca di più tra tante sono: la rete divisoria e la gabbietta per animali domestici.

 

La prima è generalmente realizzata con un materiale come il nylon elastico a maglia larga, che perciò si differenzia da quelle in acciaio. Questa andrà poi montata e applicata direttamente nella zona del bagagliaio, senza effettuare modifiche importanti all’auto, perché il montaggio è alla portata di tutti. Bisognerà però sempre considerare se si desidera una soluzione permanente o temporanea.

Un altro strumento altrettanto impiegato e che si può facilmente trovare in commercio è il divisorio. Questo rispetta pienamente il Codice della Strada perché è regolabile e va sempre posizionato nella parte posteriore, quindi quella del bagagliaio.

Garantisce senza ombra di dubbio una tutela molto più importante del vostro cane, anche perché andrà assicurato con la cintura di sicurezza inclusa. Quest’ultima si differenzia dalle altre soluzioni perché è un elemento aggiuntivo che offre una maggiore sicurezza al proprio animale domestico.

Infatti, è sempre preferibile acquistare una cintura di sicurezza anche qualora non abbiate ancora uno dei precedenti accessori. Questo strumento si può agganciare facilmente a tre punti ed è dotato di una pettorina che non farà soffrire Fido a causa di sfregamenti o frenate improvvise. Inoltre, non c’è alcun pericolo che il cane riesca a passare avanti, magari salendo sulle gambe proprio mentre state guidando in autostrada. Perché non importa in quanti si può andare in macchina con il proprio cane in più ma è fondamentale prevenire incidenti, anche se si è da soli.

 

Trasportino per cani da auto

Un altro accessorio funzionale e importante come il trasportino per cani merita un paragrafo a parte. Si tratta di una soluzione ulteriore che può andar bene qualora non vogliate legare il vostro amico a quattro zampe con la cintura di sicurezza o acquistare una rete o un divisorio di qualità. Sappiamo infatti che molti cani tendono a soffrire i viaggi in macchina, perciò potrebbe diventare complicato organizzare tutto ciò che serve e garantire l’incolumità di tutti.

In commercio, per fortuna, si possono trovare soluzione di tutte le taglie, venendo incontro anche a chi ha un bernese ma anche a chi ha un chihuahua. Grazie a questa soluzione, il trasporto dei cani secondo Legge può essere fatto senza alcun problema. Da considerare anche un altro fattore: il vostro amico a quattro zampe non avrà la percezione del movimento causata dalla visione del paesaggio fuori dal finestrino. Per questo motivo, si lamenterà di meno e viaggerà con più serenità, magari facendo anche un pisolino.

L’unica cosa a cui fare attenzione è che il trasporto non si muova: a tal proposito, è bene fissarlo all’auto con la massima sicurezza.

Sanzioni

Molti non sono a conoscenza né che si può davvero trasportare il proprio cane in auto e né delle sanzioni previste in caso di violazione del Codice della Strada. Infatti, qualora quanto espresso dall’articolo 169 venisse non rispettato, è prevista una sanzione pecuniaria e un provvedimento disciplinare importanti.

Da un lato, la multa per il guidatore con il proprio cane senza gabbietta o divisorio può andare da un minimo di 78,50 € a un massimo di 311,10 €. Dall’altro lato, a questa sanzione pecuniaria si aggiunge anche una sanzione amministrativa, che in genere è rappresentata dal decurtamento di 1 punto dalla propria patente.

Insomma, la morale è che è sempre bene informarsi accuratamente prima di partire per viaggi brevi o lunghi con il proprio amico a quattro zampe, sia per evitare problemi economici e con la Legge, sia per sventare qualsiasi incidente e pericolo per voi e per chi amate, umano e non.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI