Cambio delle candele auto: prezzi e risparmio grazie al fai da te

Ultimo aggiornamento: 20.01.22

 

Se volete scoprire di più sulle candele auto e sapere come cambiarle, Allora siete arrivati sulla pagina giusta. 

 

Chi non è particolarmente appassionato di automobili e motori, difficilmente si interesserà di tutti i componenti di un veicolo. D’altronde, se la macchina funziona e ci porta da un punto A ad un punto B, perché complicarsi la vita? Difficilmente si penserà di sostituire il filtro con un filtro aria sportivo sulla propria City Car, o magari preoccuparsi di cambiare le candele. 

Sebbene in Italia ci sia una grande passione per i motori, non tutti si vogliono destreggiare nel fai da te automobilistico, in quanto può sembrare più complicato di quanto sembri. Ogni tanto però occorre fare qualche modifica all’automobile o cambiare delle parti che nel tempo si sono usurate, in modo da poter ottenere performance più soddisfacenti. 

Certo, si può sempre andare dal proprio meccanico di fiducia, ma ci sono comunque delle parti dell’automobile che si possono cambiare facilmente senza dover per forza ricorrere all’aiuto di un professionista. 

Le candele della macchina ad esempio si possono sostituire senza troppi patemi d’animo. Se avete un’automobile a benzina o GPL, allora vi potrà interessare sapere come fare a cambiare le candele. 

 

Cosa sono le candele auto

Prima di tutto, occorre sapere di cosa stiamo parlando. Le candele auto sono fondamentalmente dei dispositivi elettrici che si occupano di generare la scintilla all’accensione e il funzionamento del motore. Questa scintilla avvia la combustione del cilindro auto, mettendo l’automobile in moto. Tutto ciò avviene tramite i due elettrodi di ogni candela auto, in grado di raggiungere fino a 30.000 Volt. Le scintille quindi tengono attivi i pistoni dei cilindri, permettendo al veicolo di muoversi. 

Come potete immaginare quindi, le candele del motore si usurano molto velocemente, quindi ogni tanto è bene cambiarle. 

 

Ogni quanto si cambiano le candele?

Come fare a capire quando cambiare le candele? In linea di massima è consigliato cambiare le candele auto ogni 15.000 o 20.000 km per i veicoli più datati, mentre per quelli nuovi si possono raggiungere tra i 40.000 e i 60.000 km. Gli automobilisti più scrupolosi sono soliti controllare le candele ogni 10.000 o 15.000 km. 

Se sentite che il motore fatica ad avviarsi, l’auto perde colpi in accelerazione e avvertite vibrazioni strane, allora probabilmente è arrivato il momento di dare un’occhiata alle vostre candele. Portando l’automobile dal vostro meccanico potrete farle pulire e nel caso sostituire, mentre se volete provare a sostituirle vi consigliamo di seguire i consigli riportati qui di seguito.

 

Come effettuare il cambio delle candele auto

Cambiare le candele auto può rivelarsi più difficile del previsto se non avete molta dimestichezza con i motori. Dovete munirvi di un po’ di pazienza e di attenzione, oltre che avere una certa accortezza nei vari passaggi. 

Il primo passaggio consiste nello smontare le vecchie candele, cosa che dovrete fare necessariamente con il motore a freddo. Vi consigliamo infatti di eseguire questa operazione quando il veicolo è stato fermo per un po’ e non dopo aver guidato. Per verificare la temperatura del motore non dovrete fare altro che toccarlo. 

Procuratevi una chiave a bussola con cricchetto e prolunga, una bussola per le candele e uno spessimetro. Se non avete questi attrezzi potrete comprarli a poco prezzo in un negozio di autoricambi oppure online. 

Ora, staccate il cavo dal motore senza strapparlo, afferrandolo vicino alla base. Una volta rimosso potrete raggiungere la prima candela che dovrete svitare con la chiave a bussola. Ricordate sempre di eseguire movimenti lenti e delicati, in modo da non danneggiare i componenti. Rimossa la candela, dovrai controllare gli elettrodi. Se i contatti sono bruciati allora dovrete sostituirle, altrimenti se gli elettrodi sono troppo distanti tra di loro, potrete provare a ripararla. Per farlo, inserite lo spessimetro tra gli elettrodi e picchiettateli leggermente, in modo da farli avvicinare. 

 

Comprare le candele di ricambio

Prima di comprare le candele di ricambio, leggete attentamente il manuale della vostra automobile, in modo da sapere quali sono le candele compatibili con la vostra vettura. Sul mercato ci sono tantissime candele disponibili, quindi è bene documentarsi con attenzione in modo da non rischiare di danneggiare il proprio veicolo. In generale, il costo delle candele auto è abbastanza basso, hanno dei prezzi che variano in base ai materiali, ma è difficile che spenderete più di 20 €, a meno che non vogliate le migliori candele per auto a benzina. In generale però non è consigliato cambiare la tipologia di candela, infatti si è soliti sostituirle con quelle che avete già trovato nel vostro motore. Anche se trovate candele più economiche, vi conviene sempre puntare sul sicuro spendendo qualcosa in più. 

 

Inserire le nuove candele

Prima di inserire le candele, pulisci i cavi e i terminali con l’aria compressa in modo da poter rimuovere tutti i residui. Una volta aver liberato l’alloggiamento delle candele, potete procedere con l’inserimento, sempre usando la chiave a bussola. Non è necessario avvitare con forza, basta assicurarsi che le candele siano stabili all’interno del motore. Una volta montate, potete lubrificare le candele con del silicone dielettrico o della pasta antigrippaggio. 

Se avete difficoltà nei vari passaggi o magari volete evitare di fare qualsiasi danno, allora è meglio mettere mano al portafoglio e portare la vostra automobile da un meccanico. Tenete conto che se volete ricorrere al fai da te per risparmiare, potreste causare danni più costosi delle tariffe del vostro meccanico, quindi riflettete bene prima di procedere al cambio delle candele. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI