Ultimo aggiornamento: 03.03.21

 

Vivere l’esperienza di una nuova guida è possibile grazie a Tesla. L’azienda di Musk, però, non si ferma solo alle auto elettriche e propone anche pick-up innovativi. Scopriamo Cybertruck.

 

Avete presente film futuristici in cui i protagonisti guidavano auto dal design assurdo e con funzionalità ancora inesistenti? Ecco, con l’arrivo di Tesla sul mercato, grazie alla visione vincente di Elon Musk, sembra che il futuro sia già qui, tra noi. Il sesto modello della casa produttrice di macchine elettriche è proprio Tesla Cybertruck, che si differenzia notevolmente dalle altre proposte. Infatti, se Model S, X, 3 e Y sono state presentate come vere e proprie auto, questa volta il discorso è un po’ diverso.

Cybertruck è un fuoristrada d’eccezione, ovviamente elettrico, con forme ispirate a quei film che abbiamo citato all’inizio dell’articolo, tra cui Blade Runner. Il design futuristico è pazzesco, e cercheremo di renderlo in parole durante i prossimi paragrafi. Al momento, basta sapere che è già un pick-up Tesla preordinabile, versando una caparra iniziale di solo 100 $, decisamente esigua considerando che in passato era richiesto un minimo di 1.000 $.

Che sia una mossa di marketing vincente oppure no, non spetta a noi dirlo, ma possiamo ipotizzare già in anticipo il valore effettivo di quanto arriverà sul mercato, apparentemente tra il 2021 e il 2022. Alcuni rumors dicono che i prezzi partiranno da circa 40.000 $, che sono poco più di 36.000 €, ma ancora nulla è così sicuro.

Ciò che è chiaro è però che questo modello, presentato con alcune dimostrazioni di Franz von Holzhausen, capo del reparto design dell’azienda, e di Musk. Ricorderete senz’altro questi momenti, diventati virali durante i mesi passati per via di quanto accaduto in diretta.

Infatti, la presentazione dell’ultimo modello Tesla è servita per dimostrare la resistenza della sua struttura: prima prendendo a martellate le portiere e la carrozzeria, dopo i vetri, che però non hanno passato i test di resistenza con il massimo dei voti. Ma bando alle ciance e diamo subito un’occhiata a tutto ciò che si può e si deve sapere riguardo il nuovo pick-up firmato Tesla.

 

Autonomia 

La prima cosa da sapere di questo Tesla truck è che sembra essere pensato anche a tre motori. Infatti, la casa produttrice ha annunciato che i prezzi oscilleranno a seconda dei modelli: il Single Motor a trazione posteriore, il Dual Motor AWD e il Tri Motor AWD Long Range. La versione a tre motori è sicuramente quella più ambita e di punta di tutta la gamma, perché garantisce prestazioni più elevate di quanto si possa pensare. L’unico problema è che sarà disponibile solo durante la seconda metà del 2022, perciò bisogna aspettare ancora un po’.

I dati rilasciati dall’azienda, mostrano come il Cybertruck sia in grado, in appena 2,9 secondi, di passare da 0 a 96 km/h, riuscendo a toccare anche una velocità massima di 210 km/h, con un’autonomia complessiva di circa 800 km.

Prezzo

Questo è per molti l’informazione più ambita, perché quando si tratta di auto elettriche si sa che il loro costo non è dei più bassi. A tal proposito, dobbiamo dire che il modello d’ingresso sul mercato, cioè quello composto da solo un motore, sarà proposto a circa 36.000 €.

Il secondo, quindi il Cybertruck Dual Motor AWD, sarà in vendita a più o meno 45.000 €, con trazione integrale e una batteria ancora più capiente. Infine, la versione per cui molti stanno scalpitando, cioè la Tri Motor AWD Long Range, con la sua capacità di raggiungere da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi, sarà venduta a circa 64.000 €.

 

Interni

Ma avete presente il miglior MMORPG della storia? Insomma, sembra che Musk si sia ispirato davvero alle grandi avventure per console. Lo conferma ancora una volta con gli interni del Cybertruck, sebbene non li abbia presentati quando c’era stata l’occasione.

Non ha mostrato le immagini e i dettagli della vettura, nemmeno dopo richieste esplicite da parte del pubblico. Ma chiaramente alcuni esempi rilasciati dalla casa produttrice sono stati intercettati dai più curiosi.

Ciò che spicca subito all’occhio è un design minimalista e al tempo stesso futuristico, molto simile alla Roadster, con particolarità esclusive come la plancia realizzata in un materiale simile al marmo. Altro elemento che lascia davvero a bocca aperta è la possibilità di configurare fino a sei postazioni, aggiungendo un divano posteriore. Insomma, a seconda delle esigenze potrete viaggiare comodi sia da soli, sia in compagnia di amici e famiglia.

Esoscheletro, cristalli e antifurto

A differenza di quasi tutti i pick-up attualmente disponibili in commercio, questa Tesla nuova è unica anche dal punto di vista della piattaforma. Infatti, non si tratta più del classico body on frame, ma di una sorta di unibody particolarmente evoluto e migliorato nelle prestazioni.

Il materiale costituente principale è l’acciaio ultra resistente, pensato per resistere ai graffi, agli urti e per offrire un’alta protezione contro le ammaccature.

Per quanto riguarda i cristalli, questi ultimi sono stati sostituiti dai famosi Tesla Armor Glass, praticamente finestrini in vetro stratificato con l’aggiunta di polimeri, che garantiscono una durabilità più alta. Su questi bisogna ancora lavorare un po’, considerando anche quanto accaduto durante l’ultima presentazione, però il risultato finale si pregusta vincente.

Il costo dell’esoscheletro unito a quelli di altri componenti e funzioni come l’autopilota, la guida off-road e il tipo di ricarica, è chiaramente molto alto, praticamente più del 50% del costo totale dell’auto. Infine, ultimo ma non per importanza, c’è anche il sistema di antifurto per auto che è molto simile ai più tradizionali, ma chissà cosa aspettarsi da Tesla anche in questo caso.

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments