Ultimo aggiornamento: 18.08.19

 

Spazzole tergicristallo – Guida all’acquisto e confronti nel 2019

 

L’acquisto delle spazzole tergicristalli è subordinato innanzitutto al modello di automobile posseduta e all’anno di fabbricazione. Ne conviene quindi che i ricambi più richiesti sono quelli per auto di bassa e media cilindrata soprattutto. Nella nostra guida abbiamo esaminato le spazzole tergicristallo attualmente più richieste sul mercato a cominciare dalle Bosch Aerotwin Flat AM466S, le spazzole non originali che hanno la migliore resa in quanto a durata, e le RMG R99V755, leggermente più care ma realizzate appositamente per la Grande Punto.

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinioni sulle migliori spazzole tergicristallo

 

Prodotti raccomandati

 

Spazzole tergicristallo Bosch

 

Bosch Aerotwin Flat AM466S

 

Secondo i pareri dei numerosi acquirenti soddisfatti, le Bosch Aerotwin Flat sono tra le migliori spazzole tergicristallo Bosch del 2019 nella categoria dei ricambi automobilistici non originali. Le AM466S sono tra i prodotti più venduti soprattutto grazie al loro eccellente rapporto qualità-prezzo, Bosch infatti è uno dei leader globali in questo settore del mercato. La loro caratteristica distintiva è il sistema di aggancio Multi-Clip, che le rende compatibili con una vasta gamma di automobili, soprattutto le utilitarie, le due volumi e le piccole sportive.

La confezione contiene due spazzole, una da 680 e una da 350 millimetri, complete di spoiler e adattatore premontato, ma prive di spruzzatore e indicatore di usura. Gli acquirenti ne hanno apprezzato le performance, non a livelli di eccellenza ma comunque ottime, la silenziosità e soprattutto il prezzo accessibile, ma riferiscono che la clip di aggancio è complicata da montare su alcuni modelli di auto.

 

Pro

Convenienza: Il rapporto qualità-prezzo di queste spazzole tergicristallo Bosch è a dir poco eccellente. Anche la compatibilità e ampia e il prodotto offre una discreta durata.

Silenziose: Sono state apprezzate per la loro elevata silenziosità, anche quando il parabrezza è parzialmente asciutto.

Multi-Clip: Il sistema Multi-Clip a scatto le rende compatibili con un’ampia gamma di veicoli, tra cui anche l’Alfa Romeo Mito e le Fiat 500L, Punto, Punto Grande, Punto Evo, Grande Punto e Linea.

 

Contro

Aggancio: L’unica pecca sembra essere proprio l’aggancio Multi-Clip, ma è una limitazione contingente visto che interessa soltanto alcuni modelli di auto, sulle quali è meno facile da montare rispetto ad altre.

Acquista su Amazon.it (€20,75)

 

 

 

Spazzole tergicristallo per Grande Punto

 

RMG R99V755

 

Se invece vi state chiedendo dove acquistare un nuovo paio di spazzole tergicristallo per Grande Punto, quindi non necessariamente a prezzi bassi dato l’attacco specifico, allora vi suggeriamo di dare un’occhiata alle R99V755 commercializzate dalla ditta di autoricambi RMG di Brescia.

Sono analoghe alle Bosch in quanto a tipologia, infatti sono delle spazzole dal profilo aerodinamico Flat, disegnato apposta per consentire una pressione uniforme lungo tutto il profilo e offrire il massimo dell’efficienza nel pulire via acqua, neve e sporcizia che si depositano sul parabrezza, anche in condizioni climatiche estreme e a velocità elevata.

Sono alla pari anche per quanto concerne le misure, 680 e 350 millimetri di lunghezza, e le prestazioni offerte. L’unica pecca sta nel prezzo più elevato, probabilmente a causa dell’esclusività del ricambio, infatti hanno un attacco specifico compatibile esclusivamente con le auto Fiat Grande Punto costruite tra il 2005 e il 2011.

 

Pro

Ottima resa: La qualità delle spazzole tergicristallo RMG, anche in comparazione alle Bosch, è sullo stesso ottimo livello, sia in termini di prestazioni sia per la durata media del prodotto.

Aero Flat: Il design aerodinamico di tipo Flat è molto apprezzato grazie alla resa nella pulizia. Il profilo piatto permette infatti di mantenere una pressione costante e un’elevata efficienza anche alle alte velocità e sotto la pioggia battente.

Aggancio specifico: Il sistema di aggancio è esclusivo e progettato appositamente per il modello Fiat Grande Punto, nelle serie prodotte dal 2005 al 2011.

 

Contro

Costo: A parità di prestazioni e qualità dei materiali di fabbricazione, le RMG sono decisamente più costose rispetto alle Bosch. Sono consigliate ai più esigenti.

Acquista su Amazon.it (€27,99)

 

 

 

Spazzole tergicristallo per Fiat 500

 

Bosch Aerotwin Flat AP24U

 

Al terzo posto della nostra lista dei prodotti venduti online più richiesti dai consumatori, si colloca il kit AP24U appartenente alla serie Aerotwin Flat, prodotta dalla ditta tedesca Bosch, contenente due spazzole tergicristallo anteriori destinate esclusivamente ai modelli di auto Fiat 500.

Il loro pregio principale quindi, al pari delle AM466S esaminate in precedenza, sta nell’eccellenza del rapporto qualità-prezzo. Pur essendo delle spazzole con attacco specifico per i modelli di auto Fiat 500, incluse le versioni Multijet e Abarth, il prezzo è solo di poco superiore alle Aerotwin Flat Multi-Clip esaminate in precedenza, che sono caratterizzate da una maggiore compatibilità con i veicoli prodotti da diverse case automobilistiche.

Coloro che hanno avuto modo di testarle riferiscono che sono delle ottime spazzole tergicristallo, sono efficienti, non lasciano segni e si installano con estrema facilità; l’unica incognita prevedibile, dato che è comunque un prodotto non originale, è data dalla durata effettiva.

 

Pro

Esclusive: Il kit di spazzole tergicristallo Bosch Aerotwin AP24U è progettato apposta per i possessori della Fiat 500, a partire dalla cilindrata 0.9 fino alla 1.4, incluse le serie Multijet e Abarth.

Aerotwin: Il design Flat, testato nella galleria del vento, è uno dei punti di forza delle spazzole tergicristallo Bosch, e assicura un ottimo livello di prestazioni nella pulizia del parabrezza.

Facili da installare: Il sistema di aggancio specifico per le Fiat 500 rende l’installazione oltremodo semplice da eseguire e assicura una tenuta migliore rispetto a un sistema multicompatibile.

 

Contro

Durata: L’unica limitazione è data dalla durata, che rimane inferiore rispetto a quella dei ricambi originali prodotti da Fiat.

Acquista su Amazon.it (€21,35)

 

 

 

Spazzole tergicristallo Golf 7

 

Audi 5G1998002

 

Il kit Audi 5G1998002 è il più costoso tra tutti quelli esaminati nella nostra guida, e non poteva essere altrimenti dato che si tratta di un ricambio originale prodotto apposta per le automobili Volkswagen Golf 7.

Si tratta forse della miglior spazzola tergicristallo esaminata nella nostra guida, e non soltanto per il loro eccellente rapporto qualità-prezzo, purtroppo però, essendo un prodotto di nicchia, e per giunta originale, destinato a un tipo specifico di automobile, si colloca soltanto al quarto posto della nostra classifica.

Per il resto, invece, le spazzole tergicristallo Golf 7 sono al top in tutto, sia come qualità e caratteristiche dei materiali sia come resa nella pulizia del parabrezza e nella durata di esercizio. L’unica pecca, come accennato in precedenza, è il costo elevato che però è del tutto normale visto che si tratta di un ricambio originale; ragion per cui è consigliato solo ai più esigenti.

 

Pro

Originali: Sono spazzole originali prodotte da Audi per le Volkswagen Golf 7, se possedete questa automobile, il kit Audi 5G1998992 è il meglio che potrete trovare sul mercato.

Lunga durata: Il bordo in gomma è ricoperto da un ulteriore strato di rivestimento atto a migliorare la scorrevolezza e a ridurre l’usura, assicurando una notevole durata alle spazzole.

Guide flessibili Evodium: Il vantaggio di essere un prodotto originale si nota anche dai piccoli dettagli come le guide flessibili Evodium, create su misura per il modello auto a cui sono destinate.

 

Contro

Prezzo: Il costo elevato, addirittura doppio rispetto ai ricambi non originali, quindi sono consigliate esclusivamente agli automobilisti più esigenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Spazzole tergicristallo Valeo

 

Valeo VR260 574299

 

Valeo è un’azienda francese produttrice di ricambi automobilistici non originali che è riuscita a consolidare una buona fama anche a livello globale, divenendo uno dei marchi leader in questo settore di produzione.

Le spazzole tergicristallo Valeo si distinguono per due caratteristiche in particolare: una qualità di livello premium e il prezzo, più economico rispetto a quello posseduto da tutti gli altri prodotti esaminati nella guida.

La confezione contiene un ricambio per il tergilunotto, quindi include una singola spazzola da 280 millimetri di lunghezza, silenziose, efficienti e facili da montare.

L’unica limitazione è data dalla compatibilità, visto che la VR260 è adatta soltanto alla Seat Ateca, alle Skoda Yeti e Fabia 2, e alle Volkswagen Golf 6, 7, 7 Variant e SW, Polo 6 e Cross Polo. Per i possessori di una delle automobili appena elencate, invece, è una spazzola ottima e soprattutto economica.

 

Pro

Qualità Premium: I ricambi automobilistici prodotti dall’azienda francese Valeo sono noti per l’elevato livello qualitativo, non a caso è uno dei brand leader nel settore, a livello globale.

Economiche: Non solo sono di ottima qualità ma costano poco. Anche se ciò è dovuto principalmente alla loro limitata compatibilità e al fatto di essere ricambi non originali.

Ottime prestazioni: Sono estremamente silenziose rispetto alle spazzole tergicristallo posteriori prodotte da altri brand, e sono anche molto efficienti nella pulizia.

 

Contro

Durata: Anche in questo caso ci troviamo davanti a un ricambio non originale dal costo economico, di conseguenza non aspettatevi una lunga durata.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Spazzole tergicristallo per Golf 5

 

OTUAYAUTO RVW17-5A/B

 

Anche la RVW17-5A/B è una spazzola tergicristallo posteriore ma, a differenza della Valeo, il kit è costituito dalla lama tergilunotto, dal braccetto portaspazzola completo della copertura.

La lunghezza della spazzola è di 330 millimetri, ed è adatta per le Volkswagen Polo 4 9N e 9N3 prodotte dal 2002 al 2009, per le Golf 4 lanciate dal 1997 al 2006 e per le Golf 5 dal 2003 al 2008. Il tergilunotto è stato apprezzato soprattutto grazie al suo costo economico, non ai livelli del Valeo ovviamente ma in ogni caso decisamente accessibile.

La qualità invece, secondo i pareri degli acquirenti, è appena mediocre. Il montaggio è facile da eseguire, ma la plastica del braccetto e gli altri materiali sono di bassa qualità, quindi sono maggiormente soggetti a usura e fenomeni di deformazione. È un prodotto che consigliano soprattutto a chi non ha particolari esigenze e preferisce puntare soprattutto al risparmio.

 

Pro

Prezzo: Il costo è più alto rispetto alle spazzole Valeo ma rimane pur sempre economico e facilmente accessibile, ideale per i risparmiatori.

Completa: Oltre alla spazzola tergicristallo, la confezione include anche i due elementi del braccio portaspazzola, quello inferiore e la copertura.

Facile da montare: Nonostante la mancanza di un adeguato foglietto con le istruzioni per il montaggio, quest’ultimo risulta abbastanza facile e rapido.

 

Contro

Mediocre: La qualità generale dei materiali di fabbricazione è scarsa, quindi si tratta di una spazzola economica ma non molto longeva.

Acquista su Amazon.it (€16,99)

 

 

 

Spazzole tergicristallo per Giulietta

 

AREARICAMBI Tergiblade 018.550.450

 

Le Tergiblade sono delle spazzole tergicristallo per Giulietta, e nella fattispecie per le serie prodotte a partire dal mese di marzo del 2010 fino ai modelli più recenti. La confezione comprende due spazzole anteriori con profilo Flat da 580 e 540 millimetri di lunghezza, con un’ottima resa nell’adesione e nella rimozione di acqua e sporcizia dal parabrezza.

La caratteristica distintiva del kit di spazzole Tergiblade però, a dispetto della sua originale predisposizione per l’Alfa Romeo Giulietta, è quella di includere nella confezione un set di adattatori che le rendono quasi universalmente compatibili, quindi è possibile installarle anche su altre automobili.

Gli adattatori sono otto e includono i seguenti tipi: il perno ganci A1, il perno laterale P&H A2, il perno V-Type A3, il perno MB A4, il perno a incastro A5, il perno R-Type A6 e i perni B-Type A7+ in due varianti diverse.

 

Pro

Qualità: Con le Tergiblade ritorniamo a un livello qualitativo decisamente migliore, le spazzole sono realizzate con gomma di ottima qualità e sagomata secondo il design Flat che ne incrementa le prestazioni.

Per Giulietta: Sono progettate con l’aggancio specifico per le Alfa Romeo Giulietta prodotte a partire dal mese di marzo del 2010 in poi.

Accessoriate: Grazie al set di otto adattatori fornito come dotazione accessoria, la loro compatibilità si estende ben oltre la Giulietta e diventa quasi universale.

 

Contro

Costo: All’aumento di qualità, ovviamente, corrisponde un aumento proporzionale del prezzo, che in questo caso è di poco superiore a quello delle spazzole Bosch.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Spazzole tergicristallo per Fiat Panda

 

AERZETIX 3800946201243

 

L’ultimo prodotto che abbiamo preso in esame è questo paio di spazzole tergicristallo per Fiat Panda, in particolare per le serie prodotte dal 2003 al 2012, realizzate dalla ditta AERZETIX.

Data la vettura a cui sono destinate, sono dotate di attacco specifico con gancio a U e quindi rappresentano un prodotto specifico, ma secondo le testimonianze di alcuni acquirenti sono compatibili anche con altre automobili, come la Lancia Y e la Ford Focus delle serie prodotte sempre durante il periodo di riferimento 2003-2012, quindi non è escluso che possano risultare adatte anche ad automobili di altre case.

Il prezzo è decisamente concorrenziale, inferiore perfino alle Bosch esaminate all’inizio, i difetti però sono la confezione povera e priva di istruzioni, quindi il montaggio risulta alquanto difficoltoso, e la qualità non eccellente, che si traduce in una scarsa resistenza all’usura. Sono inoltre risultate incompatibili con la Fiat Panda 4×4 del 2012.

 

Pro

Gancio a U: Questo elemento, stando alle testimonianze di numerosi acquirenti, è risultato compatibile non solo con le Fiat Panda 2003-2012, ma anche con altre automobili prodotte nello stesso periodo.

Convenienti: Il prezzo è decisamente invitante, ed è una delle ragioni del suo successo presso gli acquirenti; ovviamente la qualità è perfettamente rapportata al prezzo.

Montaggio: L’operazione è semplice ma solo a patto di essere già pratici di questo tipo di aggancio, visto che la confezione è priva di istruzioni.

 

Contro

Usura: Anche in questo caso le ottime prestazioni iniziali di aderenza e silenziosità sono presto fugate dall’usura, che rovina la gomma più rapidamente rispetto agli altri prodotti esaminati.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una spazzola tergicristallo

 

Originali oppure Non originali

Il primo consiglio per individuare in modo facile quale spazzola tergicristallo comprare, ovviamente, è quello di rifarsi innanzitutto alle specifiche della propria automobile, in modo da non ritrovarsi con dei ricambi incompatibili a causa delle dimensioni o degli attacchi diversi.

Un’altra decisione importante, che condiziona l’acquisto, è data dal budget di spesa. Il mercato offre due distinte categorie di prodotti, i ricambi originali prodotti direttamente dalle diverse case automobilistiche e i ricambi comunemente noti come “non originali”, in quanto sono prodotti da altre ditte, ma che sono comunque originali nella manifattura in quanto prodotti secondo le specifiche delle case automobilistiche. La differenza principale nelle due categorie sta nel prezzo e nella durata dei ricambi; quelli originali sono più costosi ma offrono una durata maggiore, mentre quelli non originali hanno un prezzo decisamente più accessibile, ma sono contraddistinti da una durata che, nella migliore delle ipotesi, raramente supera un anno.

I prezzi possono variare non soltanto in base al tipo di ricambio, quindi, ma anche a seconda delle caratteristiche; le spazzole compatibili, per esempio, tendono a essere più economiche rispetto a quelle realizzate solo per alcuni tipi di automobile o per uno soltanto.

 

 

Le differenze in costo e durata

Partendo da questi presupposti è semplice capire come scegliere una buona spazzola tergicristallo; soprattutto se si considera che il prezzo di partenza, nella categoria dei ricambi non originali, è di pochi euro appena. Se possedete l’auto ma non siete avvezzi alla sua manutenzione, invece di delegare al meccanico anche la sostituzione delle spazzole, potete risparmiare occupandovi personalmente della sostituzione almeno, vista la semplicità dell’operazione, al fine di ridurre al minimo la spesa dell’intervento.

In questo caso, acquistando un paio di spazzole tergicristallo non originali ma di un brand affidabile, come Bosch per esempio, anche facendo a meno della manutenzione potrete contare su una durata variabile dagli 8 ai 12 mesi, prima di doverle sostituire nuovamente.

Questa soluzione è la più semplice e veloce, ma richiede una spesa annuale che può oscillare dai 15 ai 35 euro circa a seconda del tipo, contando una coppia di spazzole anteriori e una singola spazzola posteriore ogni anno.

Gli amanti dell’automobile e i più esigenti, invece, che ci tengono in modo particolare ad avere l’auto in perfette condizioni e il massimo delle prestazioni, la scelta naturale è quella di orientarsi verso le spazzole tergicristallo di ricambio originali.

 

La convenienza sta nelle abitudini personali

Il costo delle spazzole originali, di solito, si aggira dai 25-30 euro a salire, e può raggiungere e superare i 50 euro a seconda del tipo di spazzola e dell’automobile a cui è destinata.

Anche in questo caso vale la regola dell’ulteriore differenziazione tra i prodotti realizzati in modo da essere più o meno universalmente compatibili, e quelli a range di compatibilità ridotto a pochi tipi di auto oppure a uno soltanto.

 

 

La reale convenienza nell’acquisto di una spazzola tergicristallo originale, si ha soltanto nel caso in cui si è disposti a perdere qualche ora di tempo ogni due mesi circa, per pulire e trattare le spazzole in modo da ridurre al minimo l’usura. In questo caso spendere anche 50 euro va bene, in previsione di una durata minima di utilizzo di almeno due anni. Diversamente invece, per chi non ha il pollice unto del meccanico o per chi vive in una zona dove il clima influisce pesantemente sull’usura delle spazzole, è sicuramente più sostenibile e anche più agevole sostituirle più spesso acquistando i ricambi non originali, molto più economici.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come pulire le spazzole tergicristallo?

Per mantenere in buono stato la gomma delle spazzole tergicristallo è bene sottoporle a dei controlli e a un minimo di manutenzione periodica a cominciare dalla pulizia, soprattutto se siete abituati a prendervi cura da soli della vostra automobile. Le soluzioni possibili sono due e, a prescindere dalle opinioni comuni contro o a favore, sono entrambe valide. La pulizia ha lo scopo di ridurre l’usura della gomma e preservare la morbidezza, da cui dipende la corretta aderenza e quindi l’efficacia nel pulire, e per farlo bisogna agire su due fronti.

Da un lato bisogna prevenire l’accumulo di particelle solide, come la polvere o i residui minerali dell’acqua, e dall’altro “nutrire” la gomma con una sostanza che la mantenga morbida. I prodotti chimici che esistono in commercio sono tutti efficaci, ma la diatriba in questo caso verte tutta sull’impatto ambientale derivato dal loro uso, i seguaci della via tradizionale, invece, preferiscono usare aceto e olio di oliva.

Rimanendo su un approccio di tipo razionale, invece, il consiglio è trattare la gomma con molta delicatezza, toccandola e pulendola esclusivamente con panni morbidi inumiditi in alcool, in modo da sciogliere i depositi minerali, e olio di vaselina.

I panni ovviamente devono essere sempre perfettamente puliti, specialmente quelli usati per l’asciugatura.

 

Come rigenerare le spazzole tergicristallo?

Le operazioni necessarie alla rigenerazione di una spazzola tergicristallo sono analoghe a quelle da effettuare per la pulizia, solo che sono un tantino più complesse e richiedono più tempo. Innanzitutto bisognerà smontare la gomma stando bene attenti a non rovinarla, quest’ultima non deve presentare crepe o altri danni visibili, nel qual caso dovranno per forza essere sostituite dato che la rigenerazione non avrebbe effetto.

Dopo aver rimosso le strisce di gomma, vanno immerse in una bacinella con una miscela di acqua e alcool etilico e, dopo un bagno statico di qualche ora, devono essere lasciate ad asciugare al sole o all’aria senza toccarle. Dopo aver lavato le strisce in questo modo, bisogna cospargerla con un liquido detergente specifico per i vetri, e strofinare con un panno morbido in modo da far assorbire bene il liquido alla gomma.

 

Come ammorbidire le spazzole tergicristallo?

Lo stesso discorso vale quando si tratta di mantenere morbida la gomma delle spazzole; in realtà la pulizia, la manutenzione, e la rigenerazione delle spazzole tergicristallo, non sono altro che la stessa procedura a cui vanno sottoposte le spazzole con una certa regolarità, se si ha voglia di mantenerle efficienti il più a lungo possibile.

I trattamenti da fare sono dettati dal tipo di prodotto che si ha intenzione di usare, se preferite i liquidi proposti direttamente dai produttori di ricambi automobilistici, originali e non, allora dovrete attenervi alle istruzioni d’uso specifiche per ogni prodotto. Se preferite la via tradizionale più economica, con acqua, aceto, alcool etilico e olio, allora dovrete dedicare un po’ più di tempo e attenzione nell’eseguire le varie procedure che abbiamo riportato nelle risposte precedenti.

 

 

 

Come utilizzare le spazzole tergicristallo

 

Come sostituire le spazzole tergicristallo

Le modalità di sostituzione delle spazzole tergicristallo dipendono soprattutto dalla tipologia di attacco utilizzato, che spesso varia a seconda del tipo di automobile su cui devono essere montate. Quindi è importante fare caso alle istruzioni allegate alle spazzole di ricambio, in modo da sapere quale è la procedura corretta da eseguire. Gli attacchi più diffusi sono quello a clip e quello a gancio, ma ne esistono anche di altri tipi più o meno specifici.

Per la sostituzione delle spazzole, quindi, si deve procedere grossomodo in quest’ordine. Innanzitutto bisogna sollevare il braccetto a cui è agganciata la spazzola, facendo attenzione a metterlo in posizione perpendicolare in modo da evitare che si richiuda di scatto. Poi bisognerà rimuovere l’attacco, per le clip l’operazione è estremamente semplice e basta sollevare il bordo dell’estremità terminale per sbloccare il perno di tenuta, per poi sfilare via la spazzola consumata e inserire quella nuova.

 

 

L’attacco con gancio a U è altrettanto facile ma richiede una maggiore attenzione, visto che il gancio va sfilato e infilato dal perno con un movimento semicircolare. Durante questo passaggio è bene dare un’occhiata al perno dell’attacco, rimuovendo sporcizia o detriti che si sono eventualmente accumulati col tempo.

Nel caso in cui non si voglia cambiare tutta la spazzola, ma soltanto la striscia di gomma, allora dovrete individuare i fermi alle estremità della stessa, accessibili dal lato inferiore della spazzola, fare pressione per sbloccarli e poi rimuovere la striscia di gomma consumata e inserire quella nuova.

 

Ogni quanto cambiare le spazzole tergicristallo

La durata standard delle spazzole tergicristallo, di solito, è di un anno o due a seconda del modello di auto e dalla manifattura. Le spazzole originali infatti, prodotte direttamente dalla casa automobilistica madre, sono quelle che offrono la resa migliore in termini di durata.

Ne consegue che al di là dell’indicazione standard di un anno, molto dipende anche dal tipo di spazzole e soprattutto dalle condizioni climatiche del posto in cui si vive, che possono incidere sulla rapidità di deterioramento della striscia di gomma.

I ricambi automobilistici non originali, che sono i più diffusi visto il costo più economico rispetto a quelli originali, hanno una resa a loro volta variabile e non sempre determinata dal prezzo, quindi sostituirli almeno una volta l’anno è d’obbligo.

 

 

Alcuni tipi di spazzole hanno una durata addirittura inferiore se sono esposti a condizioni climatiche estreme, come accennato in precedenza, e quindi a prescindere dalle previsioni di durata conviene in ogni caso fare attenzione a cogliere i primi sintomi di deterioramento.

Questi si presentano sotto forma di aloni o striature lasciate sul parabrezza. Questi segni indicano un probabile accumulo di sporcizia lungo il bordo di gomma delle spazzole, nel migliore dei casi, oppure sono dovute a sfaldamenti, crepe o deformazioni della gomma provocate da caldo o freddo eccessivi.

Nel momento in cui cominciano ad apparire i primi segni visibili, quindi, è bene fare subito un controllo per rendersi conto se è possibile risolvere il problema con una semplice manutenzione oppure è preferibile provvedere alla sostituzione.