Come vendere un’auto usata?

Ultimo aggiornamento: 01.03.24

 

Può sembrare un’operazione semplice e lineare ma in realtà, quando si vuole vendere un’auto usata, ci sono diversi aspetti a cui prestare attenzione. 

Possono essere numerosi i motivi che spingono a vendere la propria auto: la famiglia cresce, cambiano le esigenze e serve una vettura con una motorizzazione differente, o semplicemente la propria macchina ha ormai raggiunto un’età “matura”. In tutti questi casi, prima ancora di focalizzarsi sulla ricerca di un nuovo modello, ci si trova di fronte a una questione fondamentale, ovvero capire in che modo vendere la propria vettura usata

Scopriamo quindi quali sono i passaggi più importanti da seguire per completare l’operazione in modo efficace e sicuro.

 

Come vendere la propria auto usata: gli step da seguire

I passaggi da seguire non sono numerosi ma bisogna porre particolare attenzione per non trovarsi poi coinvolti in vicende spiacevoli.

 

Presentare al meglio la vettura 

Innanzitutto, è sempre opportuno preparare al meglio la vettura che si vuole vendere per evitare che il potenziale acquirente possa trovare appigli per trattare sul prezzo. 

Perché l’annuncio faccia colpo, infatti, è fondamentale che l’auto sia al massimo delle condizioni: portate quindi la vettura presso un autolavaggio specializzato e non lesinate sui trattamenti da dedicare a esterni e interni, per fare in modo che nelle foto tutto risalti al meglio.

Se sono presenti piccole imperfezioni sulla carrozzeria, inoltre, è opportuno valutare se procedere a un intervento di ripristino da parte di un esperto o meno: in questo caso tutto dipenderà dalla cifra che lo specialista vi chiederà e, soprattutto, se queste verranno ammortizzate dal costo di vendita.

 

Controllo tecnico

Anche la meccanica non dovrà essere trascurata: ogni acquirente seriamente interessato, infatti, chiederà un giro di prova della vettura per testarne il corretto funzionamento e individuare la presenza di eventuali difetti. Anche in questo caso il consiglio è quello di valutare con il vostro meccanico di fiducia i costi richiesti per gli interventi.

Qualora decidiate di non intervenire sui problemi meccanici o estetici non dimenticate di menzionarli nell’annuncio: l’onestà paga sempre.

 

Adempimenti burocratici

Oltre agli accorgimenti specifici riservati alla vettura, non si devono trascurare tutti gli adempimenti burocratici.

Per vendere un’auto usata, infatti, sarà necessario che tutta la documentazione sia in ordine. Dovrà quindi essere presente il libretto di circolazione indicante tutti i dati corretti, il certificato di proprietà, il certificato di assicurazione, il bollo auto regolarmente pagato, così come tutti i tagliandi relativi alle revisioni effettuate.

Per aumentare il valore della vettura è, infatti, consigliabile allegare anche tutta la documentazione relativa ai tagliandi effettuati. Grazie a essa, infatti, l’acquirente avrà la certezza di trovarsi di fronte a un veicolo sempre gestito con cura e attenzione dal proprietario, e sarà quindi disposto a spendere cifre più alte per acquistarlo.

 

Valutazione del prezzo

Completate tutte queste operazioni arriva il momento più complicato: la corretta valutazione della vettura.

Spesso, chi vuole vendere un’auto usata mette online annunci a prezzi disallineati rispetto al mercato, mosso prevalentemente da fattori emotivi: tuttavia, per non incappare in questo errore, è sempre utile controllare sui diversi canali di vendita i valori medi di vetture con allestimenti, motorizzazioni e chilometri quanto più possibile simili. In questo modo ci si potrà fare un’idea più precisa del prezzo più adeguato.

Vendere a privato o a concessionaria?

Compiuto questo step si arriva infine al passo decisivo: vendere l’auto a un privato o a una concessionaria?

Vendere l’auto usata a un privato può comportare alcuni rischi, perché è difficile prevedere con chi si ha a che fare: non sono pochi, infatti, gli episodi di truffe o raggiri ai danni dei venditori.

Inoltre, se si decide di vendere l’auto a un privato si deve mettere in preventivo che servirà parecchio tempo prima di concludere l’affare, perché bisognerà seguire quotidianamente l’annuncio, rispondere agli interessati e concordare gli appuntamenti per far vedere dal vivo la vettura.

Il nostro suggerimento è quello di vendere l’auto usata a una concessionaria. Scegliendo questa opzione si potranno seguire tre vie: vendere a fronte di un corrispettivo in contanti, effettuare una permuta, o effettuare un conto vendita.

Se si sceglie la prima strada, si potrà portare la propria vettura direttamente da una concessionaria di fiducia che provvederà a effettuare tutte le verifiche e le valutazioni del caso, per poi procedere al pagamento dell’importo pattuito.

Qualora si opti per la permuta, si potrà consegnare alla concessionaria il proprio veicolo per acquistarne uno nuovo di zecca ottenendo uno sconto importante su quest’ultimo.

Se invece si sceglierà il conto vendita, si affiderà alla concessionaria la vettura affinché questa possa trovare l’acquirente adeguato.

Come vedete sono numerose le possibilità di vendita dell’auto usata: starà soltanto a voi scegliere quella più adatta alle vostre esigenze.  

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI