Calcolo del superbollo auto: cosa c’è da sapere

Ultimo aggiornamento: 03.10.22

 

Le supercar costano anche da ferme. Le tasse da pagare per il mantenimento delle automobili più potenti sono esose, a partire dal superbollo.

 

Se avete intenzione di comprare finalmente l’auto dei vostri sogni investendo anni e anni di risparmi o magari approfittando di qualche ghiotta occasione, dovete sapere che la vostra futura automobile sportiva vi costerà abbastanza caro anche dopo averla acquistata. Il mantenimento di una Ferrari o di una Lamborghini non sarà proprio economico, così come quello di una BMW o di un modello Audi. 

Il bollo da pagare ogni anno per queste automobili di elevata potenza viene definito Superbollo, un’imposta decisamente più costosa che fa abbastanza infuriare gli automobilisti. Leggendo questo articolo potrete scoprire più informazioni su questa imposta erariale, quali sono i veicoli per i quali è necessario pagarla e come calcolarla anche senza avere a disposizione la targa del veicolo. 

 

Il problema del Superbollo

L’Italia è un paese dove le tasse non risparmiano nessuno. Quella sull’automobile è stata oggetto di diverse polemiche, l’elevato costo del bollo auto da pagare una volta ogni anno infatti per molti sarebbe da eliminare o almeno da ridurre. Questa spesa si aggiunge alla costosa assicurazione, al carburante e alle eventuali spese di manutenzione del tagliando. Le agevolazioni dello Stato per chi possiede un’automobile sono davvero minime, basta pensare che ogni italiano spende di media 1.500 € all’anno per il mantenimento del suo veicolo. 

Sul Superbollo ci sono pensieri diversi: c’è chi ritiene sia giusto far pagare tasse più alte ai cittadini più agiati che possono permettersi un’automobile di lusso come una Ferrari o una BMW, mentre altri pensano sia una sovrattassa superflua. In effetti il calcolo del bollo auto per di questi veicoli spesso scoraggia i potenziali acquirenti che tendono comunque a puntare su veicoli di bassa cilindrata, o magari cercano di far immatricolare il veicolo all’estero, pratica un po’ ai limiti della legalità. 

Chi deve pagare il superbollo

Fino a quando questa tassa non verrà abolita ci si dovrà mettere l’anima in pace e sborsare quanto dovuto. Il superbollo va pagato solo se si possiede un’automobile di lusso di elevata potenza, per questo il calcolo del bollo auto per kW aiuta a farsi un’idea di quali veicoli devono sottostare a questa tassa. Fondamentalmente il superbollo si applica ai veicoli che superano i 185 kW di potenza e si calcola moltiplicando 20 euro per ogni kW oltre quella cifra. Senza tirare in ballo le Ferrari o le Lamborghini, basta prendere una BMW M performance da circa 300 kW per rendersi conto di quanto può costare il superbollo. 

 

Come si calcola il bollo auto

Potete facilmente calcolare il superbollo sul sito dell’Agenzie delle Entrate, andando sull’apposita pagina dove sarà necessario inserire i dati del veicolo. Per il calcolo avrete bisogno della targa, la data di scadenza del bollo auto, i mesi di validità del bollo e la vostra regione di residenza. Chiaramente, se volete farvi un’idea del superbollo da pagare per un’auto di lusso che intendete acquistare, allora dovrete necessariamente calcolare il bollo con un convertitore kw\cv che potrete trovare online facendo una ricerca su Google. 

In questo modo potrete scoprire il costo del bollo auto in cv senza la targa, semplicemente inserendo i kW del veicolo per scoprire quali sono i cavalli fiscali che vanno ad aumentare la tassa del bollo. 

Vi raccomandiamo comunque di seguire una tabella dei cavalli fiscali dei veicoli di lusso, in modo da poter avere un quadro completo delle automobili più potenti per le quali è necessario pagare il superbollo. La conversione da kw a cv viene riportata in modo approssimato su alcune tabelle del calcolo bollo auto quindi vi consigliamo comunque di effettuarla con un convertitore. 

Quando iniziare a pagare il bollo

Il costo del bollo prevede un ulteriore aumento in base alla classe ambientale del veicolo che può andare da Euro 0 a Euro 6. Più alta sarà la classe e meno questa influirà sul pagamento del bollo auto, ad esempio per gli Euro 0 si calcola 4,5 € per ogni kW oltre i 100, mentre per le Euro 6 occorre aggiungere 3,87 €. Al pari del bollo auto è possibile pagare il superbollo solo nel mese di scadenza. Trattandosi di un tributo erariale (ovvero dello stato) è possibile pagare il superbollo con un F24 che potrete compilare anche tramite il servizio di home banking messo a disposizione dalla vostra banca. 

 

Ammortizzazione della tassa

Se tutto questo vi sembra eccessivo e vi sentite già meno entusiasti per l’acquisto di una nuova Audi o BMW, forse potrà aiutarvi sapere che la tassa del superbollo si riduce al 60% dopo cinque anni dalla costruzione del veicolo e di 30% dopo 10. Dopo 20 anni non dovrete più pagare il superbollo, quindi diciamo che una volta comprato un veicolo di lusso è meglio tenerselo stretto. 

Più potenza, più attenzione

Sfruttare tutta la potenza di un’automobile di lusso è una tentazione alla quale è difficile resistere. Ricordate sempre però che nessuno è padrone della strada e che occorre fare ancora più attenzione quando si guida un veicolo estremamente potente. Se volete giustamente uscire a festeggiare l’acquisto della nuova automobile, ricordatevi di portare con voi un buon etilometro in modo da non superare i limiti di tasso alcolico consentiti e mettervi alla guida in tutta tranquillità. 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI