Perché è così importante tenere sotto controllo il sistema tergicristallo della vostra auto?

Ultimo aggiornamento: 03.10.22

 

La scarsa visibilità sulla strada è un nemico dell’automobilista. Pioggia, neve e nebbia diventano un vero e proprio ostacolo alla guida. Anche se i tergicristalli sono piccoli, la qualità del viaggio e la sicurezza dei passeggeri dipendono in gran parte da loro. Pertanto, è necessario valutare attentamente come scegliere le spazzole tergicristallo per l’auto.

Fondamentalmente, le spazzole tergicristallo sono di tre tipi: ibride, a telaio e senza telaio. L’efficacia dei tergicristalli con telaio è data dalla stretta aderenza della loro superficie in gomma al vetro, il che consente di rimuovere facilmente lo sporco.

 

Classificazione per tipo di costruzione

• A telaio. La varietà più comune e conveniente. Queste spazzole sono ben aderenti al vetro, ma non sono adatte al funzionamento a basse temperature. Inoltre, con il tempo, a causa delle peculiarità della struttura, si verifica un contraccolpo che peggiora la qualità della pulizia.

• Senza telaio. Caratterizzati da un’eccellente aerodinamica: quando il veicolo si muove ad alta velocità, le spazzole rimangono in posizione. Possono essere utilizzate anche in inverno. Un altro vantaggio è che, quando la cinghia è usurata, è possibile sostituire solo la cinghia e non l’intera spazzola.

• Ibridi. Combinano i vantaggi dei due tipi precedenti e sono completati dalla presenza di una copertura sui giunti mobili, che li protegge dallo sporco.

 

Il liquido lavavetri 

Il liquido di lavaggio, così come l’azione dei tergicristalli, è controllato da un interruttore, tipicamente in corrispondenza delle levette di fianco al volante, ma in alcune auto c’è un pulsante separato per spruzzare l’acqua. Il comando avvia i motori del lavacristallo, che alimentano il liquido dal serbatoio attraverso i tubi flessibili fino agli ugelli, attraverso i quali viene spruzzato sul vetro. 

Questa funzione è svolta dalla pompa dell’acqua dell’impianto lavavetri. Questa pompa fornisce l’acqua o il liquido lavavetri dal serbatoio agli ugelli alla pressione necessaria così da garantire uno spruzzo di qualità e lavare lo sporco dalla superficie da pulire. La pompa è solitamente collocata nel serbatoio del lavacristallo, dove è sigillata ermeticamente con un’apposita guarnizione.

 

Come funziona e com’è fatto

Il sistema in sé non è complicato e consiste in un serbatoio di lavaggio, una pompa e speciali ugelli, attraverso i quali l’acqua viene spruzzata sulla superficie dei vetri. Tuttavia, alcuni anelli di questa catena sono piuttosto deboli, in modo particolare per quel che riguarda la pompa dell’acqua. Soprattutto se è previsto il lavaggio non solo del parabrezza, ma anche del lunotto posteriore e dei fari. Il segno principale che la pompa è difettosa è che l’acqua è presente nel serbatoio ma non arriva agli ugelli. È necessario adottare misure urgenti, altrimenti i vetri poco puliti possono causare una scarsa visibilità, una situazione di pericolo sulla strada e, di conseguenza, un incidente.

Se il sistema di lavaggio ha una pompa rotta, è consigliabile sostituirla immediatamente con un nuovo dispositivo. In linea di massima, per qualsiasi modello di auto è possibile trovare un modello alternativo di pompa che si adatti al serbatoio. Un gran numero di proprietari di auto si chiede come sostituire la pompa del lavacristallo. Questo lavoro è abbastanza semplice e non richiede molto tempo. È sufficiente prendere un cacciavite per inserire un nuovo componente.

Per prima cosa, è necessario trovare il serbatoio nell’auto, la cui posizione si può facilmente scoprire consultando il manuale della macchina. A volte è possibile vederlo subito dopo aver aperto il cofano ma, in alcuni modelli, per trovare il serbatoio è necessario rimuovere anche la protezione interna del parafango così da arrivare al contenitore. La sequenza delle operazioni da eseguire è la seguente. Per prima cosa è necessario scollegare il filo dal terminale della batteria, quindi scollegare entrambi i cablaggi dal motore della pompa. Dopodiché sarà possibile rimuovere il serbatoio.

Come sostituire i tergicristalli 

Prima di sbarazzarsi dei vecchi tergicristalli. È necessario eseguire le seguenti operazioni:

• Separare il braccio del tergicristallo dal parabrezza e tenerlo perpendicolare allo stesso. È necessario prestare attenzione quando si sposta la leva. Questo elemento è trattenuto da forti molle e se rimbalza rischia di danneggiare il parabrezza.

• Rimuovere la vecchia spazzola tergicristallo. A tale scopo, individuare la cerniera in cui l’elastico entra in contatto con il raccordo metallico. A questo punto, sulla cerniera è presente una piccola linguetta o un tappo. Premendo su questo elemento si rimuove il fissaggio della spazzola tergicristallo.

• Procedere all’installazione del nuovo accessorio.

La pulizia dell’auto, compresi i finestrini, vi dirà che tipo di guidatore c’è al volante. Pertanto, per creare la vostra immagine agli occhi degli altri automobilisti, tenete d’occhio il sistema con cui dovrete tenere puliti i vetri della vostra auto.

 

Fonti di informazione:

https://www.tuttoautoricambi.it/pezzi-di-ricambio/spazzole-tergicristallo.html

https://www.automobile.it/magazine/manutenzione-auto/acqua-tergicristalli-7354

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI