Ultimo aggiornamento: 16.06.21

 

Reperibile nei negozi di accessori per auto, dal benzinaio e persino al supermercato. Tuttavia, è possibile prepararlo anche in casa, risparmiando e utilizzando pochi ingredienti.

 

Avete cambiato l’olio, messo le gomme a pressione ma avete dimenticato di acquistare il liquido per tergicristalli? Può sembrare banale, ma si tratta di un componente per auto molto importante e che non dovrebbe mai mancare, poiché assicura un vetro pulito e limpido in ogni circostanza climatica avversa. Sia in inverno, sia d’estate, è necessario che il parabrezza sia sempre privo di macchie e pulviscolo, affinché possiate guidare in tutta sicurezza grazie a una visione della strada chiara e completa.

Non utilizzare tale prodotto e attendere che il vetro sia bagnato dalla pioggia è un grave errore, poiché molto spesso, soprattutto nella stagione calda, il temporale può portare con sé terra e sabbia, rendendo la visuale ancora più sporca e offuscata. Inoltre, le spazzole tergicristallo non dovrebbero mai essere messe in funzione senza un liquido che le faccia scorrere, poiché si possono seccare eccessivamente andando così a graffiare inevitabilmente il parabrezza.

Qualora non abbiate tempo di recarvi in un supermercato, oppure volete trovare rimedi alternativi ai detergenti chimici, potrete prepararne uno da soli utilizzando gli ingredienti che avete in casa, come alcol, sapone per i piatti o ammoniaca. In questo articolo vi illustreremo passo passo tutti i procedimenti, inoltre, proveremo a spiegare ai meno esperti come inserire il liquido nel serbatoio giusto.

 

Come realizzare il liquido lavavetri fai da te

Anche se non ne avete mai preparato uno, si tratta di un’operazione molto semplice che richiede l’utilizzo di pochi ingredienti: ammoniaca, sapone per i piatti e acqua distillata. Con l’aiuto di un imbuto versate l’acqua all’interno di un vecchio flacone per il detersivo fino ad arrivare a circa tre quarti del totale. Aggiungete un cucchiaio di sapone per piatti e mezza tazza di ammoniaca, chiudete con il tappo e agitate la miscela. Attenzione: durante la preparazione è consigliabile indossare dei guanti e degli occhiali, poiché il composto potrebbe causare irritazione alla pelle e agli occhi.

Il detergente vetri per auto si può realizzare anche in modo più semplice, adoperando una soluzione a base di un prodotto specifico per i cristalli e specchi. All’interno di un contenitore richiudibile ermeticamente versate dell’acqua distillata fino a riempirlo quasi del tutto: quella del rubinetto o della bottiglia andrebbero evitate, perché possono rilasciare residui di calcare e invalidare l’effetto pulente.

Aggiungete infine circa 200 millilitri di liquido per vetri, chiudete il coperchio e agitate il tutto. A questo punto è possibile inserire la miscela ottenuta all’interno del serbatoio.
Potrebbe darsi che tale soluzione non sia idonea durante l’inverno: se le temperature dovessero calare drasticamente, il liquido potrebbe congelarsi e ostruire i condotti che portano alle spazzole tergicristalli.

Una soluzione efficace prevede l’utilizzo di aceto di vino bianco da inserire nella miscela ottenuta. Generalmente 250 millilitri dovrebbero bastare a evitare che la soluzione si ghiacci, tuttavia, prima di inserirlo nell’apposita cisterna è consigliabile effettuare una prova posizionando il flacone pieno e aperto all’esterno per una notte. L’aceto, oltre a non far passare l’acqua da uno stato liquido a uno solido, è in grado di sgrassare a fondo i vetri, donando persino un aroma fresco e gradevole.

 

Dove mettere l’acqua per i tergicristalli?

Tale operazione è davvero molto semplice e richiede poca dimestichezza con i veicoli. La prima cosa da fare è aprire il vano anteriore dell’auto tramite un’apposita leva o un pulsante, generalmente posizionati sotto o al lato del sedile del guidatore, dopo di che sollevate il cofano e bloccatelo tramite l’asticella.

A questo punto è necessario individuare il serbatoio, di solito posto nella parte davanti del motore, segnalato tramite un tappo di colore bianco o blu su cui sopra sono disegnati i tergicristalli e delle gocce. Munitevi di un imbuto per inserire il detergente affinché non coli fuori, infine, richiudete il contenitore.

 

Accorgimenti

Sapete che anche il miglior liquido lavavetri auto contiene metanolo? Per questo motivo, prima di inserire il prodotto fatto in casa è consigliabile sciacquare per bene il serbatoio, affinché non ci siano residui che potrebbero invalidare l’efficacia della soluzione realizzata.

Non è consigliabile adoperare solo l’acqua per i tergicristalli se non in occasioni di emergenza, poiché il singolo elemento, senza agenti lavanti, non è in grado di pulire adeguatamente il parabrezza, inoltre, se non distillata, potrebbe rilasciare residui di calcare o altri sali minerali che asciugandosi si depositerebbero sul vetro.

Attenzione a non mischiare il detersivo per i piatti con l’aceto: si tratta infatti di due componenti che, una volta uniti, attivano una particolare reazione chimica che si solidifica, lasciando che il prodotto diventi appiccicoso e denso, andando a ostruire il condotto del serbatoio.

Infine, conservare il liquido lavavetri fatto in casa in una bottiglia d’acqua non è il metodo più indicato: il colore trasparente potrebbe indurre a pensare che si tratti di una bevanda. Inoltre, la consistenza della plastica è troppo leggera, dunque è preferibile optare per un flacone del detersivo per i piatti o per il bucato, più resistente e difficile da scambiare per un prodotto alimentare.

Come realizzare l’antigelo fai da te

Non tutti hanno a disposizione un garage in cui parcheggiare l’auto durante la stagione rigida: ciò diventa un problema quando le temperature calano al di sotto dello zero, poiché il liquido all’interno del serbatoio potrebbe congelare, rischiando di rompere tutto il meccanismo. Per evitare tale problematica, esistono dei prodotti appositi da aggiungere al normale lavavetri per auto, tuttavia, è possibile farli anche in casa mescolando al vostro detergente l’alcool denaturato o quello per uso alimentare a 70 o 90 °C.

Prima di inserire la soluzione nel serbatoio però, sarebbe opportuno lasciarla una notte in un contenitore esposto al freddo per valutare le effettive proprietà antigelo. Nel caso in cui la soluzione dovesse ghiacciare, dovrete inserire altro spirito, fino a quando non avrà raggiunto la perfezione. Inoltre, qualora sul parabrezza dovesse formarsi del ghiaccio, è possibile pulire i vetri auto con alcol: tale elemento infatti, è in grado di aumentare la temperatura dell’acqua, portandola più velocemente da uno stato solido a uno liquido.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments