Ultimo aggiornamento: 18.08.19

 

Batterie per auto – Guida all’acquisto e confronti nel 2019

 

Se vi state chiedendo dove acquistare una batteria per auto, troverete di grande aiuto la nostra guida. Oltre alle informazioni a carattere generale, infatti, troverete anche un’analisi approfondita dei modelli più apprezzati dai consumatori. Tra questi, la preferita dagli acquirenti risulta essere la batteria Speed L2 60 Ah, grazie alle sue ottime prestazioni e a un prezzo a dir poco conveniente, seguita a ruota dalla Bosch S4 005, meno adatta per chi vive in zone dove la temperatura scende al di sotto dello zero, ma altrettanto economica e nel complesso affidabile.  

 

 

Tabella comparativa

 

Lo mejor de los mejores

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Opinioni sulle migliori batterie per auto

 

Prodotti raccomandati

 

Batteria auto da 60 Ah

 

Speed L2 60 Ah 12V 540A EN 7903431

 

Una delle migliori batterie per auto del 2019, secondo i pareri dei numerosi acquirenti soddisfatti, è il modello Speed L2 commercializzato dalla ditta italiana SMC. Gli utenti la ritengono la miglior batteria per auto grazie alle prestazioni offerte, superiori a quelle delle batterie solitamente disponibili a prezzi bassi.

Si tratta del prodotto più economico tra tutti quelli sottoposti a comparazione nella guida, e questo aspetto ha sicuramente contribuito al suo successo di mercato. La Speed L2 è una batteria da 60 Ah 540A con polo positivo posizionato sul lato destro universale, progettata e prodotta in Italia per garantire alte prestazioni ed elevati spunti in qualsiasi circostanza. Le sue misure sono circa 242 millimetri in lunghezza, 175 in larghezza e 190 in altezza, e può essere installata su qualsiasi tipo di veicolo le cui dimensioni del vano di alloggiamento e i parametri di voltaggio siano compatibili con quelle della batteria.

 

Pro

Eccellente rapporto qualità-prezzo: Si tratta della più economica tra le batterie esaminate nella nostra guida, ma offre prestazioni di ottimo livello.

Performance: La Speed L2 è progettata per offrire alti spunti in qualsiasi condizione di guida, infatti è adatta sia alle auto di media sia a quelle di grossa cilindrata, sportive e berline.

Made in Italy: La batteria è progettata e prodotta in Italia, quindi gli standard di qualità e sicurezza sono elevati e garantiti dalle normative europee vigenti.

 

Contro

Virtualmente ottima: Gli acquirenti non hanno segnalato nulla di critico, la batteria sembra davvero una scelta eccellente quindi.

Acquista su Amazon.it (€63)

 

 

 

Batteria auto Bosch

 

Bosch S4 005

 

La batteria auto Bosch S4 005 è un modello da 60 Ah e 540A di spunto con le dimensioni analoghe a quelle della Speed esaminata in precedenza, quindi offre il vantaggio di possedere la stessa ampia compatibilità di veicoli sui quali è possibile installarla.

Anche dal punto di vista economico siamo nella stessa fascia del prodotto precedente, con un prezzo soltanto di pochi euro più alto. La batteria Bosch non richiede manutenzione e offre la massima sicurezza, grazie alla doppia protezione contro i danni causati da scintille e all’involucro sigillato in maniera stagna. È dotata di maniglie ergonomiche che ne facilitano il trasporto e l’installazione e offre il 20% in più di durata utile rispetto alle altre batterie.

La sua limitazione però, secondo gli acquirenti, sta nel soffrire il freddo e faticare a dare lo spunto se la temperatura mattutina si mantiene al di sotto dello zero per parecchi giorni.

 

Pro

Costo contenuto: Il prezzo economico è oltremodo accessibile, e questo è uno dei punti di forza della batteria Bosch.

Sicura e di facile utilizzo: La doppia protezione contro i danni da scintille e la robusta scocca sigillata a tenuta stagna la rendono molto sicura. La scocca, inoltre, integra maniglie ergonomiche che la rendono facile da maneggiare.

Durevole: Stando alle specifiche Bosch, questa batteria ha anche il pregio garantire una durata del 20% superiore rispetto alle batterie auto tradizionali.

 

Contro

Scarso spunto a freddo: Purtroppo la batteria Bosch regge poco bene il freddo, specie se si protrae a lungo e le temperature scendono al di sotto dello zero.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria auto da 100 Ah

 

MUTLU SFB Serie 3 LS4-100A

 

La LS4-100 appartiene alla Serie 3 delle batterie SFB, acronimo che sta per Superior Flooded Battery, prodotte dalla ditta MUTLU, un brand molto noto e apprezzato sia in ambito civile sia militare.

Si tratta infatti di una batteria premium da 100 Ah ad alte prestazioni, caratterizzata da una qualità superiore sia a livello strutturale e di resistenza sia in termini di prestazioni. Queste ultime, infatti, sono maggiorate del 25% rispetto alle batterie standard dello stesso amperaggio, e l’incremento è garantito anche in condizioni climatiche sfavorevoli.

La scocca è sigillata e permette l’installazione della batteria anche in verticale, cosa che la rende adatta anche alle imbarcazioni oltre che alle auto, inoltre è caratterizzata da una maggiore resistenza alle vibrazioni rispetto alle batterie standard.

L’unica limitazione di questa MUTLU, purtroppo, è data dal prezzo che è doppio rispetto a quello delle batterie esaminate in precedenza.

 

Pro

Qualità: Quella della batteria è a livello premium sotto tutti gli aspetti, a cominciare dalle caratteristiche fisiche fino alla sicurezza d’impiego e al grado di prestazioni offerte.

Sistema QR: Grazie ai codici QR presenti sulla batteria, è possibile effettuare il monitoraggio dei prodotti per verificarne lo stato e le prestazioni.

ECO Friendly: La batteria MUTLU è anche ecologica e cioè può essere riciclata quasi al 100%, in modo da ridurre al minimo l’impatto ambientale.

 

Contro

Costosa: La sua unica pecca è quella di essere decisamente cara, soprattutto rispetto alle altre batterie con cui l’abbiamo messa a confronto. È destinata soltanto ai più esigenti.

Acquista su Amazon.it (€125)

 

 

 

Batteria auto da 70 Ah

 

Motorcraft Calcium Plus 2247687

 

La ditta Motorcraft è un ramo sussidiario della nota casa automobilistica Ford, nato nel 1972 come produttore di ricambi auto e parti originali, ed è una batteria auto da 70 Ah e 640A di spunto delle misure di 278 x 175 x 175 millimetri.

La Calcium Plus, quindi, è un ricambio originale di qualità che risponde agli standard costruttivi Ford, ed è consigliata soprattutto ai possessori delle omonime automobili. Ciò non toglie però, che possa essere installata su qualsiasi automobile compatibile con i parametri descritti in precedenza.

Le sue prestazioni sono di ottimo livello, sia sulle auto a bassa cilindrata sia su quelle a media e alta cilindrata, e anche il prezzo è molto più vantaggioso acquistandola online piuttosto che in un centro Ford; l’unica pecca sono le dimensioni particolari, che ne riducono la gamma di compatibilità con le automobili prodotte dalle altre case.

 

Pro

Ricambio originale: Si tratta della batteria montata di serie sulle automobili Ford, quindi è un ricambio originale che offre la garanzia di una qualità e delle prestazioni eccellenti.

Efficiente: Lo spunto da 640A riesce a fornire delle partenze al primo colpo in ogni condizione, anche quando la temperatura è particolarmente fredda.

Ottimo prezzo: Come la quasi totalità dei ricambi originali venduti online, il prezzo è decisamente più accessibile rispetto a quello dei Centri Ford.

 

Contro

Compatibilità: Trattandosi di un ricambio originale Ford ha delle misure leggermente diverse dallo standard comune, quindi bisogna fare attenzione ai parametri se l’auto non è una Ford.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria auto da 80 Ah

 

FIAMM Akuma Komfort Plus

 

La Akuma Komfort Plus è una batteria da 80 Ah e 680A di spunto, ed è garantita per due anni di funzionamento dal noto brand FIAMM, appartenente alla compagnia giapponese Hitachi Group.

Si tratta di un prodotto economico ma affidabile e con un buon rapporto qualità-prezzo, non richiede alcuna manutenzione ed è di formato L3, ovvero misura 278 x 190 x 175 centimetri, e può essere installata su tutte le auto compatibili con queste dimensioni e con i parametri di funzionamento della batteria. Le sue prestazioni sono adatte soprattutto alle auto di grossa cilindrata, i cui impianti elettrici di bordo hanno un maggiore assorbimento di potenza.

L’unica pecca è il packaging, costituito da un semplice foglio di cellophane in modo che i corrieri possano prenderla dall’apposita maniglia e non rovesciarla. Di conseguenza è priva di istruzioni e non spiega come utilizzare il sistema di verifica di carica posto sulla sommità.

 

Pro

Spunto potente: L’amperaggio e l’elevata potenza di spunto sono ideali non solo per le auto di grossa cilindrata e per le sportive, ma anche durante i periodi più freddi dell’anno.

Verifica di carica: La Akuma è dotata di un sistema di verifica di carica completo di LED luminoso, anche se alcuni non hanno capito come usarlo a causa della mancanza di istruzioni.

Ottima qualità: Dal momento che si tratta di un prodotto garantito da FIAMM, la qualità e l’affidabilità sono a un ottimo livello.

 

Contro

Spedizione e imballaggio: Purtroppo l’imballaggio è minimo per ragioni di sicurezza, quindi bisogna affidarsi alla professionalità del corriere. Mancano anche le istruzioni d’uso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria auto da 50 Ah

 

Optima RED TOP RTC 4.2 AGM

 

Optima Batteries è un brand sussidiario del conglomerato inglese Johnson Controls, ed è noto soprattutto per la sua produzione di batterie di alta qualità. Non a caso, infatti, la batteria RED TOP è caratterizzata da un costo abbastanza elevato.

Anche le sue caratteristiche sono al top però, soprattutto per quanto concerne la durata. Secondo le specifiche ufficiali, infatti, la RED TOP garantisce il triplo della vita utile rispetto alle batterie analoghe prodotte da altre ditte. È un modello da 50 Ah con una potenza di spunto di ben 1.000A, e protetto da una scocca speciale a prova di perdite e con una resistenza alle vibrazioni 15, dunque superiore alla media. Non richiede alcuna manutenzione, è molto veloce nella ricarica e assicura prestazioni di altissimo livello.

Il prezzo, però, ne penalizza la richiesta rispetto ai modelli descritti in precedenza, ma gli acquirenti riferiscono che è una batteria eccellente sotto tutti gli aspetti.

 

Pro

Alte prestazioni: La potenza di spunto è di ben 1.000A, in modo da assicurare un avviamento affidabile in ogni situazione e a dispetto delle condizioni climatiche avverse.

Solida e resistente: Grazie alla scocca speciale può essere montata in qualsiasi posizione senza timore di eventuali perdite, ha anche una maggiore resistenza alle vibrazioni e alle più comuni cause di guasto.

Triplice durata: Rispetto a batterie di analoga potenza, la RED TOP offre una durata di esercizio triplicata, garantita dal produttore e riconosciuta dagli acquirenti soddisfatti.

 

Contro

Costo: L’unica cosa che penalizza la batteria RED TOP e ne limita di molto la richiesta da parte dei consumatori, è il fatto di costare più del doppio rispetto alle normali batterie.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Accessori

 

Cavi batteria per auto

 

Sakura SS3627

 

Quanto tempo è passato dall’ultima volta che avete avuto bisogno di utilizzare i cavi batteria per auto? E quando ne avete verificato lo stato?

Nel caso in cui si rendesse necessario l’acquisto di un nuovo paio di cavi con morsetti, vi consigliamo di dare un’occhiata ai Sakura SS3627 commercializzati dalla ditta inglese Saxon.

I cavi hanno una sezione di poco meno di 21 millimetri e reggono lo spunto fino a un massimo di 700A, quindi sono poco adatti a macchine con motori di grossa cilindrata; in compenso però costano poco, sono ben fatti e sono completi di tutte e quattro le pinze.

 

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Avviatore batteria auto

 

Tacklife T6

 

L’avviatore batteria auto T6, prodotto dalla nota ditta inglese di elettroutensili Tacklife, è lo strumento ideale per riportare in vita una batteria scarica, soprattutto in seguito a inoperatività.

Ha una capacità di 16.500 mAh e 600A di spunto, e quando la carica è al massimo è capace di avviare fino a 30 volte un motore a benzina fino a 6,2 litri oppure un motore diesel da 5,2 litri.

È compatto e rivestito da una scocca in ABS ignifugo, con grip in gomma che migliorano la presa sul dispositivo.

È completo di accessori e può ricaricare altri dispositivi, inclusi gli smartphone e i computer, e altri piccoli elettrodomestici per auto.

 

Acquista su Amazon.it (€69,49)

 

 

 

Tester batteria auto

 

ANCEL BA101

 

Un altro accessorio importante, di cui non potete fare a meno se siete tra quelli che amano dedicarsi personalmente ai lavoretti di manutenzione, è il tester batteria auto.

L’ANCEL BA101 è un dispositivo piccolo e compatto, facile da trasportare e veloce nelle scansioni. I risultati dei test vengono subiti visualizzati sul chiaro display LCD, fornendo indicazioni sulla tensione, la carica, la potenza di avviamento e il livello di resistenza di Ohm.

Il display è retroilluminato e, grazie agli appositi pulsanti, è molto facile da usare. È adatto non soltanto per le batterie auto, ma anche per quelle delle moto e delle imbarcazioni.

 

Acquista su Amazon.it (€59,98)

 

 

 

Guida per comprare una batteria per auto

 

L’accumulatore al piombo-acido è comunemente noto come batteria al piombo, anche se si tratta di una definizione impropria, ed è stato il primo tipo di batteria ricaricabile a essere inventato, visto che il primo esemplare fu concepito da un fisico francese nel lontano 1859.

Questo tipo di batteria è usato su tutti i tipi di veicoli per consentire l’avviamento del motore e per fornire energia elettrica a tutti i sistemi di bordo, di conseguenza il mercato offre una vasta gamma di scelta a seconda della potenza richiesta, delle dimensioni e del tipo di veicolo su cui vanno installate. Quelle utilizzate dalle automobili sono le batterie a sei elementi, infatti ogni singola cella provvede a fornire una tensione di 2 Volt, e le sei celle garantiscono quindi i 12 Volt di tensione richiesti dall’impianto elettrico del veicolo.

Se la tensione è standard per tutte le batterie, però, il discorso cambia per quanto riguarda la loro capacità. Quest’ultima è stampata sulla parte superiore della batteria, espressa in due parametri principali, la capacità di erogazione ampere/ora e il picco massimo di spunto in ampere. Gli ampere/ora di una batteria, o Ah, possono andare dai 50 ai 100 a seconda del prodotto scelto. Le esigenze derivano innanzitutto dal tipo di automobile posseduta e dal numero di sistemi elettrici presenti a bordo; più è complessa e accessoriata l’auto, di solito, è maggiore è l’assorbimento di elettricità.

Nel caso di un’utilitaria, quindi, una batteria da 50 o 60 Ah può andare bene, ma per i SUV e per le berline di lusso è preferibile orientarsi verso batterie che partono almeno da 80 Ah a salire.

 

Come scegliere una buona batteria per auto

Il secondo parametro indicato è relativo al picco di potenza massima emesso dalla batteria per lo spunto, ed è espresso semplicemente in Ampere. In questo caso non c’è alcuna restrizione, nel senso che la potenza di spunto influisce soltanto sulla resa dell’avviamento e sulla sua capacità di far partire il motore al primo colpo.

Maggiore è la potenza di spunto, quindi, tanto più affidabile ed efficiente sarà la batteria in termini di prestazioni. Ciò implica, quindi, che il prezzo di una batteria può variare notevolmente in base alla potenza massima di spunto.

Un altro aspetto di cui tenere conto inoltre, prima di scegliere quale batteria per auto comprare, è la possibilità di accedere o meno agli elementi. Quelle di tipo tradizionale, infatti, sono dotate di tappi sulla sommità di ogni elemento, in modo da poterli aprire e aggiungere periodicamente acqua per reintegrare quella persa.

Queste batterie sono più economiche ma richiedono una manutenzione estremamente rigorosa e accurata. Le batterie sigillate costano un po’ di più invece, ma hanno il vantaggio di non richiedere alcuna manutenzione specifica, se non un controllo periodico delle condizioni e dello stato di carica.

Gli accessori più importanti per la batteria

Se dovete acquistare una batteria, inoltre, sarebbe consigliabile dotarsi di alcuni accessori fondamentali, come un avviatore di emergenza e dei cavi con morsetti di collegamento per esempio. Questi due accessori in particolare servono soprattutto per le emergenze, nel caso in cui la batteria faccia fatica a partire dopo una notte particolarmente rigida, oppure quando si scarica a causa di guasti o di lunghi periodi di inattività.

Il caricabatterie, invece, è consigliato soprattutto per chi usa l’auto saltuariamente, visto che collegandolo alla batteria permette di ricaricarla e poi di erogare energia a sufficienza a mantenerla sempre in carica.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona il caricabatterie per auto?

I caricabatterie per auto servono a fornire elettricità alla batteria quando questa è scarica, dopo un lungo periodo di inattività oppure a causa del freddo troppo rigido. Per utilizzarlo bisognerà innanzitutto staccare i morsetti che collegano la batteria all’automobile, in modo da potervi collegare quelli del caricabatteria.

È importante che il caricabatteria sia compatibile con il tipo di batteria installata sull’auto, ovviamente, altrimenti correrete il rischio di danneggiare la centralina elettronica dell’automobile, inoltre bisogna verificare che sia a sua volta carico, oppure collegato all’impianto elettrico a seconda se si tratta di un modello portatile da tenere in auto o di uno alimentato tramite cavo. Questi ultimi sono dotati di microprocessore digitale per la gestione dei livelli di carica, dal momento che sono in grado di misurare la carica residua della batteria, e quindi evitano il rischio di sovraccaricarla accidentalmente.

 

Come caricare la batteria per auto?

Si può procedere in due modi diversi, collegando la batteria carica installata su un’altra automobile tramite gli appositi cavi con i morsetti, eseguendo una procedura spiegata in dettaglio più avanti, oppure si può utilizzare un dispositivo specifico.

Questi ultimi sono di due tipi: ci sono i semplici avviatori che servono a dare lo spunto alla batteria, ma non sono in grado di ricaricarla, e poi ci sono i caricabatteria per auto, che permettono sia di ricaricare una batteria scarica sia di mantenere la carica nei periodi di inattività.

 

Quanto dura una batteria per auto?

La durata media si estende dai due ai cinque anni, ma in alcuni casi può arrivare anche a dieci anni. I fattori che influiscono sono diversi infatti, tra i più importanti dei quali rientrano sicuramente la frequenza nei controlli e la cura posta nella manutenzione, ma anche la zona in cui si vive incide molto.

Nei climi caldi, per esempio, i fenomeni di solfatazione e perdita di acqua sono incrementati, di conseguenza la batteria si deteriora molto in fretta rispetto a quelle che operano in climi più freddi.

 

Come funziona il mantenitore di carica per la batteria?

Il mantenitore di carica non è altro che un dispositivo analogo ai caricabatteria portatili usati per i dispositivi mobili, con la differenza che è progettato apposta per le batterie auto e moto. Questi apparecchi utilizzano un microprocessore capace di diagnosticare la batteria e verificarne il voltaggio, allo scopo di regolare il tipo di impulsi elettrici e la frequenza con cui inviarli alla batteria, a seconda se ha bisogno di essere ricaricata, desolfatata o semplicemente mantenuta in carica.

 

Quando cambiare la batteria per auto?

Una batteria auto può durare dai cinque ai dieci anni, in base al tipo e alla cura posta nella manutenzione. Per sapere se è il momento di cambiarla oppure no, controllate la targhetta sulla batteria della vostra auto; la sostituzione immediata è obbligatoria e inderogabile soltanto nel caso in cui la batteria fosse visibilmente danneggiata, crepata o presenti evidenti segni di perdite di acido.

 

 

 

Come cambiare la batteria

 

Una volta che avrete acquistato la nuova batteria, bisognerà installarla sull’automobile al posto di quella vecchia da sostituire. Questa operazione può essere eseguita anche da soli volendo, se avete a portata di mano una chiave da 10 e un paio di guanti isolanti, facendo ovviamente molta attenzione durante tutto il procedimento.

La sostituzione di una batteria piombo/acido, ovviamente, è un’operazione che va eseguita rispettando determinate norme in maniera rigorosa, in modo da evitare il rischio di incendio, esplosione o danni alla persona a causa dell’acido solforico che tende a depositarsi sotto forma di incrostazioni di solfati intorno ai poli e nell’alloggiamento della batteria all’interno del vano motore.

 

 

La macchina quindi, dovrà essere parcheggiata in una zona pianeggiante e a una certa distanza da traffico, scintille e fiamme libere, il motore andrà spento e il freno a mano inserito. Ricordate anche di scollegare qualsiasi dispositivo possa assorbire tensione, come smartphone e altri piccoli accessori elettronici.

A questo punto, prima di procedere alla rimozione della vecchia batteria, è meglio indossare i guanti isolanti, rimuovete le eventuali coperture dai poli e scollegate i cavi facendo bene attenzione a non unirli, incrociarli o farli entrare in contatto con le parti metalliche del vano motore.

A questo punto, usando la chiave da 10, sbloccate la staffa che tiene ferma la batteria nel suo alloggiamento, rimuovetela e poi togliete la batteria vecchia, inserite la nuova al suo posto e riposizionate la staffa in modo da assicurarla saldamente in posizione.

Assicuratevi che i poli siano ben puliti e, se lo avete a disposizione, magari potete anche cospargerli con del grasso specifico per contatti, dopodiché potrete ricollegare i poli ai relativi cavi, magari dopo averli prima cosparsi con dell’apposito grasso per contatti elettrici, e poi stringere i bulloni per assicurare che mantengano la presa.

 

 

Come collegare i cavi della batteria

La procedura per collegare con i cavi le batterie di due automobili, per dare l’avvio a una batteria scarica, è in parte simile a quella per la sostituzione, quindi bisogna innanzitutto spegnere il motore, le luci del veicolo, bloccarlo inserendo il freno a mano e scollegare qualsiasi cosa possa assorbire tensione, come eventuali dispositivi mobili lasciati in carica.

A questo punto bisogna scoprire i poli delle batterie e collegare i cavi, usando quello rosso per i poli positivi e quello nero per i negativi secondo il seguente ordine.

Collocare la prima pinza rossa sul polo positivo della batteria scarica, mettere in moto l’auto che dovrà fornire la carica e quindi collegare la seconda pinza rossa sul polo positivo della batteria dell’auto in funzione. A questo punto si potranno collegare i poli negativi con il cavo e le pinze nere seguendo lo stesso ordine nella procedura, e cioè fissare prima il morsetto nero alla batteria carica dell’auto accesa e poi il secondo morsetto al polo negativo della batteria scarica.

A questo punto aspettare qualche minuto, senza dare colpi all’acceleratore visto che sarebbe inutile, e poi avviare il motore dell’auto con la batteria scarica e attendere un altro po’, fino a quando il motore non si stabilizza al minimo dei giri.

Per scollegare i cavi bisogna ripetere la procedura di collegamento, ma in ordine inverso: staccando prima i poli negativi e poi quelli positivi partendo sempre dalla batteria scarica.