I 5 Migliori Guanti da Motociclista del 2022

Ultimo aggiornamento: 27.11.22

 

Guanti da motociclista – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Oltre a giacca e pantaloni specifici, è importante possedere un paio di guanti adeguati se si vuole andare in moto senza patire il freddo e le possibili conseguenze di una caduta. È difficile scegliere tra tutti quelli in commercio con la certezza di aver fatto un buon affare, soprattutto ordinandoli online e, quindi, senza la possibilità di provarli prima dell’acquisto. Per questo abbiamo recensito i migliori prodotti in circolazione, mettendone a fuoco pregi e difetti e dando i nostri onesti pareri. A chi non ha tempo di leggere per intero la nostra guida, raccomandiamo di dare un’occhiata almeno ai due modelli che hanno guadagnato il podio della nostra classifica. I Tucano Urbano 9928U sono impermeabili e caldi, oltre a permettere l’interazione con gli schermi touchscreen senza doverli sfilare; al contrario, i concorrenti Cofit 3513D sono ideali per le stagioni più miti grazie ai microfori per il passaggio dell’aria che aiutano a mantenere un’areazione ottimale anche nei momenti di eccessivo calore.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

I 5 Migliori Guanti da Motociclista – Classifica 2022

 

A seguire potete leggere la nostra classifica dei migliori guanti da motociclista del 2022 e per tutti i prodotti troverete i link a offerte vantaggiose per acquistarli online.

Si tratta dei modelli più venduti e che hanno ricevuto recensioni positive da parte degli acquirenti, quindi è probabile che anche voi possiate trovare quello che cercate ed essere contenti della scelta.

 

Guanti da moto invernali

 

1. Tucano Urbano, Guanti Invernali Impermeabili

Principale vantaggio:

Un guanto molto utile per chi deve utilizzare smartphone o navigatori GPS dotati di touchscreen. Infatti non serve toglierlo per digitare sullo schermo, opzione particolarmente gradita soprattutto nei mesi invernali.

 

Principale svantaggio:

Il costo di questi guanti non è bassissimo, ma pochi altri offrono una qualità dei materiali e un’attenzione ai particolari come questo modello proposto da Tucano Urbano.

 

Verdetto: 9.7/10

Guanto da utilizzare prevalentemente in inverno che offre la totale impermeabilità e la giusta leggerezza per non essere scomodi da indossare. Utile l’inserto tergivisiera che consente di asciugare questa parte del casco in caso di pioggia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Descrizione Caratteristiche Principali

 

Materiali di qualità

I guanti Tucano Urbano 9928U sono realizzati in nylon di tipo Oxford, materiale che rispetto ad altri garantisce una buona robustezza. Al tempo stesso il guanto risulta molto leggero da indossare e quindi non è fastidioso anche dopo molte ore passate alla guida. La parte esterna è rivestita con uno strato speciale chiamato Hydroscud, che consente di aumentare l’impermeabilità del guanto e assicura che nessuna goccia d’acqua filtri all’interno bagnando le mani.

All’interno del guanto è stata inserita un’imbottitura termica che prende il nome di Thermolite. Questa si occupa di tenere al caldo le mani nelle fredde giornate d’inverno ma non limita il movimento delle dita, caratteristica importante soprattutto per quelle destinate ai freni e all’acceleratore. Le dita sono comunque a contatto con una fodera in morbido pile.

Taglio invernale

Come detto questi guanti sono indicati per un utilizzo soprattutto nei mesi invernali. Per questo motivo Tucano Urbano ha previsto un taglio più lungo, che va a ricoprire anche il polso. Il polsino interno è antispiffero, ovvero si adatta alla perfezione alla circonferenza del polso per fa sì che l’aria gelida non entri a contatto con le mani.

Esternamente la larghezza del guanto a livello del polso si può regolare con una piccola cinghia dotata di velcro, che consente di togliere velocemente e agevolmente il guanto una volta giunti a destinazione. Come ogni guanto che si rispetti, questo modello Tucano Urbano si può fregiare dell’omologazione moto EN 13594:2015-CE che regola i guanti pensati per essere utilizzati con le moto e che devono corrispondere a delle specifiche europee per essere considerati tali.

 

Cura dei particolari

Una delle caratteristiche più apprezzate è la possibilità di utilizzare il display touchscreen di smartphone e navigatori GPS senza togliere i guanti. Infatti l’estremità delle dita, esternamente, è ricoperta di uno speciale materiale che appunto consente di cliccare sullo schermo senza problemi.

Oltre a questa chicca, i guanti Tucano Urbano 9928U della famiglia Super Insulator, offrono anche un inserto tergivisiera, pensato per asciugare, con il semplice movimento della mano, la protezione trasparente del casco nel caso questa si bagnasse in una giornata di pioggia, rendendo così molto più semplice la visuale al motociclista e di conseguenza più sicura la guida.

Non ultimi sono molto apprezzati anche gli inserti catarifrangenti posizionati lungo il guanto che consentono al pilota di essere più visibile quando viene illuminato dai fari della auto che incrocia, utile soprattutto di notte o nelle giornate nebbiose o di pioggia fitta.  

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guanti da moto estivi

 

2. Cofit Guanti da Moto 3513D con Touchscreen sulle Dita

 

Se vi state chiedendo come scegliere dei buoni guanti da moto estivi, il primo fattore da considerare al momento dell’acquisto è sicuramente la traspirabilità del modello per evitare che le mani sudino eccessivamente durante la guida.

Tra i modelli venduti online che si sono particolarmente distinti in termini di comodità e traspirazione segnaliamo i Cofit 3513D, realizzati in tessuto microforato che agevola il passaggio dell’aria e consente di mantenere un’areazione ottimale anche quando fa caldo o il sole batte forte.

Anche abrasioni e tagli sono scongiurati grazie alla robustezza dei materiali impiegati, mentre la sicurezza è affidata alle protezioni in gomma rigida su nocche e falangi che proteggono le mani in caso di cadute e collisioni.

A queste caratteristiche si aggiunge un rivestimento in silicone antiscivolo sul palmo che garantisce la massima sensibilità sui comandi del veicolo, assicurando una presa salda e confortevole sia sul manubrio sia sulle leve della motocicletta.

 

Pro

Resistenti: Realizzati in robusto poliestere con microfori di areazione che migliorano la traspirazione, hanno dimostrato un’elevata resistenza tanto all’usura quanto alle abrasioni.

Sicurezza: Dispongono di protezioni in gomma certificate CE nelle zone più esposte e di inserti catarifrangenti per migliorare la visibilità di notte o in caso di avverse condizioni climatiche.

Touchscreen: La punta delle dita è compatibile con gli schermi tattili di smartphone e navigatori GPS per poterli utilizzare in sella alle due ruote senza essere costretti a sfilarli.

Prezzi bassi: Tra i migliori guanti da moto del 2022 questo modello è decisamente più economico, ma senza per questo fare sconti sulla qualità e sulla resa.

 

Contro

Scollature: Visto che i paradita sono incollati e non cuciti, a seguito di prolungate esposizioni al calore e ai raggi solari potrebbero venire via facilmente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guanti da moto riscaldati

 

3. Borleni Guanti Moto Riscaldati Invernali 12V Batteria Ricaricabile

 

Difficile stabilire quali siano i migliori guanti da moto in assoluto, perché molto dipende dallo stile di guida del motociclista e dal periodo dell’anno in cui si prevede di utilizzarli.

Tuttavia, una delle poche cose di cui possiamo essere assolutamente certi è che per affrontare al meglio le rigide temperature invernali in sella alle due ruote la soluzione migliore sono i guanti da moto riscaldati perché capaci di tenere le mani costantemente al caldo grazie alla presenza di un sistema riscaldante progettato proprio per questo scopo.

Pertanto, se vi state chiedendo dove acquistare un accessorio del genere, potreste prendere in considerazione il modello proposto da Borleni, dotato di un pratico pulsante ON/OFF per l’accensione e lo spegnimento, che permette anche di regolare la temperatura su tre livelli a seconda del clima esterno.

Una volta accesi, si riscaldano in pochi secondi e si possono collegare anche alla batteria del veicolo tramite il cavo fornito in dotazione per prolungarne l’autonomia durante i viaggi a lunga distanza.

 

Pro

Regolabili: Grazie al pratico pulsante posto sul polso si potrà regolare la temperatura su tre livelli per garantire il giusto tepore alle mani.

Isolamento termico: La fodera interna in microfibra termoisolante, oltre a essere molto morbida e confortevole a contatto con la pelle, permette di stare al caldo anche nel caso in cui non si voglia usufruire del sistema riscaldante.

Protezioni: I paracolpi rigidi sulle nocche proteggono le mani da urti e abrasioni in caso di cadute, mentre il rinforzo in silicone antiscivolo sul palmo migliora la presa sul manubrio e offre ulteriore protezione in caso di impatto.

 

Contro

Batterie: L’unica pecca è rappresentata dalla spesa aggiuntiva necessaria ad acquistare le batterie al litio ricaricabili, che non sono incluse nella dotazione iniziale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guanti da moto Dainese

 

4. DAINESE 1815875_631_L Guanti Motorbike Unisex

 

La collezione di guanti da moto Dainese si rinnova con questo nuovo modello della serie 631, qui proposto in versione unisex per adattarsi ai gusti e allo stile sia dei centauri sia delle motocicliste.

Leggeri e traspiranti, sono realizzati in tessuto elasticizzato che si adatta alla forma delle mani, garantendo una calzata ottimale grazie al cinturino con sistema di regolazione a strappo sul polso che permette di stringerli al meglio, evitando che si sfilino durante la guida.

Nonostante non abbiano alcuna imbottitura rigida all’altezza delle nocche, offrono comunque una buona protezione alle mani in caso di caduta, potendo contare su inserti microforati su dorsi e palmi che assicurano un’aerazione ottimale quando fa particolarmente caldo.

Rispetto agli altri modelli messi in comparazione nella nostra guida, vantano una qualità costruttiva degna di un top di gamma, risultando più resistenti all’usura e alle abrasioni per compensare la spesa sostenuta per l’acquisto con una maggiore durata nel tempo.

 

Pro

Qualità e stile: Dal momento che stiamo parlando di guanti da moto a marchio Dainese, dal punto di vista qualitativo e del design sono un passo avanti rispetto ai principali prodotti concorrenti.

Confortevoli: Per prevenire le irritazioni nelle zone delle mani più esposte al rischio di sfregamento, l’interno è stato foderato con un tessuto morbido che offre un elevato livello di comfort, senza compromettere la libertà di movimento.

Traspiranti: Grazie agli inserti in rete mesh microforata sul dorso e sui palmi, assicurano un continuo ricircolo dell’aria per evitare ristagni di umidità.

 

Contro

Protezioni: Visto che il modello non dispone di paranocche, ne consigliamo l’utilizzo solo nei brevi tragitti su strade urbane.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guanti da moto in pelle

 

5. INBIKE Guanti da Moto CE 1KP in Pelle Resistente

 

I nostri consigli su quali guanti da moto comprare si concludono con questo modello in pelle di InBike, con motivi a losanghe sul dorso e una protezione termica particolarmente indicata per le mezze stagioni.

Rinforzati con protezioni di Livello 1 certificate CE sulle nocche e sui palmi per proteggere le zone più a rischio della mano in caso di cadute e impatti, sono realizzati in pelle di capra con polsini elasticizzati e chiusura a velcro per mantenere una vestibilità ottimale e un elevato livello di comfort, senza compromettere la libertà di movimento.

Altra caratteristica distintiva di questo modello è la presenza di inserti traforati sul polso che consentendo una maggiore circolazione dell’aria per mantenere la pelle asciutta anche quando fa particolarmente caldo, mentre il rivestimento in tessuto scamosciato sintetico sui palmi assicura un ottimo grip sui comandi del veicolo anche in caso di forte pioggia.

Grazie al loro accattivante design vintage e alle rifiniture curate nei minimi dettagli, questi guanti da moto in pelle non sono solo comodi e protettivi, ma riescono ad aggiungere un tocco di stile e personalità a ogni outfit motociclistico.

 

Pro

Resistenti: Materiali e tessuti sono di alto livello e permettono di utilizzare i guanti anche per diversi anni, garantendo una buona resistenza all’usura e alle abrasioni.

Areazione: Gli inserti in pelle traforata sul dorso assicurano un corretto ricambio dell’aria per offrire la traspirabilità necessaria a disperdere il calore e l’umidità quando fa molto caldo.

Stile: La scelta della pelle di capra per il rivestimento esterno aggiunge un tocco di stile e personalità al proprio abbigliamento da moto.

 

Contro

Misure: Dal momento che i guanti vestono abbastanza stretti, si consiglia di valutare una taglia in più rispetto a quella che si indossa abitualmente.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tucano Urbano, Guanti Invernali Impermeabili

 

I guanti da moto invernali proposti da Tucano Urbano non potevano mancare tra i nostri consigli per l’acquisto, visto che riescono a condensare molti pregi in un unico prodotto.

Sono realizzati in nylon Oxford, che li rende impermeabili ma al tempo stesso leggeri. La protezione dalla pioggia e dagli schizzi è assicurata anche da un ulteriore strato chiamato Hydroscud, che all’interno del guanto blocca eventuali infiltrazioni d’acqua che possono comunque accadere in caso di temporali.

Chiaramente pensati più per un uso cittadino che turistico, non hanno protezioni rigide ma sono ben imbottiti, per riparare sia dal freddo sia da eventuali escoriazioni.

Molto curati nei dettagli, presentano un polso lungo che va a sovrapporsi con la giacca per fare da scudo agli abiti indossati; non mancano gli inserti catarifrangenti e un comodo inserto tergivisiera per assicurare la visibilità in qualunque situazione.

In questa guida per scegliere i migliori guanti da motociclista inizieremo con un brand classico, noto a tutti i motociclisti: Tucano Urbano.

 

Pro

Materiale: Sono interamente realizzati in nylon Oxford, grazie al quale mantengono una buona leggerezza e garantiscono un elevato grado di protezione dalle intemperie.

Hydroscud: Internamente sono foderati con uno speciale strato chiamato Hydroscud, che migliora ulteriormente il grado di impermeabilità, salvaguardando le mani da eventuali infiltrazioni d\’acqua.

Thermolite: Sempre nella fodera, è presente una speciale imbottitura termica chiamata Thermolite, che protegge le mani dal vento e dalle basse temperature, mantenendole calde anche quando il freddo è rigido.

Indossabilità: Oltre a essere caldi sono anche molto comodi da indossare, con la circonferenza del polso regolabile tramite velcro; sono disponibili in sette taglie, dalla più piccola alla più grande.

 

Contro

Dita: Secondo alcuni acquirenti, le dita sono più lunghe di quanto dovrebbero, lasciando un po\’ di spazio in punta; quindi bisogna verificare bene la taglia prima di acquistarli.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori guanti da motociclista?

                     

Prima di procedere con la lettura delle recensioni dei singoli prodotti, è bene fare chiarezza su quali sono le caratteristiche dei guanti da moto che fanno la differenza tra un buon acquisto e uno sbagliato.

Per orientarsi tra le proposte sul mercato è possibile consultare la guida qui di seguito, dove andremo proprio a capire come scegliere il modello più consono a ogni necessità.

Ne consigliamo la lettura soprattutto ai novelli centauri che ancora non hanno confidenza con questo genere di articoli e possono aver bisogno di qualche indicazione.

 

La stagione di utilizzo

La scelta dei guanti dipende in buona parte dalla stagione in cui vanno indossati.

Chi utilizza la moto tutto l’anno, magari per andare a lavoro o comunque per tragitti quotidiani, avrà sicuramente bisogno di un paio di guanti dalla buona resa termica per affrontare l’inverno.

In questo caso è bene che siano presenti imbottiture di qualità e che i polsi possano essere regolati di fino, così da evitare il passaggio dell’aria fredda all’interno.

Coloro che utilizzano le due ruote solo per diletto, e quindi con la possibilità di scegliere il clima più adatto, potrebbero preferire un modello più sottile e traspirante, per proteggersi durante l’estate senza il fastidio delle mani sudate.

In entrambi i casi bisogna assicurarsi che il livello di impermeabilità sia ottimale, perché le piogge sono difficili da prevedere in qualunque stagione e le mani sono uno degli elementi più esposti durante le corse in motocicletta.

 

Mani protette

Non fa piacere pensarci ma nella classifica dei fattori da tenere in considerazione per la scelta dei guanti, al primo posto c’è la performance in caso di caduta.

Le protezioni antiurto devono essere in materiale robusto, preferibilmente leggero come la fibra di carbonio. Sono da preferire i modelli che le utilizzano per tutta la lunghezza delle dita e non tralasciano neanche il palmo.

Nonostante la parte più fragile siano sicuramente le nocche, il palmo è quello che più facilmente andrà a impattare col terreno se si tenta di proteggersi con un gesto istintivo e per questo non va trascurato.

La sicurezza passa anche attraverso altri fattori, uno per tutti il grip sui comandi della moto, che deve essere impeccabile anche in caso di forte pioggia. Le chiusure devono adattarsi il più possibile alla conformazione della mano, in particolare quelle sul polso vanno tenute ben strette e non devono cedere, pena il rischio che il guanto si sfili proprio nel momento sbagliato.

Il giusto prezzo

Da queste considerazioni possiamo ricavare che è importante sia prevenire i possibili incidenti sia ottenere il massimo della protezione nel caso accadano, per questo raccomandiamo di non basare la scelta esclusivamente sul prezzo nel tentativo di risparmiare.

In generale le migliori marche, ovvero quelle storiche e specializzate nel settore, garantiscono sempre una buona protezione e mirano a fidelizzare il cliente proponendo prodotti validi.

Se siete costretti a confrontare i prezzi come prima cosa perché non avete molti soldi da spendere, è preferibile acquistare un modello basico che abbia alle spalle un produttore di fiducia, piuttosto che farsi incantare da prodotti accattivanti dal punto di vista estetico, ma che potrebbero far rimpiangere amaramente la scelta.

In ogni caso non è sempre necessario salassare il portafogli per comprare un buon paio di guanti, l’importante è farlo con cognizione di causa e sapendo approfittare degli sconti che spesso vengono applicati sulle vendite online.

 

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori guanti da motociclista?

                     

Prima di procedere con la lettura delle recensioni dei singoli prodotti, è bene fare chiarezza su quali sono le caratteristiche dei guanti da moto che fanno la differenza tra un buon acquisto e uno sbagliato.

Per orientarsi tra le proposte sul mercato è possibile consultare la guida qui di seguito, dove andremo proprio a capire come scegliere il modello più consono a ogni necessità.

Ne consigliamo la lettura soprattutto ai novelli centauri che ancora non hanno confidenza con questo genere di articoli e possono aver bisogno di qualche indicazione.

 

La stagione di utilizzo

La scelta dei guanti dipende in buona parte dalla stagione in cui vanno indossati.

Chi utilizza la moto tutto l’anno, magari per andare a lavoro o comunque per tragitti quotidiani, avrà sicuramente bisogno di un paio di guanti dalla buona resa termica per affrontare l’inverno.

In questo caso è bene che siano presenti imbottiture di qualità e che i polsi possano essere regolati di fino, così da evitare il passaggio dell’aria fredda all’interno.

Coloro che utilizzano le due ruote solo per diletto, e quindi con la possibilità di scegliere il clima più adatto, potrebbero preferire un modello più sottile e traspirante, per proteggersi durante l’estate senza il fastidio delle mani sudate.

In entrambi i casi bisogna assicurarsi che il livello di impermeabilità sia ottimale, perché le piogge sono difficili da prevedere in qualunque stagione e le mani sono uno degli elementi più esposti durante le corse in motocicletta.

 

Mani protette

Non fa piacere pensarci ma nella classifica dei fattori da tenere in considerazione per la scelta dei guanti, al primo posto c’è la performance in caso di caduta.

Le protezioni antiurto devono essere in materiale robusto, preferibilmente leggero come la fibra di carbonio. Sono da preferire i modelli che le utilizzano per tutta la lunghezza delle dita e non tralasciano neanche il palmo.

Nonostante la parte più fragile siano sicuramente le nocche, il palmo è quello che più facilmente andrà a impattare col terreno se si tenta di proteggersi con un gesto istintivo e per questo non va trascurato.

La sicurezza passa anche attraverso altri fattori, uno per tutti il grip sui comandi della moto, che deve essere impeccabile anche in caso di forte pioggia. Le chiusure devono adattarsi il più possibile alla conformazione della mano, in particolare quelle sul polso vanno tenute ben strette e non devono cedere, pena il rischio che il guanto si sfili proprio nel momento sbagliato.

Il giusto prezzo

Da queste considerazioni possiamo ricavare che è importante sia prevenire i possibili incidenti sia ottenere il massimo della protezione nel caso accadano, per questo raccomandiamo di non basare la scelta esclusivamente sul prezzo nel tentativo di risparmiare.

In generale le migliori marche, ovvero quelle storiche e specializzate nel settore, garantiscono sempre una buona protezione e mirano a fidelizzare il cliente proponendo prodotti validi.

Se siete costretti a confrontare i prezzi come prima cosa perché non avete molti soldi da spendere, è preferibile acquistare un modello basico che abbia alle spalle un produttore di fiducia, piuttosto che farsi incantare da prodotti accattivanti dal punto di vista estetico, ma che potrebbero far rimpiangere amaramente la scelta.

In ogni caso non è sempre necessario salassare il portafogli per comprare un buon paio di guanti, l’importante è farlo con cognizione di causa e sapendo approfittare degli sconti che spesso vengono applicati sulle vendite online.

 

 

Come utilizzare i guanti da motociclista

 

Andare in moto non è semplicemente salire in sella, innescare la marcia, dare gas e partire, o almeno non dovrebbe essere così. È necessario attrezzarsi con tutto il necessario, innanzitutto il casco da tenere sempre ben allacciato in testa, poi giubbotto, tuta, stivali adeguati e, infine, i guanti.

 

 

L’importanza dei guanti

Ma perché i guanti rivestono tutta questa importanza quando si va in moto? Qualcuno potrebbe pensare che servono a proteggersi dal freddo. E la risposta è pure parzialmente corretta, ma questa è solo una funzione secondaria. Pensateci un attimo: cosa si tende a fare, istintivamente, quando si cade?

Esatto, si tende a proteggersi con le mani. Dunque le mani vanno protette e i guanti, per tale ragione, non dovrebbero mai essere considerati come un qualcosa di opzionale, anzi andrebbe loro riservata un’attenzione pari al casco.

 

Agganciare i guanti

Abbiamo appena sottolineato quanto siano importanti guanti per evitare o limitare, sempre nei limiti del possibile, danni alle mani. Una cosa importante è sfruttare il sistema di aggancio che tutti i guanti per motociclisti hanno.

Questo eviterà che si sfilino in seguito a una caduta con la moto. Inoltre, approfittiamo per sfatare un falso mito, contrariamente a quanto qualcuno afferma, non è assolutamente vero che i guanti impediscano un intervento rapido sui comandi.

 

Con il caldo e con il freddo

Indipendentemente dalla stagione, quando si va in moto i guanti vanno indossati. Ciò può sembrare inadeguato in estate ma la buona notizia è che esistono guanti adatti anche ai periodi più caldi dunque, sarebbe opportuno avere dei guanti da usare in inverno e altri in estate.

 

 

Per non perdere i guanti

Non immaginate neanche quanti siano i motociclisti che perdono i loro guanti, soprattutto quelli estivi che sono più leggeri. Quando si scende dalla moto, la maggior parte dei motociclisti toglie il casco e i guanti. Questi ultimi, si ripongono nel casco. Credeteci, è il primo modo per perderli. C’è chi i guanti li mette in tasca ma anche in questo caso è probabile che si perdano.

Ma allora come si deve fare per non dover comprare un paio di quanti a settimana? C’è un sistema e lo spieghiamo subito. Una soluzione pratica e sicura è di incastrare i guanti tra il pantalone e la cinta. I guanti, sostanzialmente, vanno piegati in due con la parte del polso all’interno mentre le dita restano a penzoloni. L’ideale è metterli centralmente in modo che le dita del quanto poggino sulla fibbia.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI