Ultimo aggiornamento: 13.10.19

 

Pastiglie freni – Guida all’acquisto e confronti del 2019

 

Una buona frenata di un’auto è determinata da diversi fattori. Non ultime le pastiglie che, insieme ai dischi, consentono di rallentare le ruote quando si pigia il pedale del freno. Una buona pastiglia freno è la Brembo P24072, disponibile per diversi tipi di auto delle maggiori marche e conforme alla normativa ECE-R90 che è l’equivalente all’OE. Sempre la stessa azienda italiana propone le pastiglie freni per disco anteriore Brembo P50038 che sono pensate per un sistema frenante a marchio Bosch e che sono anche dotate di indicatore acustico e visivo che segnala quando le pastiglie sono usurate e quindi da cambiare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinioni sulle migliori pastiglie freni

 

Prodotti raccomandati

 

Pastiglie freni Brembo

 

Brembo P24072

 

Le pastiglie freni Brembo sono spesso la scelta migliore quando non si sa che marchio scegliere, in quanto sono riconosciute a livello mondiale per la loro qualità al giusto prezzo. Come il modello P24072 che sono adatte per essere montate sul disco anteriore. Sono compatibili con il sistema frenante Lucas e conformi alla normativa ECE-R90, che equivale alla più conosciuta OE che racchiude i requisiti obbligatori per la progettazione, costruzione e prestazioni per il tipo di materiale d’attrito del sistema dei freni e che quindi comprende anche le pastiglie (oltre alle ganasce).

Queste pastiglie si possono installare su diversi veicoli: è solo necessario inserire marca dell’auto e modello per sapere se questa versione è compatibile con il sistema frenante della propria autovettura.

Il montaggio, per chi è pratico avviene in poco tempo, grazie anche alla presenza di tutto l’occorrente per completare questa delicata operazione, tra cui 4 viti per le pinze e 2 molle. Ideali anche per Ford Fiesta.

 

Pro

OE: Le pastiglie sono compatibile con la normativa ECE-R90, equivalente aella OE, che obbliga i produttori di componenti di sistemi frenanti a rispettare criteri di qualità altissimi.

Compatibilità: Sono pastigle freni che si adattano a uno svariato numero di autovetture che installano il sistema frenante prodotto dalla Lucas. È bene però controllare sul sito la versione ideale per la propria auto.

Dotazione: Nella confezione, oltre alle quattro pastiglie (da montare sui due dischi anteriori) sono offerte due molle e quattro viti per pinze. In pratica tutto il necessario per il montaggio a regola d’arte delle pastiglie.

 

Contro

Rumore: Secondo i pareri degli utenti alcuni di questi dopo circa 5/6mila chilometri qualcuno ha avuto modo di constatare che si ode un fastidioso fischio.

Acquista su Amazon.it (€18,9)

 

 

 

Pastiglie freni anteriori

 

Brembo P50038

 

Quando servono pastiglie freni anteriori per sostituire quelle di prima dotazione, il marchio Brembo è uno dei preferiti dagli automobilisti. Questo modello, per la precisione quello identificato con il codice P50038, è destinato ad essere montato sul freno disco anteriore. È compatibile con le auto che adottano il sistema frenante Bosch e come di consueto corrisponde alla normativa ECE-R90 equivalente OE, che prevede un processo di pressatura con stampaggio diretto. Gli elevati valori di pressione permettono di incollare con la massima precisione il materiale d’attrito al supporto metallico.

Tra le sue particolarità spicca l’indicatore di usura acustico, che segnala quando è giunto il momento di sostituire le pastiglie.

Come di norma quando si tratta di pastiglie freno Brembo, l’installazione è semplice e immediata, grazie anche alla presenza delle viti adatte nella confezione. Gli utenti che hanno scelto queste pastiglie freno per le loro auto sono ampiamente soddisfatti del prodotto, soprattutto in comparazione a molte pastiglie fornite con l’auto quando viene acquistata.

 

Pro

Installazione: Anche queste pastiglie prodotte dalla casa italiana Brembo sono molto semplici da installare come fanno notare la maggior parte degli utenti che le hanno acquistate.

Prezzi bassi: In relazione alle altre pastiglie presenti in aftermarket, questo modello è uno dei più venduti visto anche il costo concorrenziale a cui viene proposto.

Indicatore acustico: Quando è il momento di cambiare queste pastiglie perché ormai troppo usurate l’indicatore acustico integrato indicherà che è ora di recarsi dal meccanico o di procedere da sé alla sostituzione.

 

Contro

Tutto ok: Gli utenti sono molto soddisfatti dell’acquisto fatto e della qualità delle pastiglie, tanto che non segnalano alcun tipo di problema o difetto tale da sconsigliarne l’acquisto.

Acquista su Amazon.it (€20)

 

 

 

Pastiglie freni posteriori

 

Brembo P59042

 

La versione più venduta online delle pastiglie freni posteriori è quella offerta da Brembo con il modello P59042, disponibile per una grande varietà di auto anche ormai fuori produzione. Come nelle corde della casa italiana, anche queste pastiglie vengono proposte ad un prezzo molto vantaggioso ma senza scadere in qualità. Questa è garantita come di consueto dalla conformità alla normativa ECE-R90 equivalente OE. Tra le sue caratteristiche spicca l’ottima efficienza anche quanto raggiungono elevate temperature d’esercizio.

Questo grazie ad un trattamento termico fatto in superficie su tutta la pastiglia. Questa modello di pastiglia per freni montati nella zona posteriore dell’auto è compatibile con il sistema frenante a marchio Teves.

Dopo il classico adattamento al disco freno, le pastiglie sono state apprezzate dalla maggior parte degli automobilisti che le hanno acquistate. L’unico neo riguarda la mancanza dell’indicatore di usura, e quindi per capire se è arrivato il momento della sostituzione bisognerà procedere con il classico controllo visivo.

 

Pro

Auto datate: Anche chi possiede macchine non proprio di ultima produzione può contare sul fatto che questo modello di pastiglie è compatibile con molti modelli prodotti oltre 10 anni fa.

Teves: Chi possiede auto dotate del sistema frenante Teves, uno dei più utilizzati sulle macchine di media e piccola cilindrata, potrà essere quasi certo che questa pastiglia potrà egregiamente sostituire quella installata in prima dotazione.  

Strato termico: Le pastiglie prodotte da Brembo sono trattate con un strato termico superficiale che garantisce elevate prestazioni anche quando raggiungono temperature molto elevate.

 

Contro

Indicatore di usura: Questo modello non presenta l’indicatore di usura, e quindi come avviene spesso per controllare lo stato della pastiglia bisogna procedere visivamente.  

Acquista su Amazon.it (€13,74)

 

 

 

Pastiglie freni Ferodo

 

Ferodo FDB4180

 

Queste pastiglie freni per disco freno anteriori (quindi proposte in numero di quattro nel kit venduto) sono prodotte dalla Ferodo, azienda che da più di 100 anni opera con materiali d’attrito e nel campo dei freni. Questo come è evidente è sinonimo di alta qualità e questo lo dimostra anche un prezzo leggermente superiore alla media per quanto riguarda i prodotti aftermarket. Le pastiglie sono chiaramente conformi alla normativa OE.

Sono indicate per molti modelli dei marchi Renault e Dacia, tra cui Scenic, Megane, Captur e Duster. Sono molto apprezzate dagli utenti per la loro composizione della miscela d’atrico accuratamente selezionata che in pratica consente di avere meno polvere dal freno quando durante la frenata e al tempo stesso si riduce la distanza necessaria per arrestare l’auto.

Inoltre, le pastiglie freni Ferodo non sono prodotte con metalli pesanti e altre sostanze chimiche pericolose per la salute, sono resistenti al surriscaldamento e sono anche particolarmente silenziose.

 

Pro

Renault e Dacia: Le Ferodo FDB4180 sono indicate particolarmente per le auto del gruppo Renault, che oltre all’omonima casa automobilistica comprendono anche le vetture a marchio Dacia, tra cui la molto famosa Duster.

Miscela: La speciale miscela studiata da Ferodo per la realizzazione di queste pastiglie freno consente di avere meno polvere del disco del freno e di ridurre lo spazio di frenata.

Surriscaldamento: Anche quando si surriscaldano perché spesso sollecitata nella frenata, le pastiglie rimangono efficienti allo stesso modo di quando sono fredde.

 

Contro

Nessun problema: Tutti gli utenti che hanno acquistato questo pastiglie freno a marchio Ferodo sono soddisfatti della qualità e anche della semplicità con cui si montano: quindi nessun difetto evidente segnalato.

Acquista su Amazon.it (€23,01)

 

 

 

Pastiglie freni Textar

 

Textar 2402201

 

Se si guida un’auto Toyota o Daihatsu e si vuole un ricambio affidabile per le proprie pastiglie freno, il marchio Textar è uno dei migliori per queste vetture nipponiche. Lo stesso vale per le pastiglie freni Textar 2402201, specialmente per quanto riguarda i modelli Toyota Yaris Yaris III Hatchback XP130 e XP90 Charade VIII Hatchback XP9 che montano il sistema frenante AT o Teves. Sono pastiglie che, rispetto a quelle originali montate in primo equipaggiamento, offrono il sensore di usura EAN 4019722276927 su entrambe quelle che vanno montate.

In questo modo si saprà sempre e con certezza totale quando sarà il momento di cambiarle perché ormai troppo consumate.

Il prezzo è leggermente superiore ad altre pastiglie freno, ma sono tra le poco adatte ai modelli di vettura sopra descritte. Per sapere dove acquistare queste pastiglie freno basta cliccare sui link che si trovano sotto i pro e contro di questa pagina.

 

Pro

Yaris: Per tutti i possessori di questa Toyota che vogliono pastiglie freno di qualità se non migliori di quelle montate in primo equipaggiamento, questo modello Textar può essere una buona scelta.

Sensore usura: La presenza su entrambe le pastiglie del sensore di usura è un plus notevole, visto che quelle montate in prima equipaggiamento lo offrono solo su una delle due.

Montaggio: Non si deve avere una particolare manualità per poter montare queste pastiglie freno, che secondo gli utenti si installano facilmente risparmiando non poco rispetto al lavoro svolto da un meccanico.

 

Contro

Prezzo: Qualcuno fa notare che il prezzo è leggermente superiore ad altre pastiglie freno, ma la qualità addirittura superiore a quelle montate da Toyota le rende un acquisto più che soddisfacente.

Acquista su Amazon.it (€34,03)

 

 

 

Kit pastiglie freni

 

Disco freno Brembo e Pastiglie Brembo Anteriore

 

Se è giunto il momento di cambiare anche i dischi dei freni oltre alla pastiglia è necessario acquistare un kit pastiglie freni. In pratica in unica confeziona vengono offerti entrambi i prodotti per avere dei freni nuovi come quando l’auto è stata ritirata dal concessionario.

Questo kit che ha il codice 08.5085.14 & P23060-15 è pensato per molte delle Fiat Punto messe in strada dalla casa torinese e anche per alcuni modelli di Fiat 500. Inoltre il kit è compatibile con Lancia Y 1.1 e Lancia Y 1.2. Sia i dischi sia le pastiglie sono da montare sull’assale anteriore, zona dove sono posizionati dischi e pastiglie originali.

Il prezzo del kit è molto conveniente, e può ridare la giusta frenata anche i modelli di auto sopra elencati che non sono di ultima produzione. La qualità Brembo è confermata dalle recensioni dei clienti che trovano questo kit di ottima qualità, anche se qualcuno consiglia di utilizzare pasta di rame da mettere dietro alle pastiglie per evitare eventuali fischi quando si frena.

 

Pro

Prezzo: Chi è in grado di cambiare da sé dischi e pastiglie può avere un notevole risparmio rispetto a quanto si spenderebbe andando dal meccanico.

Qualità: Come confermano la maggior parte degli utenti la qualità di questo kit che comprende sia i dischi freno sia le pastiglie è molto alta, nonostante un costo particolarmente abbordabile.

Disco pieno: Come i migliori dischi freni, anche questi presenti nel kit sono definiti “pieni” e quindi sono meno facili all’usura garantendo così una lunga durata che alcuni hanno verificato oltre i 100mila chilometri.

 

Contro

Fischio: Piuttosto normale nel primo periodo di installazione sentire qualche fischio quando si frena. Gli utenti consigliano di utilizzare pasta di rame da mettere dietro le pastiglie per eliminare questo problema.

Acquista su Amazon.it (€31,99)

 

 

 

Pastiglie freni Bosch

 

Bosch 986461119

 

Una valida alternativa per pastiglie freno da acquistare tra i prodotti aftermarket arriva dalla Bosch, azienda famosa tanto quanto la Brembo e la Ferodo per la qualità dei suoi prodotti dedicati all’auto. Nel caso specifico propone un set di pastiglie freno adatta per assale anteriore, quindi con la presenza di quattro pastiglie.

Il modello 986461119 si rende utile per cambiare le pastiglie freno di auto del gruppo FCA ovvero Fiat e Lancia, anche di modelli ormai non più in commercio ma ancora circolanti. Su molte di queste auto sono le stesse usate come primo equipaggiamento, quindi la sostituzione non reca alcun problema di compatibilità e si può stare certi di avere la stessa tipologia di frenata che si aveva con le pastiglie nuove di zecca quando si è ritirata l’auto dal concessionario.

Sono conformi alla normativa ECE R90 ed ECE R212 e garantiscono le massime prestazioni e sicurezza anche nelle condizioni più estreme, come quando si viaggia ad alta velocità, con forte pioggia o a temperature molto elevate.

 

Pro

Originali: Le pastiglie freno Bosch, nel modello specificato, sono le stesse utilizzate da Fiat e Lancia come primo equipaggiamento.

Sicure: A livello di qualità non ha nulla da invidiare anche a marchi aftermarket più famosi, anche perché come detto sono quelle utilizzare in fase di assemblaggio dell’auto.

Prezzo: Quello che più stupisce, essendo un ricambio originale, è il costo, assolutamente abbordabile per chiunque e che può far risparmiare un bel po’ di soldi se si ha la capacità di sostituire le pastiglie senza passare dal meccanico.

 

Contro

Rumore: Alcuni utenti fanno notare che si sente un po’ di rumore quando si frena, soprattutto quando le pastiglie sono appena montate. Potrebbe però essere un problema del disco freno un poco usurato.

Acquista su Amazon.it (€14,5)

 

 

 

Accessorio

 

Sensore pastiglie freni auto

 

ATE 24.8190-0264.2

 

Questo sensore è pensato per segnalare all’autista che le pastiglie freno sono ormai usurate ed ora di passare dal meccanico per il cambio. Il modello ATE 24.8190-0264.2 è ideale per le auto che montano un sistema frenante della stessa azienda, e nello specifico le autovetture a marchio BMW, che hanno questo sensore tra la dotazione di serie.

Alcuni utenti segnalano che se si installa questo sensore è anche consigliabile cambiare le pastiglie, per avere un sistema nuovo che inizia a “lavorare” nelle migliori condizioni, ovvero con pastiglie non già usurate.

Funziona comunque anche con pastiglie non originali di primo equipaggiamento, quindi non anche quelle che si possono trovare sul mercato tra quelle compatibile con la propria auto.

Acquista su Amazon.it (€10,56)

 

 

 

Guida per comprare le pastiglie freni

 

Un tipico sistema di frenatura presente in ogni veicolo è costituito da un disco del freno, una pinza del freno e un paio di pastiglie dei freni per ciascuna delle ruote. Le pastiglie sono montate nella pinza con il loro materiale d’attrito che tocca quasi i due lati del disco del freno. Quando viene premuto il pedale del freno, il fluido idraulico nella pinza spinge entrambe le pastiglia freno contro ciascun lato del disco del freno rotante. Ciò si traduce in produzione di attrito, che rallenta e se premuto a fondo il pedale arresta il veicolo.

Quando si pensa al numero di volte che questa azione si svolge ogni giorno, settimana, mese o anno, non sorprende constatare il fatto che le pastiglie dei freni subiscano una forte usura e che sia necessario sostituirle regolarmente.

La scelta della migliore pastiglia freno

Trovare le migliori pastiglie freno del 2019 per il proprio veicolo non è affatto difficile. La cosa più semplice è acquistare un modello identico a quello presente nell’auto come primo equipaggiamento.

Con questo termine si indicano tutti i componenti scelti dalla casa automobilistica per assemblare l’auto nuova che verrà poi consegnata al cliente. Nella scheda tecnica dell’auto sono riportati di norma marca e codice prodotto delle pastiglie e quindi da questi dati non sarà difficile acquistarne di nuove.

 

L’aftermarket

Oltre ai prodotti originale esistono sul mercato diverse aziende che producono pastiglie ugualmente valide (e in alcuni casi anche migliori) di quelle montate in primo equipaggiamento. In questo caso, marca e codice delle pastiglie montate deve essere “tradotto” in quello che identifica la compatibilità con le pastiglie prodotte dall’azienda aftermarket.

Normalmente sui siti dei vari produttori basta inserire il codice della pastiglia per avere in batter d’occhio la sua controparte compatibile. Alcuni portali rendono questa operazione ancora più semplice: in questo caso è necessario solo inserire dati quali marca dell’auto e modello, per avere in pochissimo tempo il codice delle pastiglie adatte al proprio veicolo.

 

Originale contro compatibile

Quelle che è bene sapere che i prezzi delle pastiglie freno dichiarate compatibili spesso sono più bassi di quelle originali. Questo è da tener presente quando ci si domanda quale pastiglia freno comprare.

Si potrebbe quindi pensare che il produttore di pastiglie compatibili abbia risparmiato su qualche aspetto della produzione per mantenere i costi, e che quindi le pastiglie che si andrebbero ad acquistare magari sono meno sicure di quelle originali. Siccome questo dubbio è più che lecito, a rendere tutto più trasparente ci ha pensato l’UNECE (United Nations Economic Commission for Europe) che dal 1998 ha stilato una normativa in cui vengono evidenziati gli standard obbligatori, riconosciuti a livello europeo, per la produzione dei componenti del sistema frenante, quindi dischi, tamburi, pinze e ovviamente pastiglie freno.

In pratica se la pastiglia freno compatibile è omologata ECE R-90 si può stare certi che si ha tra le mani un prodotto qualitativamente uguale, se non migliore, di quello originale.

In questo modo come scegliere una buona pastiglia freno è più semplice e può avvenire senza dubbi, tenendo presente il fatto che i produttori sono obbligati a mettere in evidenza tale omologazione. Se così non fosse, magari perché sono pastiglie freno omologate ma in arrivo dai Paesi che non fanno parte dell’UNECE è meglio soprassedere all’acquisto, e cercare un modello compatibile ma che sia omologato. Ne va, dopotutto, della propria e altrui sicurezza quando si è alla guida della propria auto.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quando cambiare le pastiglie dei freni

Le pastiglie freno vanno cambiate quando sono usurate. Per capirlo ci sono diversi metodi, ma il più classico, se si possiede un’auto di produzione recente, è un avviso (spia luminosa o messaggio) che si attiva sul display del proprio cruscotto che è giunto il momento di recarsi da un meccanico, quanto meno per un controllo.

È presente su molti modelli BMW e Mercedes. Il secondo avvertimento è acustico ovvero si sente un rumore stridulo ogni qual volta si frena. Questo è spesso integrato nelle pastiglie freno più moderne.

 

Come cambiare le pastiglie dei freni

Per non avere nessun tipo di problema è sempre meglio affidarsi alle mani di un esperto, in questo caso un meccanico o un gommista di fiducia. Per il resto, per chi ama il fai-da-te deve attrezzarsi con diversi utensili, non ultimo un buon crick per poter sollevare l’auto. Infatti per poter cambiare le pastiglie freno è necessario togliere le ruote.

Le pastiglie freno si trovano nella zona dove è presente il disco dei freni. Sono spesso ricoperte da un involucro e si tolgono e inseriscono agendo su delle viti di fissaggio.

 

Quanto costa cambiare le pastiglie dei freni

Le pastiglie dei freni se comprate da sé hanno un costo relativamente basso, che varia dai 15 a oltre 100 euro circa per in kit (ovvero quattro pastiglie) ma il prezzo varia anche per quelle destinate ai freni anteriore e quelle per i freni posteriori. Inoltre, è più economico affidarsi alle pastiglie omologate ma compatibili.

Se invece ci si reca da un meccanico bisognerà calcolare anche la manodopera e quindi il costo salirà. In media affidandosi a un meccanico un cambio di pastiglie si aggira intorno ai 70-100 euro

 

Quanto costa cambiare dischi e pastiglie dei freni

Il costo della sostituzione dei dischi freni dell’auto può essere compreso tra i 200 e i 550 euro. Tutto ovviamente dipende dal costo della manodopera e dal prezzo dei pezzi di ricambio scelti, a cui va aggiunto il costo delle pastiglie dei freni. Non esiste una vera e propria regola.

La cosa migliore è interpellare qualche meccanico della zona facendosi fare un preventivo con indicato anche i pezzi di ricambio scelti (marca e modello). Da questo, con una ricerca sul web si può capire se sono prodotti di ottima, buona o scarsa qualità.

 

Cosa determina il consumo delle pastiglie freno?

Ci sono diversi fattori che fanno sì che una pastiglia freno si consumi di più rispetto a un’altra identica montata su un’auto uguale. Ad esempio chi percorre molta autostrada sicuramente avrà pastiglie dei freni che durano più a lungo rispetto a chi guida per la maggior parte del tempo nei centri urbani. La ragione?

Le continue frenate ai semafori, alle rotatorie e agli incroci sollecitano più spesso le pastiglie rispetto a quando si viaggia in autostrada e di norma si frena molto poco (se non c’è coda). Un altro fattore che influisce su l’usura delle pastiglie dei freni è il peso trasportato dal veicolo, stabilito dal numero di passeggeri, dal bagagliaio a pieno carico, dal traino di una roulotte e così via.

Quando il veicolo è più leggero, è più facile rallentare e fermarsi con meno sforzi di frenata. Un veicolo utilizzato da una famiglia con quattro o cinque persone al suo interno, è ovviamente più pesante e per arrestare la marcia le pastiglie dei freni sforzano maggiormente sul disco rispetto all’auto quando c’è solo il conducente.

 

 

 

Come utilizzare le pastiglie freni

 

Una volta scelto l’offerta migliore per le proprie pastiglie freno scatta il secondo dubbio: montarle da sé o affidarsi a un meccanico? Diciamo subito che la sostituzione delle pastiglie freno non è particolarmente difficile in sé, ma prevede molte operazioni delicate e la dotazione di alcuni attrezzi indispensabili, che non tutti probabilmente hanno tra le mani.

Infatti, per prima cosa, è necessario togliere le due ruote dove è installato il sistema frenante. Da questo si può già intuire come siano necessari almeno due crick per sollevare l’auto e appunto togliere le ruote. Sul web sono presenti molti video esplicativi sulle procedure su come cambiare in totale autonomia le pastiglie freno.

 

 

Quando cambiare le pastiglie freno

Il dubbio amletico che tutti gli automobilisti prima o poi si trovano ad affrontare riguarda il momento giusto in cui è necessario cambiare le pastiglie freno. I più fortunati, che hanno un’auto di ultima produzione e di un certo valore, sicuramente possono contare su un avviso o una spia luminosa che si accenderà nel proprio cruscotto quando le pastiglie saranno al limite di usura ed è giunto il momento di cambiarle. Non ci sono regole su quanto può durare un set di pastiglie freno. In media, ci si può auspicare una durata che varia dai 40mila ai 100mila km, ma ci sono diversi fattori a determinare questa durata.

Chi non possiede un sensore pastiglie freni auto si deve affidare al proprio udito e alla propria vista per capire se le pastiglie sono usurate. Il primo segnale è un forte suono stridulo quando si frena; questo è un vero e proprio avvertimento che sono necessarie nuove pastiglie dei freni o che richiedono almeno un controllo.

A seconda del modello del veicolo, è possibile vedere il la parte esterna delle pastiglie guardando attraverso i raggi del cerchio. Se è possibile vedere questa zona è necessario premere il disco del freno e se ci sono all’incirca meno di tre millimetri tra questo e la pastiglia è meglio farle controllare.

 

 

La frenata è indice di pastiglie usurate

Un altro aspetto da considerare per capire se le pastiglie sono usurate è il comportamento dell’auto quando si frena. Se si percepisce che il veicolo tiri da una parte o dall’altra, è probabile che si sia verificato un guasto al freno. Questo può essere causato dall’usura irregolare delle pastiglie che produce uno squilibrio nell’efficienza di frenatura, problema che deve essere controllato e corretto in brevissimo tempo recandosi da un meccanico.

Non ultimo, altro segnale che deve far drizzare le antenne che le pastiglie sono ormai giunte alla fine, è avvertibile quando pedale del freno vibra quando si preme il piede su di esso. In questo caso è possibile che le pastiglie si possano essere deformate a causa di un eccessivo accumulo di calore, il che potrebbe inoltre dare vita a un’usura eccessiva o peggio danni al disco del freno.