Ultimo aggiornamento: 21.10.21

 

Il consumo di carburante va sempre valutato attentamente prima dell’acquisto di un veicolo, in quanto si tratta di una delle spese più frequenti. 

 

Possedere un’automobile è una comodità e a volte anche una necessità, specialmente per chi ha una famiglia o per chi deve necessariamente spostarsi per arrivare sul posto di lavoro in una grande città. Prima di acquistare un nuovo veicolo però è necessario raccogliere un po’ di informazioni sulle sue caratteristiche, soprattutto per quanto riguarda il consumo di carburante. Inutile negarlo, possedere un’automobile significa dover sottostare ad una serie di spese, un po’ come per una casa. 

In generale in Italia ogni automobilista spende almeno 1.500 € all’anno per il proprio veicolo tra spese di assicurazione, bollo e revisione, ai quali vanno aggiunti ovviamente quelli del carburante e di eventuali spese di manutenzione e danni. Se il bollo, la revisione e l’assicurazione hanno costi più o meno fissi, per il carburante occorre fare qualche calcolo e capire se conviene acquistare un auto diesel o benzina per risparmiare. 

Spesso la scelta tra queste due tipologie va fatta in base ai chilometri percorsi e a quanto intendete utilizzare la vostra automobile. Questo è un fattore che non va sottovalutato quindi vi invitiamo a tenerlo in considerazione. 

 

Auto a benzina

Togliamo subito ogni dubbio, un mezzo a benzina non risparmia più carburante di uno diesel. Questa affermazione potrebbe farvi subito allontanare dalla scelta di un motore a benzina, ma in realtà bisogna tenere in considerazione altri fattori. L’Italia è uno dei paesi dove la benzina costa di più, ma non per questo bisogna rinunciare a un mezzo di questa tipologia. Se utilizzate l’automobile sporadicamente e soprattutto all’interno dei confini cittadini allora vi conviene puntare sulla benzina. 

I prezzi della benzina sono ancora abbastanza alti, ma con il recente arrivo delle autovetture ibride e un lento spostamento del settore automotive verso l’alimentazione elettrica si è visto un notevole calo dei costi che vi permette di risparmiare qualche euro in più rispetto al passato. Bisogna valutare anche il costo di vendita di un’automobile nuova a benzina, molto più conveniente rispetto a quelle Diesel. 

Per questo se avete un budget ridotto per acquistare un mezzo di trasporto, sicuramente la benzina è quello che fa per voi, specialmente se avete intenzione di percorrere meno di 20.000 km all’anno. A questo fattore si aggiungono anche le spese di manutenzione, molto più convenienti rispetto alle automobili diesel in quanto vi permettono di risparmiare non poco quando c’è da fare il tagliando. Il cambio olio per motori a benzina è molto economico, quindi potrete farlo senza spendere troppo. 

Per quanto riguarda le prestazioni, le auto a benzina sono molto performanti, quindi possono fare al caso vostro se cercate la reattività in accelerazione e nelle ripartenze. Questa caratteristica chiaramente stride un po’ con il chilometraggio da percorrere, specialmente se volete risparmiare. Un SUV usato spesso in autostrada ad esempio vi metterà davanti a un costo della benzina complessivo annuale davvero alto, quindi in questo caso è meglio puntare su un motore diesel e rinunciare un minimo alle prestazioni. 

In alternativa potete puntare su un’automobile metano-benzina e utilizzare il metano in autostrada per ammortizzare i consumi. È sempre una buona idea cercare di fare un calcolo del carburante consumato e della spesa per i consumi ogni anno, in modo da tenere traccia dei costi. 

Passiamo ora alle varie restrizioni. Se abitate in città o zone dove vengono applicate sui motori diesel, allora l’auto a benzina può risultare più pratica e darvi meno grattacapi. 

 

Il motore a diesel

Il costo del gasolio è molto più basso rispetto a quello della benzina, cosa che rende le automobili diesel una scelta allettante se dovete percorrere molti chilometri. In generale è consigliabile puntare sul diesel specialmente se viaggiate molto per lavoro e vi trovate spesso a percorrere tratte autostradali ogni giorno. Il costo del diesel viene ulteriormente ammortizzato dall’efficienza questa tipologia di veicoli, ben superiore a quelli a benzina. 

Chiaro che le automobili diesel non sono la soluzione economica per eccellenza, dovete tenere conto del costo di vendita elevato e delle spese di manutenzione che vanno a bilanciare il risparmio sul carburante. Per la città inoltre non sono molto adatte, in quanto il filtro anti-particolato tipico dei motori diesel richiede una pulizia più assidua dalle polveri accumulate mentre si guida nel traffico. 

Il cambio olio ad esempio vi costerà di più su un motore diesel che su uno a benzina, così come l’additivo per il motore. Quindi se il prezzo del carburante per il gasolio è molto più basso, le automobili diesel sono una buona idea se siete pendolari o magari se amate fare lunghi viaggi in auto con tutta la famiglia.

 

Le alternative 

Se il prezzo del carburante vi sembra troppo alto con entrambe le possibilità e non avete tutta questa necessità di acquistare un’automobile, allora potete puntare su diverse alternative pratiche. In città potete usare i mezzi di trasporto, organizzando gli orari degli spostamenti con le varie app a disposizione.

 

In alcune città inoltre potrete sfruttare il servizio di noleggio delle automobili, in modo da risparmiare tempo per il parcheggio quando volete recarvi in centro o in una zona particolarmente affollata. Anche le biciclette a noleggio come le Mobike possono tornare utili, altrimenti potete considerare l’acquisto di una buona bici pieghevole leggera o un monopattino, mezzi molto comodi per andare in ufficio. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI