Ultimo aggiornamento: 14.05.21

 

Le automobili francesi sono sempre state molto apprezzate dagli italiani. Il settore automotive transalpino presenta city car vendute a prezzi molto convenienti, ecco le principali marche e modelli. 

 

Acquistare una nuova automobile o una usata è sempre una bella sfida, specialmente quando si ha un budget limitato, o magari si vuole semplicemente risparmiare. Le auto francesi sono una buona soluzione, in quanto si presentano con dei prezzi abbastanza convenienti e con una grande varietà di modelli. La maggior parte di questi sono city car, adatte quindi se vi serve un mezzo pratico per spostarvi in città, sebbene potrete trovare anche berline e mini suv, più adeguati per viaggiare in autostrada o percorrere lunghe distanze. 

 

Citroën 

Tra le case automobilistiche francesi più famose al mondo troviamo la Citroën, nata nel lontano 1919 e subito diventata molto importante nel settore automotive grazie al primo veicolo assemblato con una catena di montaggio. La 2Cv e la DS create a metà del ventesimo secolo sono diventati due cavalli di battaglia della ditta, passata prima da Michelin e poi in seguito dalla Peugeot a causa di una crisi economica. Nel ventunesimo secolo la Citroën comincia a produrre i primi modelli sportivi per la Parigi-Dakar e per il Rally WRC, vincendo diversi eventi e mondiali. 

Tra le sue automobili più apprezzate troviamo la linea C1 e C3, city car di ottimo livello e altamente versatili che si dimostrano molto performanti anche per i viaggi in autostrada. A queste si aggiunge la linea C4, una monovolume compatta adatta per le famiglie. Per quanto riguarda i SUV, troviamo la linea C5 Aircross, mentre sul fronte elettrico troviamo la Citroën C-Zero e la più recente E-Mehari. 

Peugeot

Quando si pensa alle macchine francesi, viene subito in mente la Peugeot. D’altronde questa ditta è stata la prima in Francia a lanciarsi nella produzione di automobili, non a caso è attiva sin dal 1890. La Peugeot si è subito distinta per la sua partecipazione a diverse competizioni nell’ambito dei motori, vincendo la prima gara automobilistica ufficiale mai disputata: la Parigi-Rouen. Con un curriculum simile è facile fare affidamento su questa ditta che vede sotto la sua ala anche la Citroën e nel suo palmares diverse vittorie nei Mondiali di Rally. 

Tra i suoi modelli più famosi troviamo le serie 108 e 208, due delle citycar più amate dagli italiani e onnipresenti in ogni grande città. Pratici e maneggevoli, questi modelli sono davvero ideali per muovervi agevolmente nel centro cittadino e trovare parcheggio ovunque. Se invece volete optare per un’automobile più spaziosa e performante per i viaggi in autostrada, potete dare un’occhiata alla berlina 508, mentre se avete una famiglia numerosa vi consigliamo la Peugeot 308 SW e la Peugeot 508 SW. 

Sul fronte SUV, troviamo la Peugeot 5008, spazioso e performante, una scelta valida se dovete percorrere molti chilometri e ovviamente avete un posto macchina. Per quanto riguarda le automobili elettriche, Peugeot propone la iOn, sebbene su questo punto la ditta si dimostri un filo più indietro rispetto ad altre. 

 

Renault

La Renault deve il suo successo iniziale ai trionfi nel mondo delle corse, partiti nel 1906 con il primo Gran Premio tenutosi a Le Mans. Collezionando una serie di successi sulle piste e sulle strade cittadine, la Renault ha sempre proposto delle ottime City Car, come ad esempio la Clio e la Twingo. 

Queste due automobili arrivate rispettivamente alla quarta e alla terza generazione, sono tra le più acquistate dagli italiani, infatti non è raro vederle girare in tutte le città e paesi. D’altronde quando si tratta di praticità non c’è scelta migliore, contando che questi modelli si possono trovare in versioni GPL, ottime se volete risparmiare sui costi del carburante. Non mancano le monovolume come la Renault Grand Scénic, mentre per i SUV troviamo la Captur e la Kadjar di recente produzione, con sedili più comodi di un topper memory.

Bugatti

Spostandosi su una marca francese decisamente meno abbordabile, la Bugatti attiva dal 1909 si è sempre distinta per le sue vetture da corsa e sportive. Nel 1998 è stata acquistata dalla Volkswagen, continuando a produrre automobili di alto livello. L’ultimo modello di Bugatti è la futuristica supersportiva Chiron, prodotta nel 2016. Un vero e proprio mostro che ovviamente costa cifre inarrivabili a meno che non abbiate un conto in banca a sei zeri, non solo per acquistarla, ma anche per mantenerla. 

 

Alpine

Torniamo un po’ con i piedi per terra parlando dell’Alpine, una ditta abbastanza ‘giovane’ in quanto fondata nel 1955 e creatrice della A110, un’automobile che gli appassionati di Rally conosceranno molto bene. Pur non essendo economica come le city car delle altre ditte francesi, la Alpine è una coupé esteticamente molto piacevole che promette molto bene in quanto a performance. Come molte coupé non si rivela proprio adatta per girare in città, quanto più per qualche gita fuori porta su strade panoramiche o per viaggi in autostrada, da guidare con un buon coprivolante.

DS

La più recente delle case automobilistiche francesi, la DS è un marchio di lusso che propone SUV di alto livello, automobili sportive e berline. Inizialmente partita come sottomarca di Citroën, nel 2014 DS debutta sul mercato con i suoi modelli SUV e berline. 

Tra i modelli di listino più apprezzati troviamo la DS3, un mini suv maneggevole e comodo, ideale per viaggiare in autostrada. La sua versione Cabrio con tetto apribile è una buona alternativa per le vacanze estive. Troviamo infine il DS 7 Crossback, un SUV a trazione anteriore di altissimo livello e per questo abbastanza costoso. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments