Ultimo aggiornamento: 19.01.21

 

Il carburante è una delle spese più alte da aggiungere al costo totale per il mantenimento di un’automobile. Vediamo allora quali sono le macchine che consumano di meno.

 

In un mondo ideale il carburante sparirebbe in favore delle auto elettriche o di quelle a energia solare. Sebbene le automobili elettriche siano già sul mercato da diversi anni, al momento fanno fatica a soppiantare le loro ‘vecchie’ sorelle a benzina o a diesel, in quanto comunque risultano molto meno performanti e poco ideali quindi per compiere viaggi molto lunghi. Non a caso il mondo dell’automotive ha dato la nascita ai cosiddetti modelli ‘ibridi’ che permettono di usare l’alimentazione elettrica e di passare al carburante, in modo da coprire tutte le necessità. Le auto elettriche o ibride stanno facendo una notevole fatica ad addentrarsi nel mercato, soprattutto a causa del costo elevato dei modelli che per molti risulta alquanto proibitivo. Allo stesso modo, sono difficili da trovare usate a prezzi bassi cosa che diminuisce ulteriormente il loro utilizzo, specialmente se pensiamo che molti italiani tendono ad acquistare veicoli usati per risparmiare.  In molte città inoltre ci sono pochissime postazioni per la ricarica della batteria dei modelli elettrici, cosa che non aiuta il commercio. 

Le automobili a carburante quindi regnano ancora supreme, anche se i recenti cambiamenti climatici e l’allarme dato dalla comunità scientifica probabilmente porterà i vari paesi a prendere dei provvedimenti per limitare l’inquinamento causato da questi mezzi di trasporto. 

Nella vita di tutti i giorni è importante anche tenere conto dei consumi dell’automobile, specialmente se state considerando l’acquisto di una nuova. In questo caso vi conviene valutare quali sono i mezzi di trasporto che consumano meno carburante e magari tenere conto di quanti km con un litro di benzina o diesel potrete percorrere prima di dover far rifornimento. 

Fondamentalmente le automobili meno ‘dispendiose’ in termini di carburante (ma anche di prodotti che di tanto in tanto è necessario acquistare, come l’olio per il motore o gli additivi per diesel) sono le city car che vi permettono di fare il pieno spendendo poco. Da una parte queste automobili sono molto economiche, ma allo stesso tempo non sono le più indicate per chi deve percorrere lunghe distanze a causa del lavoro, o magari ama viaggiare in automobile. 

Una famiglia di quattro o cinque componenti dovrebbe puntare su una station wagon o su un SUV, in modo da poter viaggiare comodi e poter portare tutto il necessario. Le auto di grossa cilindrata però consumano molto di più, diciamo che con i costi di un pieno per una city car riempirete mezzo serbatoio su un SUV. Ci sono dei SUV ibridi che vi consentono di risparmiare, o magari altri con un consumo più ridotto, tutto sta nel fare una ricerca accurata sul web e sulle riviste specializzate. 

Considerate che secondo la rivista quattroruote, le distanze chilometriche medie percorse dagli italiani ogni anno sono di almeno 11.200 km, equivalenti alla distanza tra Roma e Buenos Aires, quindi diciamo che il consumi delle auto sono ancora molto elevati. Vediamo quali sono quelle più convenienti da questo punto di vista. 

 

Ford Focus 

La Ford Focus è un’auto di limitato consumo particolarmente apprezzata per le sue dimensioni molto ampie che si adattano alle necessità di una famiglia. Notevole la possibilità di poter scegliere tra il cambio a manuale a sei marce e quello automatico Powershift per una guida più fluida. Raggiunge i 193 km/h e presenta un consumo di carburante ridotto rispetto ad altri SUV. Una delle più acquistate tra le auto a benzina che consumano meno, si parla di ben 20 chilometri con un litro e 1100 chilometri con un pieno. 

Toyota Aygo 1.0 VVT-i 

L’auto che consuma di meno per quattroruote, premiata dalla rivista per le sue dimensioni compatte e per un motore a tre cilindri che vi permette di percorrere ben 18 km con un solo litro di benzina. Comodissima per la città in quanto è stata progettata proprio per guidare nelle stradine e trovare facilmente parcheggio, la Toyota si conferma una delle migliori city car sul mercato. 

 

Renault Megane

Una berlina di ottimo livello, la Renault Megane magari non è la più ‘moderna’ sul mercato a livello di componenti, ma assicura un consumo davvero basso se confrontato con la sua velocità massima raggiunta. Con 4,2 ogni 100 km potrete risparmiare notevolmente sul consumo del carburante, inoltre avrete spazio a sufficienza per poter viaggiare comodamente con tutta la famiglia. Chiaramente il modello non è proprio adatto se vivete nel centro della vostra città, in quanto non proprio tra i più maneggevoli sul mercato. 

 

Renault Talisman 

Una delle auto diesel che consumano di meno, la Renault Talisman è una berlina di alta qualità caratterizzata da un design molto elegante e dall’elevata tecnologia che risponde alle richieste degli utenti più abituati alla modernità. I consumi reali dell’auto si attestano sui 4,6 litri ogni 100 km in media, quindi particolarmente adatta sia all’area urbana sia ai viaggi in autostrada. Colpisce l’abitacolo moderno che include una console centrale con autoradio e navigatore, utilizzabile tramite un pratico touch screen come se fosse un tablet. 

Smart fortwo Coupé 

Abbiamo parlato di SUV e berline, ma ci sembrava il caso di inserire un’altra city car nella nostra lista per poter accontentare gli utenti che hanno bisogno di un’automobile pratica per la guida nel centro cittadino. Quale soluzione migliore di una smart? Potrete parcheggiarla ovunque e destreggiarvi nelle vie strette senza alcun problema. I consumi sono estremamente ridotti, in quanto è stata ottimizzata proprio per l’utilizzo nel traffico. Certo è difficile immaginare che possa diventare la vostra unica automobile, in quanto non è assolutamente indicata per lunghi viaggi sia per le performance sia per l’effettiva sicurezza.

 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments